Michelangelo – Infinito – Recensione

Featured Film Recensioni Cinema
8

Ottimo

Dai creatori e produttori di “Caravaggio – L’anima e il sangue” e “Raffaello – Il principe delle arti”, arriva nelle sale Michelangelo – Infinito. Un evento cinematografico senza precedenti che sarà proiettato solo a partire dal 27 settembre fino al 3 ottobre. La vita e le opere del geniale artista Michelangelo Buonarroti sono raccontate attraverso spettacolari riprese in ultra definizione ed inedite ricostruzioni effettuate con sofisticati effetti digitali.

Il film-evento ripercorre la produzione artistica di Michelangelo attraverso il fluire dei suoi ricordi e i racconti del celebre storico dell’arte Giorgio Vasari. La vita di questo artista è stata lunga e inquieta, tormentata dalla ricerca della perfezione assoluta. E già in vita fu riconosciuto come uno dei migliori artisti di tutti i tempi, tanto da segnare per sempre la storia dell’arte.

Il regista Emanuele Imbucci ha cercato di mostrare non solo l’emozione che viene dall’opera d’arte, ma anche quella che viene dalla creazione dell’opera d’arte stessa. Ha raccontato le opere del grande artista attraverso gli occhi di Michelangelo stesso, trasferendo sullo schermo la sua infinita voglia di eccellere e mostrare al mondo ciò di cui era capace.

L’opera cinematografica è estremamente toccante ed emozionante, rendendo l’arte più vera e viva che mai. L’interpretazione di Enrico Lo Verso come Michelangelo Buonarroti e quella di Ivano Marescotti come Giorgio Vasari contribuiscono alla buona riuscita del progetto, ambizioso e storicamente ben documentato.

8

Ottimo

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com