Elite: Dangerous – Disponibile la terza beta

La terza fase del beta test di Elite: Dangerous, il simulatore spaziale dei ragazzi di Frontier Developments è disponibile per tutti i giocatori, e ora prevede l’introduzione di diverse e interessanti novità:

  • Nuove meccaniche di interdizione player-driven delle navette NPC, che consentono ai giocatori di interrompere il passaggio di altri piloti attraverso lo spazio.
  • Nuovo sistema di missioni “filantropiche”.
  • Possibilità di ricavare carburante in vari modi.
  • Possibilità di effettuare l’estrazione di materiali dagli asteroidi (ad es. metallo e roccia, utilizzando il laser minerario).
  • Aggiunta di due nuove navi spaziali: Imperial Clipper e Federal Dropship.
  • Navette multiple di proprietà. Una richiesta giunta da parte della community secondo la quale i giocatori hanno la possibilità di possedere più navette ancorate presso gli aeroporti stellari consentendo alle navi di riserva di dedicarsi a combattimento, esplorazione, commercio e altro ancora.
  • Immagini aggiuntive della navetta sulla schermata di caricamento.
  • Faction reputation visibile sul pannello di stato.
  • Nuovi controlli in-game per consentire un rapido passaggio tra le schermate di visualizzazione.
  • Piattaforme di atterraggio che riflettono l’ambiente a bassa gravità.
  • L’area di gioco è stata estesa di oltre 2.400 sistemi e 869.000 anni luce cubici.
  • Migliorata la mappa della galassia con nuove funzioni: nome parziale di ricerca, visualizzazione gamma e ricerca del percorso.
  • Migliorata la grafica delle immagini del pianeta. Tipi di superficie del pianeta, liquidi e colori atmosferici ora riflettono anche la loro composizione chimica.
  • I pianeti mostrano caratteristiche vulcaniche e crateri complessi in grado di creare materiale e polvere espulsa. La frequenza dei crateri dipende dallo spessore dell’atmosfera.
  • I pianeti di ghiaccio ora riportano anche degli elementi di frattura.
  • Tutti i pianeti mostrano calotte di ghiaccio dinamiche e livelli di liquido.
  • Aggiunte cinture di asteroidi.
  • Aggiunte nebulose visibili nel cielo e nella mappa della galassia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.