Rocket League (Switch) – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
7.5

Buono

 

Dopo il successo commerciale di Switch, molte case produttrici hanno deciso di portare i propri giochi sulla console ibrida di Nintendo. Dopo titoli del calibro di Doom e Skyrim ora è il turno di Rocket League sviluppato da Psyonix che, stando agli ultimi dati, ha quasi raggiunto i 50 milioni di giocatori online.

Rocket League è un titolo tanto “strano” quanto efficace in quanto mescola assieme due delle passioni più grandi di tutti i giocatori (e non solo) del mondo: calcio e macchine. Si tratta in effetti di un’idea davvero brillante dove le macchine su un campo di calcio vengono controllate da noi con lo scopo di fare goal al team avversario. I giocatori vanno da due a quattro, affrontandosi  in delle partite molto frenetiche e veloci dalla durata di massimo 5 minuti.
Pur essendo l’idea di base  molto semplice e funzionale riesce a intrattenere e divertire il giocatore. Il titolo però riesce anche a essere molto competitivo, sopratutto quando si gioca online con giocatori provenienti da tutto il mondo. La fisica della palla, le impostazioni delle arene lo rendono    adattato sia ai “casual” che ai giocatori che cercano qualcosa in più. Arrivare a segnare un goal al team avversario non è semplice, sopratutto se ci troveremo davanti dei “top player” che difenderanno la loro porta in tutti i modi possibili. Il titolo infatti premia sia chi riesce ad innescare dei tiri spettacolari da posizioni assurde sia chi difende la propria area sia che si conquisti il centrocampo. Ogni giocatore di Rocket League si specializzerà probabilmente in una di queste due aree così da poter riuscire a strappare la vittoria alla squadra avversaria.

Parlando del gameplay, il gioco risulta godibile con i joycon ma dà il meglio di se con un Pad Pro. In modalità portatile non si hanno grandi problemi, l’unica pecca forse è data dai momenti più concitati, che su uno schermo da 6 pollici possono in qualche occasione far perdere di vista il pallone, anche se il lock  automatico su di esso risolve gran parte dei problemi.
Le modalità di gioco sono davvero tante e questa versione comprende tutti i pacchetti rilasciati fino ad ora (Rissa, Dropshot, Canestro e Snow Day sono presenti). Inoltre sono stati aggiunti dei piccoli extra, come delle skin di Mario, Luigi e Metroid da applicare sulle proprie vetture. Il titolo vanta anche di una componente offline, che vi aiuterà ad impratichirvi con il sistema di guida.

Ma arriviamo alla versione per Nintendo Switch. Se il titolo gira in maniera fluida su Playstation 4 (dove ha avuto il suo boom di utenti in quanto regalato con il PsPlus), sulla piccola ibrida di Nintendo, gli sviluppatori hanno per forza di cose dovuto apportare alcune modifiche, sopratutto in termini grafici.
L’hardware di Switch essendo meno performante rispetto a Ps4, Xbox One e Pc deve comunque poter far girare il gioco il più fluidamente possibile anche quando scollegato dal dock (tutte le altre versioni girano a 60 fps). Psyonix fortunatamente ha fatto un ottimo lavoro nell’ottimizzazione del titolo con un risultato che ha quasi dell’incredibile. In modalità Dock abbiamo un frame rate stabile inchiodato quasi sempre a 60 fps con effetti particellari e texture di poco inferiori rispetto alle altre versioni e con una qualità d’immagine visiva degna delle concorrenti, il tutto però ad una risoluzione massima di 720p. Quando andiamo in modalità “tablet”, i compromessi si fanno più evidenti. La risoluzione scende fino a 576p con effetti più “sgranati” e qualità di alcune texure dimezzata, il tutto però mantenendo un framerate di 60 fps stabili.

Ma nella pratica, pad alla mano, in entrambe le modalità ci si diverte davvero tanto e i compromessi che gli sviluppatori hanno dovuto adottare passano quasi del tutto in secondo piano. Inoltre, essendo il gioco molto frenetico, farete fatica a notare grosse differenza tra modalità tablet e modalità docket, rendendo difatti il titolo godibile in entrambe le situazioni. Per quanto ci riguarda, giocare ad un titolo del genere ovunque è una punto assolutamente a favore della console Nintendo. Naturalmente, chi preferisce la qualità grafica al massimo, la risoluzione alta e gli effetti migliori, può sicuramente prendere le altre versioni del gioco.
Inoltre ricordiamo che questa versione, è in crossplay con quella PC e Xbox One. Questo si traduce in una mole di giocatori vastissima, e quando cercherete una partita online, non ci mettere molto a trovarne una.

Pro

  • Fattore Portabilità
  • Ottima Conversione
  • Tutte le modalità presenti
  • Prezzo Budget

Contro

  • Qualche calo di framerate
  • Esce dopo 2 anni dalla concorrenza

Commento finale

Rocket League insomma su Nintendo Switch offre esattamente la stessa esperienza di gioco che è disponibile nelle altre versioni, fermo restando qualche piccola accezione sul comparto tecnico. Il gioco inoltre (sempre nella versione Switch) è purtroppo sprovvisto della chat vocale di gruppo interna. Il plus che dà il titolo qui è la sua portabilità. Poter giocare ovunque, poter condividere lo schermo con un amico in locale danno sicuramente una spinta non indifferente. Chi ha quindi sognato in passato di poterlo giocare sul bus, treno o in auto, ha finalmente la possibilità di farlo ad un prezzo davvero contenuto (19,99€).
7.5

Buono

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com