Kingdom Hearts 2.5 HD ReMIX – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

KH2.5Logo
Titolo: Kingdom Hearts 2.5 HD ReMIX
Genere: Gioco di Ruolo
Piattaforma: PlayStation 3
Sviluppatore: Square-Enix
Publisher: Square-Enix
Giocatori: 1
Lingua: Doppiaggio inglese, sottotitoli italiani.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=cHEfd0HjF58]
A distanza di qualche anno dalla prima HD Remastered, che conteneva il primo Kingdom Hearts, Re: Chain of Memories e i filmati di 358/2 Days, Kingdom Hearts è pronto a riapprodare sulla console di Sony con la nuova HD 2.5 ReMIX. Per chi non conoscesse la serie, si tratta di un gioco prodotto da Square Enix in collaborazione con la Disney nel lontano 2001 quando la Square si faceva chiamare Square Soft.

KH2.5Screen1
Kingdom Hearts: Birth By Sleep Final MixDove tutto è iniziato..

Il primo capitolo in ordine cronologico di questa nuova riedizione è sicuramente Kingdom Hearts: Birth By Sleep, che si svolge dieci anni prima del primo capitolo della saga. La trama del gioco si basa su i tre protagonisti, Terra, Ventus e Aqua, tre giovani aspiranti Maestri del Keyblade. La storia prende piede nella Terra di Partenza, dove i tre giovani si stanno allenando, visto che Aqua e Terra terranno ben presto l’esame per diventare Maestri del Keyblade, mostrando così di avere il Marchio della Maestria. Il giorno dell’esame, Eraqus insieme a Xehanort danno il via alla prova per i due ragazzi che devono ottenere il marchio della maestria, ma Terra mostra che ancora dentro di sè annida qualche frammento di oscurità, venendo escluso, favorendo Aqua, pura e senza oscurità nel suo cuore. A partire da qui, i tre ragazzi si separeranno per un motivo ben preciso, ma non vi anticipiamo nulla a riguardo per evitare inutili spoiler.

Il Gameplay di Kingdom Hearts: Birth By Sleep è innovativo sia dal punto di vista tecnico che narrativo, infatti la storia viene suddivisa in tre archi narrativi, visto che a inizio gioco ci verrà chiesto con quale personaggio vogliamo iniziare la nostra avventura. Il menù di battaglia ci offre un vasto numero di azioni da compiere, tra attacchi magici e fisici da combinare, riempiendo una barra daremo vita a una combinazione unica e potente per poter affrontare nemici maestosi e imponenti. Tali tecniche sono tutte gestite dal Deck dei Comandi, e la barra completamente piena verrà chiamata Comando di Stile.

Il gioco essendo in versione Final Mix porta con sè, come di consueto, dei nuovi elementi di gioco, tra cui Sub-quest e due boss inediti da poter affrontare direttamente all’interno dell’arena del miraggio, e questi due saranno No-Heart e l’Armatura di Eraqus. Nel Secret Episode ci verrà anticipato l’esistenza di Kingdom Hearts: Birth By Sleep Volume II.

In conclusione possiamo dire che la versione rimasterizzata di Birth By Sleep Final Mix ha portato con sè ottimi risultati, visto che trattandosi di un gioco per PlayStation Portable, il lavoro di rimasterizzazione è veramente arduo rispetto a un titolo di una console fissa, quindi ci sentiamo in dovere di promuovere a pieno questo capitolo in alta definizione.

KH2.5Screen2

Kingdom Hearts IIIl ritorno di Sora..

