Assassin’s Creed: Revelations – Recensione

Rivelazioni. Dal titolo emblematico, si intuisce come UbiSoft, con questo capitolo, voglia far chiarezza sui numerosi punti interrogativi della saga di Assassin’s Creed.
La saga di Ezio Auditore, volge al termine, portando il prode fiorentino alla volta di Costantinopoli, per scovare l’ultimo segreto lasciatoci dal capostipite degli Assassini, Altair. Un segreto custodito all’interno della biblioteca personale di Altair, sigillata dalle chiavi nascoste da Niccolò Polo proprio all’interno delle mura del “Crocevia del Mondo”. Tutto ciò mentre Desmond resta prigioniero all’interno dell’Animus, guidato dal Soggetto 16. Queste linee temporali convergeranno in un’unica grande rivelazione per Desmond, e a quanto pare, per l’intera umanità, dopo un finale epico come pochi nella storia videoludica.

GRAFICA: Graficamente parlando, il titolo si presenta molto curato, proponendo l’evoluzione del motore grafico utilizzato in Assassin’s Creed: Brotherhood. I miglioramenti riguardano soprattutto il motion-capture, decisamente migliorato rispetto al passato tramite una nuova tecnica chiamata “Mocam”, e l’eccezionale level design, con una Costantinopoli perfettamente riprodotta, con l’atmosfera unica della città, da sempre divisa tra Europa ed Asia (è possibile notare le differenze architettoniche tra le due parti della città, e le differenze linguistiche). Sono stati riprodotti fedelmente anche tutti i suoi landmark più celebri, tra cui il Palazzo Topkapi e la Santa Sofia, solo per citarne alcuni. Sempre rispetto a Brotherhood, si nota un framerate molto più stabile, avendo però sacrificato l’utilizzo dei cavalli tra le mura cittadine. Talvolta il motore ha delle incertezze, vista l’incredibile mole di elementi in movimento su schermo, e il dettaglio con cui sono riprodotti. Ma nel complesso, il comparto tecnico risulta curato ed ottimamente realizzato.

SONORO: Molto curato l’aspetto sonoro. Il doppiaggio, totalmente in italiano, è stato realizzato in maniera certosina, questo vale sia per i protagonisti, sia per i personaggi non giocanti.
Eccezionale l’accompagnamento sonoro, con delle efficaci composizioni a tema, epiche e struggenti, pronte a sottolineare i momenti più intensi. Jesper Kyd, dimostra, più che nei precedenti capitoli, di essere tra i più abili compositori in ambito videoludico… Senza contare che è stato supportato da un “big” della scena cinematografica hollywoodiana, ossia Hans Zimmer (Il Cavaliere Oscuro, L’Ultimo Samurai, Rain Man).

GAMEPLAY: Il gameplay, in sostanza come in Brotherhood, rimane ancorato all’evoluzione avvenuta con Assassin’s Creed II, portandosi dietro pregi e difetti, nonostante le diverse novità introdotte.
A patto di chiudere un occhio sul combat system, decisamente troppo agevole, il gameplay di Assassin’s Creed: Revelations, risulta solido e divertente. Tra le novità, ci sono la fabbricazione di numerose di bombe attraverso appositi banchi da lavoro (a patto di avere sufficienti materie prime) e la nuova lama uncinata a disposizione di Ezio. Attraverso quest’ultima potremo rendere più agevoli le scalate, utilizzare delle comode teleferiche, ed utilizzarla nei combattimenti per ottenere degli spettacolari contrattacchi. Da sottolineare anche le sequenze, in cui impersoneremo Altair Ibn-La’Ahad. Quest’ultime, davvero coinvolgenti, faranno luce sui molteplici misteri che hanno caratterizzato il silenzioso e saggio Assassino, della Terza Crociata. Dall’assassinio del maestro Al-Mualim, fino al momento della sua dipartita, saranno numerosi i momenti intensi, in cui più di un tassello mancante, verrà collegato.
Altre novità, che potrebbero piacere o non piacere, sono la difesa dei covi ed i viaggi di Desmond.
Nella prima citata, tramite un pratico menù, comanderemo le nostre truppe alla difesa dei covi degli Assassini, utilizzando archibugieri, arcieri e i classici Assassini oppure posizionando delle barricate di difesa. Queste sequenze, a conti fatti, sono risultate un piacevole diversivo, utili per variare l’azione ed il ritmo di gioco.
I viaggi di Desmond, sono delle sequenze in prima persona, in cui impersoneremo Desmond, all’interno dei suoi ricordi. Lo scopo sarà quello di rimettere insieme il suo passato, tramite un gameplay che ricorda il videogioco di Valve, Portal 2. Queste sequenze, anche se interessanti per la scoperta delle origini di Desmond pre-Abstergo, risultano monotone a livello di gameplay, in quanto sarebbe stato più coinvolgente rivivere realmente i ricordi di Desmond Miles, in terza persona.

LONGEVITA’: La durata della campagna principale, si attesta sulle 9-10 ore. Includendo le numerose attività secondarie in cui vi cimenterete, la durata si estenderà sulle 15-16 ore. E perdersi tra le attività bancarie, tra fabbri ed artigiani nelle mura del “Crocevia del Mondo”, non sarà difficile. Il multiplayer è rimasto sostanzialmente lo stesso di Brotherhood, proponendo 9 diverse mappe con la possibilità di poterle giocare in diurna, notturna o al crepuscolo. Certo, la modalità multiplayer, resta una buona aggiunta. Ma rimane comunque, la convinzione che Revelations (così come i precedenti capitoli), resti un esperienza focalizzata maggiormente, sulla campagna singolo giocatore.

CONCLUSIONE: Assassin’s Creed: Revelations è un titolo solido e divertente. Un finale epico per Ezio Auditore, ed un nuovo punto di partenza per la serie. Un titolo imprescindibile per ogni fan degli Assassini targati UbiSoft, che dopo averlo terminato guarderanno ancora con interesse, il futuro di questa appassionante serie. Mentre, chi non ha mai messo le mani sulla serie, potrebbe non apprezzarne il vero valore. Resta, a conti fatti, un titolo per gli appassionati. Ma è fuori discussione, che sia un titolo dall’enorme spessore.  Tutto ciò che i fan di Assassin’s Creed desideravano… Ed ancora di più.

Di cosa è fatto un uomo se non dei suoi ricordi? Siamo le storie che viviamo, le favole che ci raccontiamo!” – [cit. Soggetto 16]


4 Comments

  1. Avatar tyrant
    • Avatar maidenmaniac
  2. Avatar gino_fastidio
    • Avatar maidenmaniac

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com