MyReviews.it e l’esperienza del Games Week 2014

Games Week 2014 & MyReviews - Team

La squadra presente all’evento. Da sinistra verso destra, troviamo: Antonello Vitale, Marco Trapani, Denis Lerro, Marcello Ruina e Marco Zanella

Anche quest’anno, MyReviews.it si è presentato alla Games Week, la fiera milanese dedicata al mondo dei videogiochi. Il gruppo, composto da Master_Lello95, Lex6-6, ‪‎ZephirProtoss e ‪guybrush, ha partecipato all’evento sabato 25. Per molti di noi è stata la prima volta e siamo rimasti complessivamente soddisfatti, malgrado l’accentuata confusione e le file kilometriche.

Ma, nel dettaglio, come è stata vissuta la giornata? Chi abbiamo avuto il piacere di incontrare?

Ancor prima di giungere all’evento, le nostre magliette personalizzate hanno attirato l’attenzione di un nostro coetaneo, che si è poi scoperto essere Francesco Toniolo, un giovane scrittore che, dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Filologia Moderna attraverso una tesi di Letterature Comparative sulle relazioni uomo-macchina di Mass Effect, ne ha fatto un libro, intitolato “Effetto di Massa“. Arrivati a destinazione, abbiamo avuto modo di continuare la nostra discussione con Francesco, presso lo stand di Game Art Gallery, dove abbiamo potuto acquistare una copia del suo saggio e confrontarci in un piccolo dibattito costruttivo con Emanuele Cabrini, fondatore di GameSearch.it

Games Week 2014 & MyReviews - Francesco Toniolo 01

Il libro “Effetto di Massa” in evidenza sulla sinistra. Da notare la simpatica maglietta indossata da Francesco.

Evitando la folla concentrata intorno ai titoli più blasonati, ci siamo incamminati verso l’area allestita per gli sviluppatori indie. La nostra attenzione si è soffermata su una postazione Xbox One, che ci ha permesso di testare personalmente una versione dimostrativa di Nero, titolo in sviluppo dalla software house italiana Storm in A Teacup, i cui membri possono vantare esperienze in team famosi come Crytek e Ubisoft. Durante la nostra prova, abbiamo avuto modo di approfondire il gioco grazie all’intervento di Carlo Ivo Alimo Bianchi, Creative Director del progetto. Grazie alla sua disponibilità, ci è stato presentato il titolo come una esperienza con un grande focus sulla componente narrativa, sostenuta da una serie di enigmi ambientali immersi in scenari ammalianti.
Osservando il mondo di gioco con gli occhi di un bambino, verremo catapultati in un mondo sconosciuto, intraprendendo un viaggio dal significato ignoto, frammentato attraverso una serie di frasi dai diversi colori. In particolare, Carlo ha voluto enfatizzare l’importanza dei messaggi e dell’esplorazione, in quanto ognuno di essi andrà ad espandere la storia, spezzettata da varie sotto-trame liberamente affrontabili attraverso enigmi facoltativi. Purtroppo, il gioco rimane completamente in inglese e, al momento, non è prevista la localizzazione in italiano, ma la nostra impressione è stata più che positiva e non vediamo l’ora di giocarlo nella sua veste definitiva, prevista per il primo trimestre del 2015 in esclusiva per la console next-gen Microsoft.

Games Week 2014 & MyReviews - Storm in

Insieme ad alcuni esponenti di spicco dei Storm in A Teacup

Nel pomeriggio, abbiamo avuto modo di visitare lo stand PlayStation, attirati particolarmente da una postazione per PS Vita, grazie alla quale abbiamo provato nuovamente Murasaki Baby.
Nonostante il bacino di utenza a cui è destinato, il titolo per la console portatile Sony sviluppato da Ovosonico, team italiano composto da veterani del settore, ha ricevuto l’elogio da parte della critica di tutto il mondo, come testimoniano i vari premi vinti e la nostra stessa recensione.
Grazie alla disponibilità concessaci, abbiamo avuto modo di scambiare qualche parola con Massimo Guarini, mente di spicco dietro alle “Eggheads” responsabili del progetto. Forte di una esperienza maturata all’estero presso Ubisoft e Suda 51, rivestendo il ruolo di director in Naruto: Rise of a Ninja e Shadow of the Damned, Massimo ha deciso di tornare in Italia e fondare uno studio indipendente a Varese.
Con il modus operandi incentrato sull’andare oltre il convenzionale e realizzare un’opera dalla forte componente emotiva, lo spunto primario del progetto di Murasaki Baby è partito da una semplice scena quotidiana, con una bambina intenta a stringere un palloncino. L’intenzione di conferire la sensazione di tenere per mano un personaggio, ha dato l’incipit per il gameplay, incentrato sul mettere in contatto il giocatore con Baby. Di conseguenza, PS Vita si è dimostrata la piattaforma ideale, grazie all’interazione touch.
La mancanza di una narrazione convenzionale a capo degli eventi, come la risicata longevità, si è dimostrata non una lacuna, ma una volontà del progetto, dedito a lasciare il giocatore una esperienza breve, ma intensa, con l’espressività e la semplicità comunicativa di Baby a guidare il giocatore.
Ottenuta l’attenzione e una partnership con Sony, Ovosonico si presenta come la prima realtà italiana a ottenere una tale visibilità a livello internazionale ed è già intenzionata a tornare sulla scena videoludica con un nuovo misterioso progetto, questa volta su PS4.
Massimo auspica che il suo titolo possa portare sotto i riflettori le capacità creative degli studi italiani nel mondo con la speranza che realtà dominanti come Sony possano fungere da trampolino di lancio per i tanti promettenti progetti che si annidano nelle profondità delle menti italiane.

Games Week 2014 & MyReviews - Ovosonico

Insieme a Massimo Guarini e Federica Galati.

La giornata, oltre ai vari cosplay dedicati a videogiochi e non, è stata arricchita da piacevoli incontri, offrendoci l’opportunità di fare conoscenza con lo YouTuber DadoBax, di conoscere di persona i ragazzi di Kingdomgames.it ed immortalare le ragazze di Game’s Princess.

In definitiva possiamo ritenerci soddisfatti. Sebbene l’evento si sia rivelato meno strabiliante del previsto, è stata una esperienza assolutamente positiva, che ci ha permesso di incontrare altre redazioni che condividono la nostra stessa passione per i videogiochi e tanti personaggi con un proprio messaggio da condividere.

Approfittando dell’occasione, rendiamo noto che saremo presenti anche al Lucca Comics il 1 novembre. In mezzo a tutto il marasma generale, il logo frontale di MyReviews.it ci renderà visibili.

Marco Trapani & Marco Zanella


Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.