Wild Guns Reloaded – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
8

Ottimo

Chi ha avuto la fortuna di vivere e crescere a cavallo tra gli anni ’80 e ‘90 avrà sicuramente avuto modo di entrare in una sala giochi. In questi ambienti pieni di luci e musiche di ogni tipo, potevamo trovare tanti giochi e di tutti i tipi. Tra di questi come non ricordare Cabal, Super Hang-On e Afterburner?

In molti di questi giochi, soprattutto Cabal, si impersonava un alter ego virtuale che poteva muoversi solo a sinistra o a destra dello schermo, dovendo stare attento alle varie orde di nemici che arrivavano con una visuale in terza persona e un ambiente “3D” simulato dall’effetto profondità. Nel 1994 arriva su SNES un gioco simile a quelli citati, Wild Guns. Questo mescolava elementi degli shooter arcade simili a Cabal inseriti un ambiente 3D simulato, il tutto sulla piccola, ma potente, console casalinga Nintendo. A più di 20 anni dalla sua uscita originaria, Wild Guns Reloades arriva anche su Switch, in una versione rimasterizzata e arricchita rispetto al titolo uscito su Snes. Mantenendo il fulcro del gameplay totalmente inalterato, in questa versione rimasterizzata avremo un restyling grafico degli sprite di gioco, portati ora in alta definizione e i 60 fps granitici che garantiscono una fluidità di gioco eccezionale, oltre a dei contenuti aggiuntivi che vanno ad ampliare l’esperienza originale del titolo.

 Infatti, vengono aggiunti ben due nuovi personaggi rispetto al duo originario ed il team va quindi ad ampliarsi ed a utilizzare stili di combattimento abbastanza diversificati tra loro. Queste novità vanno quindi ad ampliare in maniera significativa quello che era il titolo originale, mantenendone lo stile ma offrendo al contempo nuove sfide il che lo rende appetibile anche a chi ha giocato la versione dello SNES.

Wild Guns Reloaded è un gioco difficile come da tradizione dei titoli “vecchia scuola”. Prendere i vari power è infatti indispensabile per non morire subito. La difficoltà inoltre è data dal sistema intrinseco di combattimento: o si spara o ci si muove; non è possibile effettuare entrambe le cose in contemporanea. Per evitare i colpi che i nemici ci sputeranno addosso, potremo usufruire di capriole o dei salti. 

Ogni stage è composto da diverse aree che comprendono a loro volta dei mini-boss.  Una volta completate tutte le aree si potrà affrontare il boss di fine livello che, a parte pochi casi, ci farà sudare non poco. Il principale problema è dato dal fatto che se si muore e si finiscono i “continue”, il livello andrà ricominciato tutto da capo. Questo implica che per finire il gioco bisogna armarsi di tanta pazienza e memorizzare i moveset dei boss alla perfezione. Questo ovviamente stimolerà il giocatore a perfezionarsi sempre di più, ma se siete tra coloro che si “arrabbiano” facilmente, potreste trovarvi in seria difficoltà. 

Il titolo non ha una longevità eccessiva, in quanto è pensato per poter essere rigiocato con tutti e 4 i personaggi e aumentare il vostro punteggio finale. Se siete davvero bravi, WGR potrà essere finito infatti in 1 oretta scarsa, ma per i comuni mortali, serviranno almeno 2-3 ore per poter vedere i titoli di cosa. Se il gioco risulta divertente in solitaria, in compagnia di un amico darà il meglio di sé. 

Pro

  • 2 nuovi personaggi
  • Grafica in alta definizione
  • Difficile

Contro

  • Abbastanza corto
  • Difficile

Commento finale

Wild Guns Reloaded è uno di quei titoli che si ama o si odia. Se siete cresciuti negli anni 80-90 e avete voglia di un gioco puramente arcade, compratelo, soprattutto se avete un amico con cui poterci giocare. Se invece, siete poco pazienti e vi arrendete alla sua difficoltà, ve lo sconsigliamo in quanto la frustrazione potrebbe sorgere davvero in breve tempo.
8

Ottimo

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com