V-Rally 4 – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
7

Buono

V-Rally 4 è un gioco di corse di rally che però è rimasto  troppo ancorato a una concezione arcaica del genere pur ispirandosi in alcune sue parti ad altri giochi, come DiRT di Codemasters.  A volte ritornano quindi, anzi forse sta per finire quella che è stata ufficialmente la generazione console dei ritorni: titoli che spesso legati alla nostra infanzia e alle serate tra amici quando eravamo piccoli,che si rifanno il look, si aggiornano per il comparto multiplayer online ed aggiungono un numerino accanto al titolo. Molto spesso il pubblico li accoglie con entusiasmo, anche solo per l’effetto nostalgia, pronto a passare oltre su una realizzazione che può rivelarsi non adeguata; altrettanto spesso il giudizio del pubblico si rivela invece implacabile, anche fronte di difetti minimi.

Con V-Rally 4 le cose si complicano ancora di più: gli sviluppatori di Kylotonn Games non hanno affatto bisogno di molte presentazioni poiché sono gli stessi ragazzi della serie WRC e di  TT Isle of Man, rilasciato una paio di mesi fa. Ma tornare a pubblicare un nuovo titolo di una serie fermatasi addirittura nel 2002, significa anche scontrarsi con le richieste del mercato odierno e con un settore (quello dei racing games ed arcade di corse) già ampiamente coperto da alcuni nomi noti e che rasentano la perfezione.
V-Rally 4 è dunque un simulatore di guida complesso che riesce il più delle volte anche ad essere abbastanza profondo nel modello di guida. Il titolo di Kylotonn Games nei primi momenti di gioco cerca di andare incontro ai nuovi arrivati, prendendoli letteralmente per mano e mostrando loro poco alla volta la propria offerta. Il modo migliore per farlo, naturalmente, è scendere in pista e guidare la nostra prima auto del gioco: ed eccoci quindi già a sfrecciare nel Grand Canyon per una corsa a tempo, una scelta astuta ed azzeccatissima, perché la pista è anche una delle migliori e permette subito di apprezzare una realizzazione tecnica e grafica decisamente solida per il genere.  A farci da guida è l’assistente Nancy che fortunatamente si esprimerà anche in un ottimo doppiaggio in lingua italiana. Finalmente!

V-Rally 4 è un titolo che offre diversi contenuti e che si aspetta un riscontro specifico dal giocatore, quello di sapersi adattare alle varie situazioni e sviluppare molto rapidamente le proprie capacità di guida, seguendo una curva di apprendimento ben calibrata. Il gioco è impostato in modo da non far mai risultare il gioco troppo difficile vedere, almeno nella fasi iniziali, ma ovviamente con il proseguire della stessa, la mancanza di bravura avrà comunque le sue conseguenze, come ad esempio ricompense in denaro più scarse o eventuale perdita di contratti con le società.
La possibilità di affrontare diverse discipline rende più interessante tutta l’offerta. Ce ne sono cinque che corrispondono ai maggiori e più conosciuti esponenti della guida Rally: la modalità Classica con tanto di co-pilota, le corse del V-Rally Cross, la più spericolata e veloce modalità Buggy. Sono presenti inoltre la scalata Hillclimb e l’Extreme-Khana. Insomma un ottimo pacchetto. Una rosa di opzioni dunque che dona una buona diversificazione ai giocatori di V-Rally 4, a cui viene data l’opportunità di spaziare tra più generi per mitigare la monotonia delle situazioni di gioco che darebbe, a lungo angare, se ci fosse stata solo una modalità. Tra le tipologie di gara che il titolo ci mette a disposizione, quella che rende e diverte di più è proprio quella del rally classico, perché riesce a riprodurre, anche se non in modo impeccabile, l’entusiasmo misto alla forte  tensione ed adrenalina delle corse contro il tempo. Il merito è sopratutto dell’ottimo doppiaggio in italiano del co-pilota e il buon livello di dettaglio visivo degli scenari delle piste.

Sono presenti ben 22 tracciati (non reali) che sono ambientati in tutto il mondo, che possiamo affrontare a borde delle cinquanta vetture presenti nel titolo (tutte su licenza, tra cui spiccano la Lancia Delta, la Polo R WRC e diversi altri bolidi). La riproduzione di queste è anche fatta molto bene, sia a livello poligonale che di somiglianza con la loro controparte reale.  Il problema principale di V-Rally 4 non si trova né nel comparto tecnico, ne nelle modalità ma è radicato in un sistema di guida dal feeling poco convincente e realistico. Gli sviluppatori sono  si riusciti a proporre adeguatamente la sensazione di velocità della vettura e l’esaltazione tipica delle curve con freno a mano tirato, ma dal punto di vista della pesantezza dei veicoli e il controllo degli stessi non sono riusciti a ricreare un sufficientemente credibile sistema di guida. Il risultato finale, sia attivando che disattivando gli aiuti alla guida, è troppo tendente a quello che potremmo definire “pattina-mento” che nella gran parte dei casi ci porta a “sbattare” contro gli avversi o l’ambiente circostante.
Le cose migliorano leggermente con i comandi di guida semplificati che Nancy proporrà di attivare in caso di esito disastroso del circuito iniziale del tutorial. Il modello di guida è si profondo, ma non riesce comunque a restituire una buona senzazione pad in mano e ci vorrà molto, molto tempo prima di abituarsi alla guida delle vetture. Purtroppo, altri titoli rivali sono molto avanti sotto questo punto di vista e riescono a donare più soddisfazione pad alla mano. Peccato.Per quanto riguarda l’audio, invece, la situazione migliora un bel po’ grazie al doppiaggio, ma torna nella media per la riproduzione degli effetti sonori dei motori e dei rumori in pista.

 

Pro

  • Realizzazione tecnica ottima
  • Doppiaggio in italiano
  • Tante modalità e auto

Contro

  • Feeling di guida non soddisfacente
  • Mancanza di circuiti reali

Commento finale

V-Rally 4 è un titolo a metà: da una parte abbiamo un comparto tecnico solido, una buona grafico e un ottimo audio, sopratutto grazie al quasi perfetto doppiaggio in Italiano. Le modalità sono tante e il numero delle auto è sufficiententemente numeroso. Purtroppo, pad alla mano, il titolo non riesce a “rapire” e sembra non essere all'altezza di altre produzioni. Rimane comunque un gioco da prendere in considerazione se si ama alla follia questa disciplina.
7

Buono

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com