Yo-Kai Watch 2: Psicospettri – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
8.5

Ottimo

La piccola console di casa Nintendo continua a regalare non poche soddisfazione grazie anche al nuovo titolo di Level 5, ovvero, Yo-kai Watch 2: Psicospettri. Quello che all’inizio potrebbe sembrare un classico gioco in stile Pokemon fortunatamente dovrà ricredersi pochi minuti dopo dall’inizio della storia principale grazie alla forte componente RPG.

La storia di Yo-Kai Watch 2: Psicospettri, non è altro che una piccola riedizione dei capitoli precedenti : Polpanime e Spiritossi (questa la nostra recensione) visto che come negli scorsi titoli il giocatore potrà cambiare solo alcune cose della storia narrativa tramite le scelte di un tipo di brioche da comprare. Questa nuova riedizione di Yo-Kai Watch 2 non è altro che un’ultima spiaggia per i giocatori che vorranno cimentarsi nel terzo capitolo della serie appena arriverà in Occidente. Level-5 ha usato l’escamotage del deja-vu durante la prima ora di gioco scherzando molto sul: “Questa cosa è già successa” ma fortunatamente non hanno lasciato niente al caso e tutto verrà spiegato nei minimi dettagli. Questi, però, potrebbero dar non poche noie, visto che le prime 4 ore circa saranno semplicemente un lungo tutorial per comprendere le meccaniche di gioco. Fortunatamente, appena appreso tutto ciò  e quindi terminato le prime parti della storia principale, quest’ultima avrà un boost di giocabilità non indifferente.

Il protagonista del gioco dovrà utilizzare lo Yo-Kai Watch, ovvero un orologio molto speciale che permette di vedere gli Yo-Kai tra le strade o tutti i segreti della mitologia giapponese riguardante questi spettri come porte segrete che vi porteranno in altre dimensioni per poter affrontare delle sfide bonus. Gli Yo-Kai, cito il sempre presente Wikipedia: “Gli yōkai (妖怪?) — da “yō”, “maleficio, fattucchieria” e da “kai”, “manifestazione inquietante”, nome talvolta traslitterato anche “youkai” o “yokai”, traducibile con “apparizioni”, “spiriti”, o “demoni” — sono un tipo di creature soprannaturale della mitologia giapponese.”.

I combattimenti in gioco tra gli Yokai sono molto diversi da quelli dei Pokemon, che per ora possono ancora regnare sovrani anche a livello competitivo tra giocatori. Il primo impatto di un 3V3 è molto confusionario e sinceramente non ho capito molto anche nelle strategie. Mentre durante una lotta Pokemon i fattori da dover tenere conto sono molti, come ad esempio: natura, tipo, mosse, ecc… qui in Yo-Kai Watch 2 uno dei pochi bonus da prendere è quello di posizionare tre fantasmi della stessa tribù i quali potranno darti statistiche migliorate in attacco o in difesa. Altra nota da prendere in considerazione sono gli oggetti da poter dare ai propri Yokai da battaglia, ma per i miei gusti i valori del bonus/malus sono sproporzionati tra di loro. Alcuni bracciali, molto generici, potranno dare +20 in attacco ma -15 in difesa.

Catturare uno Yokai non sempre risulterà difficile, un po’ perchè la cattura è quasi da considerarsi randomica, visto che spesso vi ignoreranno o si avvicineranno dopo aver offerto loro del cibo. Non mancano ovviamente i fantasmi che ai fini della trama saranno con voi da una determinata fase della storyline in poi, n questo terzo (secondo) capitolo.

Pro

  • Ottima giocabilità
  • Sfide divertenti
  • Longevità

Contro

  • Inizio molto lento
  • Troppi tutorial

Commento finale

Yo-Kai Watch 2: Psicospettri  non è altro che la versione definitiva dei tre secondi capitoli usciti. Grazie alle nuove aggiunte, ben 12 quest in più, regala non poche ore di gioco e divertimento anche a chi non ha mai visto uno Yokai in vita sua.
8.5

Ottimo

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com