Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4: Road To Boruto - Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi Giochi
6.5

Sufficiente

Road to Boruto nasce dall’idea di espandere il più che solido Naruto Shippuden Ninja Storm 4 con nuovi contenuti, personaggi e storie tratte dal recente lungometraggio animato Boruto: Naruto the Movie, proiettato nelle sale cinematografiche giapponesi nel 2015. L’idea di dedicare un’intera “espansione” a questo proposito, decidendo così di non includerla fra i contenuti del Season Pass venduto in precedenza, è stata da molti ricevuta come un vero e proprio scivolone di PRing da parte di Bandai Namco; bisogna inoltre considerare la metodologia scelta per distribuire questo nuovo contenuto: è possibile “aggiornare” il titolo precedente mediante un acquisto sugli store digitali di Steam, Xbox One o PS4, ma così facendo non si potrà godere dei contenuti del Season Pass nel caso non li si avesse già acquistati in precedenza. Per chi dovesse, invece, affacciarsi per la prima volta al picchiaduro di Cyberconnect2 dedicato agli shinobi di Masashi Kishimoto, l’unica alternativa valida è chiaramente quella di rivolgersi alla copia fisica, ovviamente venduto a prezzo pieno. L’edizione retail, infatti, include il gioco Naruto Shippuden Ninja Storm 4, l’espansione “Road to Boruto” e anche i DLC previsti dal season pass, diventando molto semplicemente l’incarnazione “finale” – e soprattutto preferibile – di questo prodotto. Ma andiamo con ordine.

L’INIZIO DI UNA NUOVA LEGGENDA

Road to Boruto si configura in una nuova modalità di gioco separata dalle precedenti Storia e Avventura, ma ne presenta caratteristiche ibride. Ci si muove in un villaggio della foglia tridimensionale esattamente come nella già citata modalità Avventura, potendo seguire al contempo sia il filone narrativo tratto dal film già mezionato in apertura (come nella modalità Storia), che a missioni secondarie del tutto nuove. Le scene cinematiche che raccontano gli eventi principali sono baciate ancora una volta dall’alta qualità registica che solamente Cyberconnect2 sembrerebbe in grado di offrire agli appassionati di animazione giapponese in cerca di tie in videoludici esteticamente convincenti, contando come sempre su un cel shading dai risultati talmente buoni da offrire scorci praticamente indistinguibili dal materiale animato d’origine; purtroppo la stessa cura non è riscontrabile nell’ossatura ludica che tiene in piedi la modalità esclusiva, che di fatto obbliga il giocatore a sessioni esplorative scialbe ed esteticamente poco appaganti in ambienti appena caratteristici e abitati da un gran stuolo di NPC con animazioni ripetute all’infinito. Niente a che vedere con l’hub gigantesco e “vivo” degli esperimenti Action RPG di Ubisoft dedicati proprio al biondo ninja di Shonen Jump pubblicati su Xbox 360, insomma, ma una mappa dalle dimensioni contenute che verrà presto a noia, fortunatamente navigabile attraverso selezioni di viaggio veloce senza troppi rimpianti.

La forza di questa espansione, della durata di un paio d’ore, è tutta da ricercarsi nella sua aderenza alla trama del film da cui trae origine, e in tal senso il lavoro svolto dai creatori della serie dot Hack è assolutamente encomiabile: la storia è raccontata con garbo, tradotta in dialoghi e situazioni sicuramente sommari rispetto alla sceneggiatura originale, ma con cura e senza lasciare nulla al caso. Malgrado la bontà dell’ossatura narrativa, i contenuti secondari, che prendono la forma di scialbe missioni opzionali e reperimento oggetti, non sono all’altezza della produzione, né giustificano in qualche modo il prezzo a cui questo DLC sotto mentite spoglie viene venduto. Un vero peccato, inoltre, notare come nemmeno tutti i personaggi che ci si trova ad affrontare durante la storia vengono poi resi giocabili nelle altre modalità. Che Bandai Namco voglia lanciare altri DLC in futuro per spremere fino all’ultimo gli appassionati di questa serie? Per il resto il gioco rimane il solito e immutato Naruto Shippuden Ninja Storm 4 che abbiamo già conosciuto in passato e di cui vi abbiamo già ampiamente parlato sulle nostre pagine.

Pro

  • Inserti narrativi molto soddisfacenti
  • Una gioia per gli occhi sempre e comunque

Contro

  • Missioni secondarie ripetitive e poco ispirate
  • La breve durata non giustifica i 19,90€ a cui viene venduto
  • Molti personaggi che ci si trova ad affrontare nella nuova modalità non sono resi giocabili

Commento finale

Road to Boruto si dimostra un contenuto addizionale principalmente votato agli appassionati, nonché un addendum tutto sommato gradito a chi si avvicinerà alla versione scatolata del gioco, ovvero quella più completa attualmente in commercio. Chi fosse già in possesso del titolo originale (obbligatorio per fruire di questo contenuto), potrebbe invece preferire attendere una forte diminuzione di prezzo.
6.5

Sufficiente

C'è chi dice che nella sua stanzetta, dietro una mole spaventosa di fumetti d'epoca giapponesi, si celino misteri infiniti. Da sempre appassionato di videogame made in Japan e delle opere animate di Kunihiko Ikuhara, dategli un qualsiasi J-RPG e lo renderete un orsetto felice.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up