Burnout Paradise Remastered – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi
8

Ottimo

Sono passati circa 10 anni dal rilascio di Burnout Paradise e molti giocatori sentivano la mancanza di un gioco di guida completamente votato all’arcade in un mondo completamente aperto dove viene data al giocatore la totale libertà su cosa fare e quando farlo.

Questa versione rimasterizzata ritorna con prepotenza sulle console di nuova generazione con texture migliori sia delle autovetture che dell’ambiente circostante, l’illuminazione migliorata e altre piccole aggiunge grafiche che rimettono quasi a nuovo il titolo. Unite il tutto ai 60 fps granitici praticamente in ogni situazioni ed ecco come EA e Criterion ci presentano una versione “deluxe” del titolo originale, capace comunque di non sfigurare con i titoli odierni. Certo, non si tratta di un lavoro approfondito come è stato fatto, ad esempio, per Shadow of the Colossus, ma comunque i programmatori hanno svolto un buon lavoro sul versante tecnico. Ritorna anche l’eccezionale colonna sonora che ci accompagnerà per le ore di gioco a Paradise City. I Guns n Roses, Jane’s Addiction e tantissimi altri artisti saranno presenti durante le vostre scorribbande nella città e contribuiscono a dare al titolo l’idea di gioco veloce, frenetico e spassoso. 

Pro

  • Tutti i dlc presenti
  • Online solido
  • Tanto divertimento

Contro

  • Graficamente si poteva osare di più

Commento finale

Burnout Paradise Remastered mantiene lo spirito del gioco originale, aggiungendo tutti i dlc usciti fino ad ora e tirando a lucido la parte tecnica. Non è certo, come detto, un titolo ricreato da zero, ma con tutti i contenuti presenti, i 60 fps stabili e il divertimento che riesce a regalare, questa “nuova” versione è sicuramente promossa ed è consigliata a tutti i fan dei giochi di guida arcade.
8

Ottimo

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com