Touhou Kobuto V: Burst Battle – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
6

Sufficiente

Tra la moltitudine di titoli che vengono rilasciati nel mercato videoludico ce ne sono alcuni che vengono creati con un solo scopo, ovvero il Fan Service. Questi titoli vengono creati con il solo scopo di appagare i fan di una determinata serie avendo tra le loro mani un gioco che permetta loro di interagire con le loro beniamine, anche a discapito di qualsiasi parametro fondamentale su cui dovrebbero basarsi tutti i videgame, come una storia incalzante o la ricchezza di contenuti e sfaccettature che possano soddisfare una grande fetta di utenti. Proprio come succede per il titolo di cui vi parlerò oggi. Ecco la mia personale esperienza con Touhou Kobuto V: Burst Battle.

Cubetype, lo studio che si è occupato della realizzazione di questo titolo originario delle terre del Sol Levante, ha rilasciato sul mercato un nuovo prodotto mescolando insieme il genere bullet hell e il genere shooter ottenendo un risultato che non svolge il suo lavoro come dovrebbe, nonostante abbia un potenziale che potrebbe migliorare, ma procediamo con ordine. Non appena avvieremo il gioco per la prima volta noteremo fin da subito che Touhou Kobuto V: Burst Battle sarà composto dalle classiche modalità legate al genere a cui appartiene. Nella modalità Arcade potremo svolgere tutte le storie di ogni singola maghetta che comporrà il roster del titolo, in totale 9 di cui solo una sarà disponibile dall’inizio mentre le altre otto si sbloccheranno ogni volta che completeremo una delle storie, iniziando da Reimu, la beniamina della saga. In ogni filone storico che ci accingeremo a srotolare dovremo lottare contro gli altri personaggi in uno scontro 1 VS 1 per salvare il loro mondo dalla distruzione. Già durante il primo scontro potremo notare che tutti i personaggi non sono molto veloci, come se si muovessero in un’arena con l’acqua che arriva alle loro ginocchia per essere molto espliciti, facendo già storcere il naso. I combattimenti sono basati su un concetto molto semplice, ovvero utilizzare i propri incantesimi per mettere fuori combattimento il nostro avversario. Avremo tre attacchi a disposizione, uno per ogni tasto in sovrimpressione, che sono rispettivamente: attacco leggero, attacco pesante e attacco speciale. I moveset che potremo utilizzare però, varieranno in base alla distanza che intercorre tra la nostra beniamina e la sua avversaria oppure se ci troveremo in alto dopo aver effettuato un salto o saremo a terra o, ancora, attaccheremo mentre ci muoviamo. Ogni attacco inoltre, avrà un’animazione e un raggio d’azione diverso quindi potremo assistere ad incantesimi costituiti da un raggio unico o che si divideranno in più parti dando l’effetto pioggia che già abbiamo visto in tanti anime e videogiochi simili. Infine, parlando sempre della vastità di attacchi, una volta caricata la barra potremo utilizzare un attacco speciale dagli effetti devastanti con il quale potremo sbaragliare il nostro nemico mettendolo K.O. Oltre alla modalità Storia avremo anche altre modalità di contorno, che ne aumentano la rigiocabilità. Esse sono: Score Attack, la classica sfida contro il tempo dove affronteremo un’infinità di nemici con lo scopo di ottenere il miglior punteggio, e la modalità Arcade, dove potremo lottare sia in multiplayer locale sia in multiplayer online aumentando il nostro punteggio e la posizione nella classifica totale. C’è da dire però che nel bilanciamento dei personaggi i ragazzi di Cubetype non hanno posto particolare attenzione, visto che nel roster avremo alcuni personaggi dotati di una capacità superiori rispetto alle altre che, aggiungendosi alla velocità dei personaggi, farà storcere il naso non poco agli utenti che lo giocheranno, che siano fan del brand o meno, che potrebbero essere corrette entrambe tramite patch. Infine, e questa caratteristica piacerà tantissimo agli utenti PS4, il gioco è totalmente compatibile con la periferica PS VR.

Dal punto di vista tecnico Touhou Kobuto V: Burst Battle si presenta con una grafica perfettamente curata, essendo la caratteristica di punta del titolo, sia per quanto riguarda gli sfondi e le arene dove sosterremo i nostri scontri sia per quanto riguarda i disegni delle nove maghette con le quali potremo giocare, così come gli effetti di luce dei vari incantesimi. Il comparto sonoro non gioca un ruolo fondamentale, nemmeno come sottofondo, restando anonima e ampiamente dimenticabile essendo sopraffatta dalle urla e le voci delle nostre beniamine che se ne daranno di santa ragione. In qualsiasi modalità di gioco il frame rate resta sempre sui 60 fps, anche in split-screen, rendendo tutto più fluido e godibile. Manca invece una qualsivoglia tipologia di localizzazione nella nostra lingua, fattore però facilmente scartabile per la unica presenza di dialoghi durante le cut-scene.

Pro

  • Grafica sublime
  • Fluidità stabile e duratura
  • Godibile in VR

Contro

  • Lentezza nei movimenti
  • Bilanciamento precario dei personaggi
  • Alcuni testi non sono tradotti in inglese

Commento finale

Touhou Kobuto V: Burst Battle è un titolo che potrà non piacere a molti, e deluderà soprattutto i fan della serie. Anche se può contare su una grafica meticolosamente curata in tutti i dettagli e una fluidità stabile il titolo non varrà il costo sostenuto, ovvero 29,99 €, uguale per tutte le console in uscita. Inoltre, la lentezza dei movimenti e gli altri punti negativi di cui abbiamo già letto prima, piccolezze che potrebbero essere corrette molto facilmente con una patch dal team di sviluppo, potrebbero frenare l’entusiasmo iniziale. Consiglio un cauto acquisto se deciderete di dargli una chance o, nel caso vogliate acquistarlo sulla console di casa Nintendo, di orientare i vostri acquisti su titoli di altro genere.
6

Sufficiente

Password Persa

Sign Up