Led Zeppelin: Psysical Graffiti arriva 40 anni dopo il suo debutto, prodotto e rimasterizzato da Jimmy Page

Featured Musica

LZPG_PS_300dpi_RGB+

L’operazione di riedizioni dei Led Zeppelin prosegue nel 2015, puntando questa volta i riflettori sul doppio album Physical Graffiti. L’edizione deluxe del sesto album in studio del gruppo arriverà esattamente 40 anni dopo la data di uscita originale, il 24 febbraio 1975. Le riedizioni dei primi cinque album degli Zeppelin nel 2014 sono state un successo commerciale, con diversi titoli entrati nella Top 10 di diversi Paesi in giro per il mondo, e un progetto ampiamente lodato dalla critica, ultimo in ordine tempo il riconoscimento “Reissue Of The Year” da parte di Classic Rock.

Come per le precedenti riedizioni, Physical Graffiti è stato completamente rimasterizzato dal chitarrista e producer Jimmy Page e nella versione deluxe è accompagnato da musica inedita riferita all’album originale.

Physical Graffiti sarà disponibile dal 24 febbraio su etichetta Atlantic/Swan Song nei seguenti formati:

  • Doppio CD – Album rimasterizzato contenuto in una replica dell’originale LP jacket
  • Deluxe Edition (3CD) – Album rimasterizzato in due CD, più un terzo disco di inediti
  • Doppio LP – Album rimasterizzato su vinile da 180 grammi (‘sleeve package’ che replica la versione LP originale nei minimi dettagli)
  • Deluxe Edition Vinile (3LP) – Album rimasterizzato e disco di inediti su vinile da 180 grammi.
  • Digital Download – Saranno disponibili sia l’ album rimasterizzato che l’ audio degli inediti
  • Super Deluxe Boxed Set – Questa raccolta include:
    • Album doppio rimasterizzato in CD contenuto in ‘vinyl replica sleeve’
    • Disco di inediti in CD contenuto in ‘card wallet’ con una nuova cover art alternativa
    • Album rimasterizzato su doppio vinile da 180 grammi contenuto in uno ‘sleeve package’ che replica la versione LP originale.
    • Album rimasterizzato su vinile da 180 grammi contenuto in uno ‘sleeve package’ con una nuova cover art alternativa
    • HD audio download card di tutto il contenuto del box a 96kHz/24 bit.
    • Libro hardcover di 96 pagine riccamente illustrato di foto rare (e in certi casi inedite) e memorabilia.
    • Stampa in alta qualità della cover dell’album originale (prime 30.000 numerate).

Certificato 16 volte platino negli USA, il successo commerciale di Physical Graffiti fu eguagliato dall’accoglienza della critica. Generalmente considerato uno dei migliori album doppi di tutti i tempi, i 15 brani originali rappresentano un tour de force creativo che esplora la varietà di dinamiche musicali della band, dal rock di “Custard Pie” agli arrangiamenti acustici di “Bron-Y-Aur Stomp”, dal raga orientale di “Kashmir” al funky groove di “Trampled Under Foot.”

Il disco di inediti che accompagna le edizioni deluxe di Physical Graffiti ha sette tracce, inclusi rough mix di “In My Time Of Dying” e “Houses Of The Holy”, un mix iniziale di “Trampled Under Foot” chiamato “Brandy & Coke”. Tutti questi brani offrono ai fan la possibilità di ascoltare canzoni ben conosciute da una nuova prospettiva, inclusi il Sunset Sound mix di “Boogie With Stu” e “Driving Through Kashmir”, un rough orchestra mix di “Kashmir”, l’opera di otto minuti della band. Il disco contiene inoltre “Everybody Makes It Through”, una versione iniziale decisamente diversa di “In The Light”, con parole diverse.

Physical Graffiti

Track Listing

Disc One

  1. “Custard Pie”
  2. “The Rover”
  3. “In My Time Of Dying”
  4. “Houses Of The Holy”
  5. “Trampled Under Foot”
  6. “Kashmir”

 

Disc Two

  1. “In The Light”
  2. “Bron-Yr-Aur”
  3. “Down By The Seaside”
  4. “Ten Years Gone”
  5. “Night Flight”
  6. “The Wanton Song”
  7. “Boogie With Stu”
  8. “Black Country Woman”
  9. “Sick Again”

 

Companion Audio Disc

  1. “Brandy & Coke” (Trampled Under Foot – Initial Rough Mix)
  2. “Sick Again” (Early Version)
  3. “In My Time Of Dying” (Initial Rough Mix)
  4. “Houses Of The Holy” (Rough Mix With Overdubs)
  5. “Everybody Makes It Through” (In The Light Early Version/In Transit)
  6. “Boogie With Stu” (Sunset Sound Mix)
  7. “Driving Through Kashmir” (Kashmir Rough Orchestra Mix)

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up