Batman: The Enemy Within – Ep.2 “The Pact” – Recensione

Featured Giochi Recensioni Videogiochi

Come tutti i supereroi che si rispettano, anche Batman vanta l’esistenza di più “universi”, ossia delle storie parallele in cui i personaggi, buoni o cattivi che siano, occupano un ruolo diverso all’interno dell’arco narrativo. Basti pensare infatti che nell’albo “Cos’è successo al Cavaliere Oscuro?” il mansueto Alfred diventa nientepopodimeno che il nuovo Joker pur di salvare Bruce Wayne dalla sua depressione a causa della morte del Joker originale. Ma non divaghiamo.
La storia raccontata nella prima stagione del Batman di TellTale, sebbene nuova e coinvolgente, non era purtroppo adatta a tutti e coloro che hanno sperato fino alla fine di vedere l’apparizione di qualche personaggio famoso all’interno dell’universo di Batman, purtroppo, sono rimasti a bocca asciutta (salvo ovviamente per Catwoman, Gordon e Oswald Cobblepot, altrimenti come “il Pinguino”).

Con la stagione 2 di Batman, TellTale ha voluto dare più spazio ai nemici più noti e infatti coloro che hanno giocato il primo episodio ricorderanno l’imponente presenza dell’Enigmista, Edward Nigma e di un “nascente” Joker, ancora noto però come John Doe. In questo secondo episodio inizia a definirsi ulteriormente il carattere di Joker e il suo rapporto controverso con un Bruce Wayne che, obbligato a collaborare con la giustizia per le ragioni viste alla fine del primo episodio, decide di infiltrarsi tra le trame della criminalità di Gotham. Il risultato è un alternanza di momenti epici ad altri abbastanza smorti in cui sia Batman sia Bruce Wayne avranno a che fare con molti dei personaggi famosi nell’universo di Batman. Abbiamo però notato che in questo episodio i momenti giocabili erano decisamente pochi rispetto agli episodi precedenti e il numero di dialoghi da affrontare, spesso con risposte ininfluenti ai fini della storia, è fin troppo abbondante. Anche stavolta, purtroppo, il numero di enigmi da risolvere era decisamente esiguo e l’esperienza di gioco si è rivelato un vero e proprio percorso pilotato fino alla fine.
Come da prassi, purtroppo, anche in questo episodio non mancano alcuni bug tecnici che in più di una occasione ci hanno obbligato a dovere riavviare il gioco per riprendere la partita. Sebbene ci abbia divertito più per i contenuti che per l’esperienza di gioco in sé, “The Pact” è un episodio che mette altra carne a cuocere e spiana la strada per quello che potrebbe essere uno dei finali di stagione più interessanti nelle produzioni TellTale che, ahimé, sembrano avere perso tutta quella verve mostrata, per esempio, nelle prime due stagioni di The Walking Dead

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com