StarCraft: Remastered – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
8.7

Ottimo

La nostalgia è uno dei piatti forti che viene servito dall’attuale gen videoludica, che continua a proporre su varie piattaforme i vecchi miti del passato. I titoli “rigenerati” in alta definizione sono prettamente quelli che hanno fatto la storia di questo mondo ma nonostante questo capita anche di vedere risultati che non riescono a rendere giustizia al titolo originale; fortunatamente, si tratta di rare eccezioni.
A cavalcare l’onda dei vecchi successi questa volta è Blizzard, che tira fuori, di nuovo, dal cilindro uno degli strategici più famosi al mondo e lo porta alla risoluzione 4K, senza però smuovere nulla del gioco originale. Signori e signore, siamo di fronte a StarCraft: Remastered. Fate spazio ad uno degli RTS che hanno segnato la storia.Starcraft: Remastered

Anche se non è molto facile credere che qualcuno di voi non abbia mai giocato a StarCraft, dedichiamo qualche riga per spiegare cosa è (stato) questo titolo. Per capire il suo livello di popolarità, basti pensare che questo capolavoro è stato uno degli RTS più longevi di sempre, che fino a non molti anni fa veniva preso in considerazione come primo termine di paragone. Il suo punto di forza, oltre ad un mondo di quelli che solo Blizzard è in grado di creare, è lo strepitoso bilanciamento tra le tre razze disponibili, ossia i Terran, i Protos e gli Zerg.
La modalità single-player conta ben sei campagne (due per fazione): le prime tre, comprese a suo tempo nel gioco “base”, narrano le avventure di Jim Raynor, Sarah Kerrigan e Tassadar, mentre le restanti, aggiunte dall’espansione Brood War, approfondiscono nello specifico la psicologia della perfida “Regina delle Lame”. La nuova versione rivisitata non rinnova nulla alla trama principale, sono solo stati aggiunti alcuni artwork nelle scene di intermezzo che introducono le missioni.Starcraft: Remastered

L’aspetto tecnico è sicuramente la grande novità di questa edizione Remastered e i miglioramenti da questo punto di vista sono decisamente evidenti. Mantenendo un framerate di 60fps in ogni istante, questo restauro di StarCraft arriva ad una risoluzione 4K e supporta il formato 16:9. L’aumento di risoluzione non è stato ottenuto upscalando il vecchio titolo, Blizzard ha deciso di fare le cose in grande realizzando da zero ogni singola unità e costruzione, mantenendo quelle che erano le caratteristiche originali. Stessa attenzione è stata riposta nella realizzazione del comparto audio, nuovamente registrato ad una qualità superiore ma mantenendo la colonna sonora del 1998.
Stando a quanto appena detto, StarCraft: Remastered è un titolo che riesce di nuovo a stupire chi già ha vissuto quest’avventura a suo tempo ed allo stesso tempo risulta essere un’ottima occasione per chi non ha mai avuto la fortuna di giocare questo successo Blizzard.Starcraft: RemasteredL’aspetto meramente tecnico è l’unica miglioria apportata a questa edizione ed infatti StarCraft: Remastered porta con sé anche i difetti che si potevano riscontrare nel lontano 1998. Nulla del gameplay è stato cambiato per cercare di modernizzare le meccaniche di gioco, decisione che potrebbe essere apprezzata dagli utenti “di una certa età” ma che invece potrebbe far storcere il naso ai giovani videogiocatori, abituati a strutture più snelle ed immediate. Su tutta la meccanica, che se contestualizzata agli anni ’90 può essere più che apprezzata, spiccano per la maggiore alcuni problemi poco condivisibili nei giorni nostri, come la possibilità di mettere in coda di addestramento un massimo di sei unità per volta, il numero massimo di unità selezionabili contemporaneamente pari a dodici e l’impossibilità di utilizzare peculiarità di una singola unità se questa fa parte di un gruppo. Queste caratteristiche rendono il titolo troppo macchinoso e nei giorni nostri potrebbero essere un valido motivo per abbandonare prematuramente la componente multiplayer competitiva, nonostante sia composta da un elevato numero di mappe e da un matchmaking che funziona ottimamente.

Pro

  • Upgrade grafico e sonoro fantastico
  • Trama sempre attuale
  • Rievoca i ricordi del passato

Contro

  • Gameplay con meccaniche macchinose

Commento finale

StarCraft: Remastered, fatta eccezione per un comparto tecnico ricreato ottimamente da zero, è stato realizzato mantenendo di sana pianta tutte le caratteristiche del passato, difetti compresi. Il gameplay risulta essere una pietra miliare degli RTS ed ha fatto scuola a tanti titoli del momento ma, nonostante questo, serviva forse una svecchiata per rendere il titolo più godibile e, soprattutto, competitivo con le produzioni attuali. Nonostante questo, siamo praticamente certi che il nome che porta sia sinonimo di successo ed il prezzo irrisorio (14,99€) a cui viene venduto è praticamente nulla se confrontato alla qualità del titolo che andreste ad acquistare.
8.7

Ottimo

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com