ASUS Transformer Book T100ta – Recensione

Recensioni Tech 1.0 Tech

L’Asus Transformer Book T100ta si presenta come un device leggero veloce ed efficiente, con molti fattori positivi e poche pecche. E’ un incrocio tra un tablet ed un netbook, e non mi riferisco solamente al fatto che una volta inserito nello slot della tastiera, diventa un netbook a quasi tutti gli effetti.

Andiamo prima ad analizzare le note tecniche di questo device di casa Asus, senza soffermarci sul sistema operativo, ossia Windows 8.1, che nel suo funzionamento è sempre uguale su qualsiasi device che lo monti.

Specifiche tecniche

  • Processore Quad core Intel® Atom™ processor
  • Sistema Operativo Window 8.1 con MS Office Home & Student 2013
  • Ram 2GB
  • Storage 32G/64G eMMC with ASUS WebStorage
  • Display 10.1″ HD (1366*768) IPS multi-touch
  • Camera 1.2Mp
  • Batteria 31Whr (11 ore)
  • Dimensioni Tablet: 263 x 171 x 10.5 mm
  • Dimensioni Dock: 263 x 171 x13mm
  • Peso del Tablet 550g
  • Peso del Dock: 520g

Il corpo è in plastica liscia con finitura lucida, e quindi le ditate si vedranno copiosamente (come in tutti i device che hanno questo tipo di finitura ovviamente). Sul bordo, troviamo i tasti di accensione/spegnimento, il bilanciere del volume, il tasto “Home”, i due fori di alloggio per la tastiera in dotazione e la presa proprietaria di connessione alla tastiera, oltre allo slot per la scheda micro SD di espansione, ed al microfono. Troviamo poi una presa micro-USB standard, ed una micro HDMI per il collegamento ad uno schermo esterno.

Sul retro troviamo le casse, e sul pannello frontale l’unica fotocamera da 1.2 MegaPixel, che permette di effettuare videochiamate e restituire a chi ci sta videochiamando una immagine di qualità decente, anche se con scarsa luminosità questa peggiora molto più della media delle altre camere che ho potuto provare su altri modelli recenti. Avendo però un’unica fotocamera a disposizione sul device, mi sarei aspettato che questa fosse di qualità ben superiore.

Il design di questo T100 risulta piatto sulla parte frontale dello schermo, ed è molto arrotondato dal bordo verso il retro, specialmente nella parte superiore del Tablet, garantendo un buon comfort quando lo si usa come tablet puro.

Purtroppo con questo design, i tasti di accensione/spegnimeto, e del volume, risultano scomodi da usare non solo le prime volte: non si riesce facilmente a trovare la posizione esatta col dito per premere il bilancere del volume, e sempre il dito, tende a scivolare verso il retro invece che riuscire a premere il tasto. Posizionati sul bordo e non sulla curva, sarebbero stati facilmente fruibili, mentre in questo modo sono decisamente scomodi ed imprecisi. Mi stupisce che una casa rinomata come Asus abbia optato per un design a mio avviso decisamente scomodo.

Altra cosa che mi ha fatto storcere la bocca è lo slot per la scheda micro SD: solitamente troviamo un alloggiamento per questa scheda, che prevede la totale scomparsa della stessa, ed una copertura che chiude lo slot, per proteggerla. Asus invece ci propone uno slot che lascia metà della scheda micro SD esposta e senza copertura, esponendola a flessioni ed urti indesiderati.

tasti t100

Uso quotidiano

Lo schermo ha una risoluzione decisamente alta, e la precisione e nitidezza delle immagini è di ottima qualità: con questo schermo bisogna davvero sforzarsi per vedere i pixel ed è una goduria guardare foto e filmati in altissima risoluzione, procedere fluidi e puliti. Davvero un ottimo display IPS.

La luminosità è buona anche se i neri non sono fenomenali, ma dopotutto non stiamo parlando di un Amoled, quindi non potremmo mai pretenderli.

I bianchi invece sono veramente ottimi, e lavorare con il pacchetto Office che viene dato in dotazione con il tablet, è un piacere, proprio grazie alla nitidezza.

L’angolo di visione è molto buono, ed anche con il tablet quasi messo in piano, non vediamo nessuna alterazione dei colori, inoltre la luminosità è sempre ottimale e l’immagine nitidissima.

La sensibilità del touch-screen, a volte, sembra non essere precisissima nelle aree dove troviamo pulsanti piccoli, ad esempio nella chiusura delle finestre del browser o del file manager. Sappiamo che Windows 8.1 non è esattamente l’ideale per un device touch screen, quindi potrebbe anche dipendere dalle icone: decisamente piccole per beccarle subito al primo colpo.

La batteria garantisce una ottima durata: ho stressato il tablet per bene più volte e con più cicli di carica, e sono riuscito a far riprodurre 7 episodi de “Il Trono di Spade” di seguito. Il che è un ottimo risultato, e senza sentire riscaldamenti eccessivi del processore.

Con un uso “da divano” si arriva tranquillamente alle due giornate, poiché guardando un paio di pagine internet, controllando la posta, vedendo qualche filmato su Youtube e chattando con Skype, il consumo della batteria è davvero esiguo, compensato però dal lunghissimo tempo di ricarica che sarà necessario, una volta che questa sarà al “lumicino”.

L’audio è un punto dolente di questo Transformer T100: decisamente basso e poco chiaro in troppe occasioni. Le casse posteriori sono davvero poco potenti, e se avete una piccola fonte di rumore in sottofondo, conviene direttamente mettere le cuffie: non mi aspettavo un audio di qualità Hi-Fi, ma ci sono alcuni cellulari che riescono a fare meglio anche con uno speaker solo, e questo è un altro neo di questo device.

La ricezione Wifi è molto potente: l’ho testato in parti della casa dove solitamente c’è poco segnale, e la ricezione era sorprendentemente buona, permettendo anche con poche “tacche” di lavorare in maniera fluida.

lati

La tastiera incorporata risulta comoda nell’uso, anche se i tasti sono un po’ piccoli: Asus ha optato anche in questo caso, per un design dei tasti “ad isola”, riducendone le dimensioni. Personalmente non mi piace questo tipo di design poiché rende più lenta la scrittura, ed un netbook delle stesse dimensioni, con gli stessi tasti, solitamente li presenta più ampi e facili da premere. Tuttavia, se non avete le dita troppo grosse, questo per voi non sarà un problema.

Il touchpad è preciso e sensibile, così come la pressione dei tasti virtuali, che devono però, essere premuti verso il centro per funzionare a dovere: se si premono verso il bordo esterno il touchpad flette decisamente troppo e non “clicca”.

Il materiale con cui è fatta la tastiera è di buona fattura, la presa USB inclusa garantisce il poter usare le vostre chiavette USB senza dover comperare a parte degli adattatori, e rende il “feel” del device molto simile a quello di un vero netbook.

Commento finale

Un buon prodotto di casa Asus, che ha delle pecche derivanti dalle scelte di design e dal comparto audio non propriamente eccelso, ma che si attesta come ottimo prodotto a metà tra un netbook ed un tablet di buona qualità. Il costo si aggira sui 300-320 Euro, un buon rapporto qualità prezzo che può valere il vostro acquisto, a patto che vi piace Windows 8.1.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up