La nostra prova di Forza Horizon 4

Quando parliamo di Forza Horizon dobbiamo sempre farlo con gli occhi luccicanti, perché fin dall’esordio sulla ormai lontana Xbox 360, la serie è andata perfezionandosi fino ad un terzo capitolo che sembrava rappresentare la perfezione, ovviamente indicata sulla base di un videogioco. I difetti erano pochi e principalmente di natura tecnica, non tanto su Xbox One quanto su Windows 10, mentre per quanto concerne i contenuti e la qualità generale del gioco, c’era veramente pochissimo da recriminare. I Forza Horizon sono così, sono titoli che anche se escono ogni due anni, in quei 48 mesi di attesa si sta ancora giocando al precedente per completare le innumerevoli sfide, gare, festival, parco auto, contenuti aggiuntivi e tanto altro. Si arriva al nuovo senza essere riusciti a finire completamente il precedente. Fermandoci al terzo capitolo, come di cui sopra accennato circa la qualità, tutti i fan più accaniti iniziavano a tremare: Forza Horizon 4 sarebbe riuscito a rendersi migliore? Come potrebbe riuscirci? Ma le paure, dopo la demo, sono scomparse del tutto, completamente vaporizzate. Il motivo? Continuate a leggere!

Non esistono mezze stagioni

La principale novità di questa quarta incarnazione del racing game sviluppato da Playground Games sono proprio le stagioni. Quando all’E3 2018 annunciarono ufficialmente il gioco, mostrando come il mondo poteva evolversi a seconda delle stagioni, la community impazzì, perché si tratta del primo gioco Open World che offre un mondo così dinamico e soggetto a variazioni. In Forza Horizon 4 ci saranno tutti i possibili cambiamenti dinamici, passando dal ciclo giorno/notte al meteo, con pioggia leggera o pesante, temporali, neve e bufere, in tutto unito pure ad un ciclo dinamico di stagioni, dove ogni settimana il mondo di gioco cambierà per presentare l’autunno, l’inverno, la primavera e l’estate. 

Siamo riusciti a provare la demo disponibile e lì abbiamo avuto un primo assaggio dei cambiamenti. Ovviamente la demo è circoscritta, quindi abbiamo potuto provare questa feature in modo estremamente limitato, ma che comunque ci ha lasciato stupefatti. A bordo della McLaren Senna possiamo quindi sfrecciare lungo le colline della Gran Bretagna e ammirare un paesaggio autunnale, pieno di alberi dalle foglie ormai scure e pronte a cadere, non a caso in certe strade sarà possibile vedere un manto completamente pieno di foglie da sparare ovunque grazie alla velocità. Arriviamo alla cascata, il gioco mostra l’inverno. La cascata di prima, perfettamente funzionante, era ora un cumulo di ghiaccio e il laghetto sotto era anche possibile percorrerlo. La corsa sulla neve mostra una difficoltà di guida maggiore rispetto ad una strada completamente asciutta, mostrandoci che tutto il mondo di gioco è soggetto a completa variazione.

Passiamo poi alla primavera, con gli alberi di nuovo pieni di foglie e delle colline completamente colorate grazie alla rinascita dei fiori. Si sa, in primavera il tempo non è sempre perfetto, anzi, molto spesso è effettivamente incontrollabile. Non a caso, anche su Forza Horizon 4 sarà presente, dove una pioggerella leggera potrà iniziare e smettere subito dopo e ancora riprendere dopo pochi minuti. Lo sterrato ne risente, iniziando a formare delle grosse pozzanghere di fango e mostrando l’incredibile manto erboso bagnato. Passiamo infine all’estate: poche nuvole, sole diretto, manto stradale asciutto e bollente, con gli alberi ormai completamente fioriti, prati incredibilmente vivi e dei tramonti che mozzano il fiato.

Una vetrina spettacolare

I ragazzi di Playground Games hanno sempre mostrato i muscoli in ogni loro gioco e anche questa volta mettono sul piatto una vetrina senza fronzoli e incredibilmente varia, sempre più all’avanguardia. Parlo ovviamente dei contenuti: saranno presenti tutti i contenuti dei precedenti titoli, con numerose novità. Sarà possibile ora personalizzare il proprio alter-ego virtuale con numerosi vestiti e modelli, sarà possibile comprare degli edifici per renderli dei nuovi garage o su cui possiamo (almeno stando alle dichiarazioni degli sviluppatori) aprire delle nostre attività. Non ci sono soltanto corse da fare, ci saranno anche tante altre mansioni da svolgere, come gli eventi speciali, gli Stuntman e altri che saranno disponibili nel gioco completo.

Per quanto riguarda il comparto tecnico, su Xbox One X il gioco è sicuramente tra le produzioni più incredibili che abbiamo sul mercato, con un dettaglio visivo che può competere con qualsiasi cosa. Le texture, i modelli delle auto, i riflessi e soprattutto l’incredibile impatto visivo del mondo di gioco non sono seconde a nessuno e, anzi, mostrano come l’ottimizzazione possa essere un vantaggio maggiore se sfruttata a dovere. Infatti il gioco possiede due tipi di impostazione grafica su Xbox One X, una per la qualità e l’altra per le prestazioni, dove si preferisce giocare a 4K e 30fps, con un dettaglio grafico superlativo, oppure 1080p e 60fps stabili, dove si predilige la fluidità con un impatto visivo sempre sorprendente ma meno dettagliato. Insomma, questo Forza Horizon 4 propone tutto ciò che occorre al giocatore.

Il gioco uscirà il prossimo 2 ottobre su Xbox One e Windows 10 e potrà essere giocato sia con l’acquisto normale del gioco, sia con il Game Pass che permettere di scaricare il gioco completo a soli €10 mensili. Non possiamo che consigliarvi di seguirci e leggere la nostra recensione, così da avere un quadro ancora più completo del gioco in tutte le sue sfaccettature.

Personaggio particolare, simpatico e con la curiosità di un gatto. Cresciuto a pane e videogiochi, che ha scoperto nei primi anni di età, si è poi appassionato alla scrittura, alla filosofia e al cinema. Fedele al movimento multipiattaforma, che prima o poi metterà la parola fine alla console war.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com