Frantics – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
7

Buono

Col termine Party Game si intendono tutti quei titoli che vengono appositamente sviluppati per essere giocati in compagnia dei propri amici o della famiglia per passare una serata diversa dalle altre, o per quando fuori piove e non si ha voglia di uscire. Per un po’ di tempo questa tipologia è stata sempre più orientata sulle console di casa Nintendo ma, a partire dagli inizi di marzo, anche la home console made in Sony può avvalersi di un titolo degno di questo nome, ovvero Frantics. Ed oggi vi parlerò della mia esperienza personale con questo titolo.

Ultimo arrivato della famiglia Play Link, famiglia composta da Dimmi chi sei!, Planet of the Apes: Last Frontier, Hidden Agenda, Sapere è potere e SingStar Celebration, Frantics si rivela essere un party game degno di questo nome mettendo in mostra l’ottimo lavoro fatto dallo studio di sviluppo NapNok Games, originario della Danimarca, rispondendo alla domanda di Sony che da tempo si chiedeva in che modo poter attirare nuovi utenti indifferentemente dalle loro esperienze in materia videoludica. Infatti, per poter giocare a Frantics, ma anche ad uno qualsiasi dei giochi appartenenti al pacchetto PlayLink, ci basterà scaricare gratuitamente l’app apposita sul nostro smartphone o tablet da Google Play o App Store mentre sono collegati alla stessa rete wi-fi della console, in alternativa la console stessa può diventare un hotspot, e siamo a metà dell’opera. Una volta avviata l’app potremo scattarci un selfie per identificarci dagli altri giocatori venendo associati ad uno dei strampalati, ma buffi e simpatici, animali di cui prenderemo le forme per partecipare. 

Frantics è composto da una modalità di gioco chiamata Festa della Volpe divisa in due tipologie di opzioni: nella prima lasceremo il padrone di casa, ovvero Volpe di nome e di fatto, decidere a quali minigiochi farci concorrere per la vittoria mentre nella seconda potremo scegliere noi quali sfide intraprendere tra i quindici minigiochi in totale, alcuni sbloccabili solo dopo aver già partecipato alla prima tipologia descritta sopra. Una volta scelta una delle due opzioni e che tutti i giocatori saranno associati ad un animale, nel caso in cui giochiate da soli verrete accompagnati da tre IA, Volpe ci illustrerà il primo dei quattro minigiochi in cui sfidare i nostri avversari. Essi variano per tipologia e difficoltà avendo come punto in comune il fatto che vi divertiranno non poco. Per esempio dovremo correre, con delle movenze ridicole che vi strapperanno qualche risata, su una pista a sei corsie piena di ostacoli da evitare e contemporaneamente fare in modo che i nostri avversari ci sbattano contro dopo che li avremo spinti o attraversando apposta uno spazio abbastanza largo da passare solo noi mentre il malcapitato sopra di noi non avrà via di scampo.

Pro

  • Grafica ammaliante
  • Sfide avvincenti
  • Party Game ben caratterizzato

Contro

  • Giocato da solo non vale molto
  • Controlli non sempre reattivi come dovrebbero
  • Livelli buoni ma pochi

Commento finale

Se messo a confronto con gli altri titoli della categoria PlayLink, Frantics non può reggere il confronto con alcuni di essi ma riesce molto bene nel suo scopo, ovvero essere un party game funzionale e allo stesso tempo facile e divertente da giocare. Adatto a qualsiasi età ne consiglio l’acquisto per trascorrere serate con gli amici o in famiglia tutti insieme seduti sul divano tra uno snack e una bibita, come i bei vecchi tempi insegnano.
7

Buono

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com