The Wardrobe - Recensione

Giochi Recensioni Videogiochi Giochi
9

Eccellente

Cosa c’è dopo la morte? Un armadio a forma di bara. Si non stiamo scherzando, o almeno quelli di C.I.N.I.C Games non lo fanno. Questo è un tema particolare ma i ragazzi che hanno sviluppato The Wardrobe hanno fatto di tutto con ironia e ci sono riusciti in pieno.

Tutta colpa di una prugna

Tutto comincia 5 anni fa quando due inseparabili amici, Ronald e Skinny escono per un picnic. La felicità della giornata viene interrotta quando inconsciamente Ronald offre una prugna a Skinny, senza sapere dell’allergia dell’amico, e quest’ultimo muore a causa di uno shock anafilattico. Il ragazzo però viene rimandato sulla terra con la forma di uno scheletro per salvare il suo migliore amico. Su Ronald pende una specie di maledizione, infatti se non dovesse raccontare l’accaduto a qualcuno la sua anima sarà dannata per l’eternità. Skinny vive nell’armadio dell’amico, a forma di bara. Passano gli anni e Ronald ancora non sa di tutto questo, quando un giorno i genitori decidono di attuare un trasloco per cambiare casa. Il vero gioco comincia adesso, Skinny rivela che ha ancora pochissimo tempo per poter attuare la sua missione ma a causa di un piccolo incidente causato dai traslocatori, il protagonista non arriverà subito da Ronald ma dovrà trovare il modo di arrivare quanto prima e salvare l’anima del suo migliore amico, rimasto muto dopo quel tragico incidente.

La morte chiama ed il giocatore risponde

The Wardrobe è un punta e clicca basato sui più famosi Monkey Island e Day of the Tentacle ma non è neanche un titolo molto convenzionale. Il gioco non può esser considerato user-friendly. Per quanto possa amare questo genere di giochi, ho trovato non poche difficoltà ad andare avanti con la trama, ma effettivamente ci può stare. Gli sviluppatori non hanno inserito la sezione “aiuto” ma il giocatore è preda del suo destino durante lo svolgimento del gioco. The Wardrobe vi occuperà circa poco più di 8 ore per poterlo completare, soprattutto se comincerete a notare ogni minimo dettaglio dello scenario.

Essere geek è bello

La premessa della trama può trarre in inganno ma grazie all’ironia sparsa in tutto il gioco non smetterete più di ridere durante le vostre sessioni. I ragazzi di C.I.N.I.C Games hanno fatto un ottimo lavoro trattando un tema delicato come la morte di una persona grazie a molte battute durante i dialoghi con gli NPC o anche durante l’analisi di un oggetto, utile o meno. Quello che ne fa da padrone sono anche le tantissime citazione sparse per lo scenario che vanno dal mondo del gaming a quello del cinema, passando alle serie TV e cartoni animati. Insomma, aprite gli occhi.

Pro

  • Ironia dissacrante
  • Ottima ambientazione
  • Trama semplice

Contro

  • Enigmi poco intuitivi
  • Finale scontato

Commento finale

The Wardrobe è un 100% Made in Italy e va supportato, non solo per la nazionalità del team di sviluppo ma perché la C.I.N.I.C Games ha creato forse uno dei punta e clicca più divertenti degli ultimi anni. Con la sua ironia tagliente e gli enigmi strampalati The Wardrobe vi terrà incollati alla sedia per molto tempo, poi se siete fanatici degli achivement, allora la sfida è aperta.
9

Eccellente

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up