Asus GX1000 Eagle Eye Mouse – Recensione

asus-rog-gx1000-eagle-eye-mouse-black

I giocatori PC più incalliti si dilettano alla ricerca del meglio per ottenere prestazioni performanti sotto ogni aspetto, sia grafico che per quanto riguarda la risposta da parte delle periferiche utilizzate. Ovviamente queste periferiche “professionali” per giocatori hanno prezzi abbastanza corposi, ma non sempre spendere un’alta cifra significa ottenere il risultato sperato, anche perhè ogni videogiocatore ha le sue esigenze. Tra queste periferiche il mouse è senza dubbio una delle più ricercate e a differenza di quanto si possa immaginare le variabili in ballo sono molte per riuscire a trovare quello che si adatta maggiormente alla conformazione della mano.
In questo articolo vi parliamo appunto di un mouse, il GX1000 EagleEye, un mouse con filo costruito da Asus e che abbiamo potuto testare con mano.

37-big-asus-rog-gx1000-eagle-eye
Design accattivante
Iniziamo questo articolo parlando di ciò che risalta subito all’occhio, ossia il design e il pack del mouse. La scatola, in cartone rigido e resistente, risulta essere abbastanza ostica da aprire in quanto ha degli incastri non proprio comuni. Una volta sfilato il mouse dalla confezione si fa subito caso alla sua forma allungata su cui poggiano i due tasti principali, anch’essi lunghi. La cosa che però risalta all’occhio è una differenza sostanziale per quanto riguarda i materiali di questo dispositivo rispetto a quelli della concorrenza, dove una struttura che di solito è completamente in polimero viene sostituita in parte da una lega metallica posta sulla parte superiore.
I due pulsanti principali hanno poi una cornice di colore metallizzato, un tocco estetico che si va ad unire all’illuminazione a led che fa risaltare il tasto centrale per la regolazione la sensibilità, la rotellina e la parte inferiore del mouse. A dare un tocco di robustezza in più ci pensa anche il cavo telato, lungo 1,8m.
Per quanto riguarda l’ergonomia, la sua forma bassa e allungata non lo rende appetibile ad ogni tipo di mano, soprattutto per chi ha della mani piccole.

asus-rog-gx1000-eagle-eye-66252cv-jpg-big_ies744162
Precisione, ma non per tutti i generi
Il GX1000 EagleEye è una periferica facente parte della Republic of Gamers, una branca di Asus dedicata interamente al gaming e che racchiude tutte le qualità necessarie per giocare ai massimi livelli. Una delle caratteristiche che contraddistingue un mouse gaming da uno comune è la precisione del laser, in questo caso preciso alla frazione di millimetro grazie ai suoi 8200dpi, dpi variabili rapidamente grazie a vari profili disponibili.
Inoltre grazie ad una serie di piccole palline è possibile pesare il mouse come più ci aggrada, utile per variare il carico anche in base al tipo di gioco che stiamo giocando. Questi pesetti, da 5 grammi, possono essere posizionati in un apposito scompartimento posto nella parte inferiore del mouse, vicino al laser.
Per quanto riguarda i pulsanti a disposizione, tutti molto silenzioni, oltre ai due principali abbiamo solamente tre tasti macro, abbastanza limitati come numero soprattutto se chi lo prende in considerazione gioca gli MMO. Questi tasti macro sono programmabili tramite l’apposito software, che rimane sempre in backgroud mentre giochiamo e che ci permette di cambiare il profilo desiderato con un semplice click. Tutti i tasti restituiscono un ottimo feedback, fatta eccezione per la rotellina, dall’ottimo grip grazie al materiale gommoso che la riveste ma che si rivela troppo “scattosa” e che quindi risulta essere lenta per quanto riguarda la navigazione dei menu dei giochi e per il cambio di armi negli sparatutto.

In conclusione
Asus GX1000 EagleEye è un mouse da gioco che ci ha soddisfatto quasi in tutti gli aspetti. La precisione non gli manca affatto, è adattabile alle esigenze del videogiocatore grazie al sistema di pesi e se avete una mano abbastanza grande lo troverete comodo anche per quanto riguarda l’ergonomia. E’ un mouse sicuramente più adatto agli FPS, causa la scarsa quantità di tasti personalizzabili, e che mostra il fianco anche per quanto riguarda il prezzo, con 60 euro si trovano facilmente mouse di altre case concorrenti. Insomma è un buon prodotto ma, eccezion fatta per quanto riguarda il materiale metallico sulla parte superiore del mouse, non troviamo altri motivi per consigliare questo dispositivo a discapito dei concorrenti. Ponderate bene la vostra scelta in base alle vostre esigente e se opterete per questo mouse sicuramente ne resterete soddisfatti.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com