In questo nuovo capitolo inizieremo la storia con un ragazzo di nome Roxas. Ci troveremo a Crepuscopoli dove conosceremo lui e i suoi amici. La storia di Roxas si svolge a giorni, infatti quasi subito scopriremo che Roxas non è niente meno che il nessuno di Sora che si trova in una Crepuscopoli immaginaria creata da un tizio misterioso che si fa chiamare Diz, il tutto per poter ripristinare completamente la memoria di Sora. Quest’ultimo al suo risveglio troverà i suoi cari amici di avventure, ovvero, Pippo e Paperino, ai quali si aggiungerà il Grillario. Nemmeno il tempo di festeggiare, e verranno subito a conoscenza che il Grillario è completamente vuoto tranne che per la presenza di una scritta: “Ringraziare Naminè” (chi ha giocato Chains of Memories, sa di chi stiamo parlando). Sora appena incontrerà Yen Sid verrà a conoscenza dell’Organizzazione XIII, un gruppo a cui capo c’è Xemnas, la quale vuole creare un secondo Kindgdom Hearts scatenando l’oscurità nel mondo. La storia di Kingdom Hearts II è veramente ampia, e molto ben fatta, non scende mai a livelli bassi, lasciando il giocatore meravigliato.
Il Gameplay del secondo capitolo ritorna più in forma che mai, infatti il gioco offre una vasta scelta di Keyblade, scelti a seconda dei criteri magici e fisici. Sora oltre a eseguire attacchi corpo a corpo, potrà scagliare magie o usare oggetti, ma a tutto questo si aggiunge una nuova Feature, ovvero, quello di eseguire i limit, le fusioni turbo e in fine le classiche evocazioni. Rispetto al capitolo precedente presenta tantissimi mondi e tantissime cose secondarie da svolgere per poter livellare, inoltre torneranno anche le missioni a bordo della Gummiship in una nuova versione, stavolta potremo anche modificare la nostra nave. Vogliamo ricordare che Kingdom Hearts II è in versione Final Mix +, mai approdata al di fuori del territorio nipponico, quindi una cosa inedita per noi europei. La Final Mix + include un nuovo livello di difficoltà che metterà alla prova tutti gli amanti delle sfide, nuove abilità e nuove armi (Inclusi oggetti, armature e quant’altro), nuova fusione limite e nuovi filmati per introdurre meglio la trama evitando di creare dei dubbi. Oltre alla Final Mix + si aggiungono altri contenuti veramente interessanti, ma tra i tutti, noi vogliamo ricordare i boss segreti, ovvero, Roxas e il Sentimento persistente di Terra, che vi farà rimpiangere di aver scelto la modalità critica, in caso l’aveste scelta.

In fine possiamo dire che Kingdom Hearts II è rimasto l’ottimo titolo che ricordavamo, di certo le aggiunte della Final Mix + hanno contribuito a tutto ciò, ma a questo si aggiunge il lavoro maniacale di Square-Enix per il rinnovamento delle Texture e della traduzione dei dialoghi di questa nuova versione.

KH2.5Screen3

Kingdom Hearts: re:codedE’ tempo di sistemare tutto..

Come avvenne con Kingdom Hearts 358/2 Days, anche qui abbiamo solo i filmati della durata di tre ore, con nuove aggiunte rispetto alla versione originale. La storia prende piede nel Castello Disney dove il Grillo Parlante ha la brillante idea di ricontrollare i suoi grillari per ripercorrere le due avventure passate con Sora e compagni. Mentre legge il primo, si accorge che di tutto ciò che ne era appuntanto, resta una scritta misterioso che metterà in allerta il Grillo, portandolo dal Re per spiegare la situazione. Il Grillo Parlante insieme al Re decidono di farsi aiutare da Cip e Ciop, scoprendo poi di essere stati attaccati da degli errori chiamati Bug, e creando così una copia di Sora nel mondo virtuale. Il Re allora decide di farsi aiutare da questo Sora “fittizzio”, dando così il via a una serie di eventi per ripristinare il Grillario.

Sicuramente Kingdom Hearts re:coded è il capitolo di cui c’è ben poco da parlare, ma sicuramente il lavoro fatto è senz’altro ottimo, visto che sono stati aggiunti dei filmati inediti, in modo da non lasciare dei vuoti all’interno della narrazione. A nostro avviso questo è un capitolo fondamentale per chi vuole continuare la storia attraverso il terzo capitolo del gioco.

KH2.5Screen4

Commento Finale
Questa seconda raccolta di Kingdom Hearts ha soddisfatto a pieno le nostre aspettative, donando ore e ore di gioco e contenuti inediti. Inoltre il lavoro svolto da Square-Enix è impeccabile, sia a livello grafico che tecnico, riportando anche alcuni capitoli dalle console portatili direttamente sul grande schermo delle console casalinghe. In fine, ci sentiamo in dovere di dire che Kingdom Hearts 2.5 HD ReMIX è un titolo validissimo, consigliato sia a chi vuole recuperare questa saga che agli amanti di quest’ultima.

Federico Molino nasce nel 1996 a Catania, dove iniziò la sua carriera videoludica con la sua prima console, ovvero, il NES. In seguito con l’avvento di PlayStation passò a quella, continuando a crescere con le console del colosso giapponese. Una delle sue tanti passioni è leggere sia romanzi fantasy che manga, ma anche vedere Anime o Film d’animazione strettamente giapponese.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up