LittleBigPlanet 3 – Recensione

lbp3characters2

Titolo: LittleBigPlanet 3
Genere: Platform
Data di uscita: 26 Novembre 2014
Sviluppatore: Sumo Digital
Publisher: Sony
Piattaforme: PS4, PS3.
Localizzazione: Doppiaggio e testi italiani.


Ormai tutti conosciamo LittleBigPlanet, titolo sviluppato da Media Molecule in esclusiva PlayStation, che ha ormai conquistato milioni e milioni di videogiocatori con i suoi toni fantasiosi e fanciulleschi. Il titolo come ben sappiamo, mette in mostra tutta la nostra creatività, per dare vita a una nostra storia e non solo. Siamo già gunti al terzo capitolo della saga ma stavolta non sarà Media Molecule a svilupparlo, ma il compito è passato a Sumo Digital dando così non solo spazio al pupazzo di pezza, ma anche a tre nuovi compagni d’avventura. Saranno riusciti a dare un degno sequel a questo ormai colosso Platform?

Screen1

La storia di LittleBigPlanet 3 si presenta in una maniera del tutto nuova, i ragazzi di Sumo Digital hanno pensato in primis di rinnovarne l’aspetto grafico dei livelli, aggiungendo delle Feature veramente promettenti per quest’ultima. La storia si presenta molto più aperta, dando spazio anche a Quest Secondarie durante la nostra avventura, quindi il tutto non sarà mossa da una struttura lineare a livelli tramite appositi menù, ma avremo un Hub di controlli di missioni e livelli, una sorta di base per ogni mondo. Inoltre rispetto al capitolo precedente, il doppiaggio non comprenderà solo i personaggi principali ma anche quelli secondari, che quest’ultimi saranno coloro che ci affideranno diversi compiti secondari da portare a termine durante la nostra permanenza a Bunkum. I livelli ora dispongono di ben sedici dimensioni che sfruttano a pieno la potenza della nuova arrivata di Sony, permettendo così una maggiore interazione con l’ambiente, i quali permettono la presenza di nuovi oggetti come gli scvioli o linee tranviare su cui aggrapparci con i nuovi gadget.

Screen2

La modalità storia di LittleBigPlanet 3 narrà le vicende del mondo di Bunkum, che viene inaspettatamente stravolto da un inventore di nome Newton, il quale ci ingannerà e ingenuamente lo aiuteremo a risvegliare i quattro titani che furono rinchiusi a loro tempo. Newton con questa mossa audace, viene impossessato da uno spirito ancora più maligno, il quale lo costringerà a distruggere il mondo da tutta la sua creatività, risucchiando l’ingegno e la passione di tutti gli abitanti. L’unico che può fermare tutta questa catrastrofe è proprio il nostro pupazzo di pezza, visto che solo lui può riuscire a risvegliare i tre leggendari eroi, Oddsock, Toggle e Swoop. La storia principalmente ci vedrà protagonisti del risveglio di questi nuovi eroi e compagni di avventura del nostro piccolo pupazzo di pezza, il quale dovrà recuperare in ogni mondo i nuclei richiesti. I protagonisti nella prima giocata non avranno molto impatto incisivo, dato che le uniche volte che li utilizzeremo sarà quando li risveglieremo, e nel livello finale, giocando tutto il resto con il nostro consueto pupazzo di pezza. Per finire la storia principale senza dedicarsi alle missioni secondarie, ci vorranno solo quattro ore. Nonostante la storia non sempre brilli, il messaggio che vuole trasmettere il gioco con la sua storia è veramente unico, mettendo il giocatore al centro di tutto, dimostrando che la creatività è un punto a favore e che bisogna condividerla con tutti per poter creare un universo immenso.

Screen3

Per tutti gli amanti del mondo del Fai da Te, questo nuovo capitolo propone una nuova modalità chiamata “Accademia del Popit” che ha il principale scopo di introdurre le funzioni di creatività a tutti i giocatori, oltre questo mette in risalto una struttura da rompicapo veramente ardua, il quale per proseguire richiederà molto ingegno. Sicuramente coloro che hanno già giocato i capitoli precedenti di LittleBigPlanet alcune cose funzioneranno da ripetizione, ma anche per quest’ultimi ci sarà tanto da imparare, dato che con l’aggiunta delle sedici dimensioni sono stati aggiunte tantissime Feature, tra cui nuovi gadget. Tra i nuovi Gadget troviamo l’aspiratore, che permetterà di risucchiare e spostare oggetti o meccanisimi lungo il corso dei livelli, inoltre ci sarà pure la torcia, strumento utile per illuminare i posti al buio, ma non solo, sarà anche utile per dare luce ad alcuni quadri che azioneranno marchingegni e il più delle volte si tratta di ricompense. In questo capitolo è stato introdotto il cascorotella, che permetterà di girovagare su dei binari con il gancio di questo casco, molto utile per spostarsi attraverso le sedici dimensioni in maniera semplice e veloce. Tra i Gadget più “fighi” abbiamo di certo i propulsori, che ricordano un pò quelli di Ratchet & Clank, i quali ci permetteranno di spostarci per i livelli in tutta tranquillità, dando un supporto al nostro balzo con una carica di energia, ma non sarà l’unico gadget che ci faciliterà gli spostamenti, infatti avremo un altro tipo di casco che ci permetterà di lanciare una palla in determinate aree per teletrasportarci immediatamente.
Anche in questo capitolo la Luna farà il suo debutto, infatti avremo a disposizione tantissimi slot per la creazioni di livelli, ma con la differenza che questa volta potremo creare interi mondi come quelli della storia principale. I nostri mondi, chiamati qui Avventure, saranno completamente personalizzabili, partendo dal tipo di materiale e dalla decorazione di quest’ultimo, che sarà al cento per cento personalizzabile. Quando creeremo un livello, potremo piazzarlo dove ci pare e piace all’interno di questa avventura per poi collegarlo o a un Hub Principale o ad altri livelli come proseguo di quest’ultimo.

Screen4

Che altro dire su quest’ultimo capitolo dedicato al pupazzo di pezza? Sumo Digital c’è l’ha messa tutta, ha provato a mostrare i muscoletti della potenza della Next-Gen per il brand LittleBigPlanet e in parte c’è riuscita, di certo non siamo ai livelli qualitativi di Media Molecule ma il risultato non è stato per nulla malvagio. Quindi ci sentiamo di dire che l’acquisto è consigliatissimo agli amanti del brand, ma non solo, va anche consigliato a chi non ha mai affrontato le avventure del pupazzo di pezza, dato che il mondo all’interno di LittleBigPlanet è veramente infinito e aspetta solo di essere scoperto.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com