Angelo Manglehorn è il solitario fabbro di un piccolo paese, straziato dalla perdita del suo grande ed insostituibile amore, Clara. In una vita che alterna un rapporto poco felice con il figlio, un passato “glorioso” dimenticato quasi da tutti e un timido tentativo di amicizia con un’impiegata di banca del paese, Manglehorn sarà costretto a dover scegliere se rimanere ancorato ad un passato che continua a ritornare incessantemente, o a slegarsi da questo fardello per vivere appieno il presente.

kinopoisk.ru

Manglehorn è ritratto di un modello di uomo tipico che, perso l’amore della propria vita, cade nella larvale situazione di non poter più essere in grado di godere della vita e delle sue gioie, ignorando le possibilità di una vita migliore e chiudendosi una asfissiante quanto logorante routine. In una storia di colpevolismo estremo, l’uomo si sente inadeguato di fronte ad un’esistenza che lo ha privato di una fonte di gioia talmente grande che ora non è più rimpiazzabile da nessun’altra cosa.

Siamo davanti ad un film maturo che tratta in modo toccante, ma con semplicità, la storia di un uomo triste e depresso. Si assiste ad un sostanziale one man show di Pacino, capace di catalizzare l’attenzione e rendere un uomo triste e spento protagonista di una storia incredibile nel suo piccolo, cruda e vera, spogliata di ogni moralismo o sentimentalismo. Citazionismo a Any Given Sunday, riflessione ed un’ironia tutta particolare la fanno da padrona rendendo la pellicola un prodotto unico nel suo genere.

La mossa vincente di David Gordon Green è stata credere in un Al Pacino completamente rivisto, lontano da ruoli duri e crudi, capace di rimettersi in gioco trasportando sul grande schermo la depressione che lo aveva recentemente colto. L’attore trasmette in modo sensazionale i sentimenti non convenzionali di Manglehorn, le sue sofferenze, i suoi pensieri senza mai sembrare forzato, patetico o fuori luogo.Il risultato è una pellicola vera, sincera e audace, fatta di scelte e rammarichi, gioie momentanee e delusioni che ritornano in una vita avara di soddisfazioni.

Scheda film

Titolo: Manglehorn
Regia: David Gordon Green
Sceneggiatura: Paul Logan
Cast :Al Pacino, Holly Hunter, Harmony Korine, Chris Messina
Genere:Drammatico
Durata: 97′
Produzione: WestEnd Films
Distribuzione:Movies Inspired
Nazione: USA
Uscita: –

Critico cinematografico, giurista e speaker. Classe '94, nato insieme a Dookie, Forrest Gump, Pulp Fiction e Le Ali della Libertà, ma con il cuore a Juno.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up