Set in Alto Adige per Point Break 2, e ad agosto arriva Max and Hélène

Cinema Featured
Keanu-Reeves-og-Patrick-Swayze-i-Point-Break
L’Alto Adige, nelle scorse ore, si è trasformato nel set di “Point Break 2” remake dell’omonimo film del 1991, con Keanu Reeves e Patrick Swayze diretto da Kathrin Bigelow, diventato poi un cult del genere Action movie. Questa volta, però, il film è diretto da Ericson Core e cambia volto. Nel cast l’attore Luke Bracey interpreta il giovane agente dell’FBI Johnny Utah, nel ruolo che fu di Reeves, che sotto copertura entra a far parte di un gruppo di amanti di sport estremi, per smascherare una banda di rapinatori. A capo del gruppo c’è Bodhi, il personaggio che interpretò Swayze, e che questa volta è affidato a Édgar Ramírez (The Bourne Ultimatum).  “Point Break 2” è una produzione Alcon Entertainment, DMG Entertainment e Warner Bros mentre la produzione esecutiva italiana è affidata alla Eagle Pictures. Le riprese sul territorio altoatesino si sono svolte a Bolzano e a Brunico.

Termineranno il 30 luglio le riprese di “Luis Trenker – Der schmale Grat der Wahrheit” il film per il piccolo schermo diretto da Wolfgang Murnberger con Tobias Moretti e Brigitte Hobmeier. Il film, prodotto dalla tedesca Roxy Film insieme con l’austriaca EPO Film ha ricevuto dalla BLS un sostegno per la produzione di 700,000.00 euro.

La storia è ambientata nel 1924 e racconta dell’incontro fra l’alpinista e regista Luis Trenker e la giovane e ambiziosa Leni Riefenstahl. Tra loro nasce da subito una relazione che si trasforma presto in rivalità, in una lotta di potere tra quelli che furono i due registi più importanti dell’epoca. Le location di questo progetto sono state Bolzano, il Lago di Carezza in Val d’Ega, la Val Gardena e l’Alpe di Siusi per una durata complessiva di tre settimane di riprese.

In questi ultimi giorni di luglio arriverà sul territorio anche il set di “Georg Elser – Es muss sein!” il film di Oliver Hirschbiegel prodotto dalla tedesca Lucky Bird Pictures in co-produzione con Delphi Medien e Broth Film Breinersdorfer & Rothemund GB. La pellicola racconta la storia dell’attivista tedesco Georg Elser, un falegname di Königsbronn, che ideò un attentato a Monaco contro Hitler mancando però il suo obiettivo di soli 13 minuti. Location di questo film a sfondo storico saranno: Bolzano, Merano, Longostagno, Mendola e nel piccolo paese di Montagna. La pellicola ha ricevuto dalla BLS un finanziamento alla produzione di 500,000,00 euro.
carolina-crescentini-121223Ad agosto infine arriverà in Alto Adige anche un altro progetto per la televisione, “Max and Hélène” diretto da Giacomo Battiato, una coproduzione 11 Marzo Film e Rai Fiction. Nei panni dei due protagonisti ci sono Carolina Crescentini e Alessandro Avarone, alle prese con una potente metafora moderna.
La fiction è liberamente tratta dal romanzo “Max und Helen” di Simon Wiesenthal ed è basata su una storia vera ambientata a Cracovia nel 1960.  Hélène Blondel, la giovane figlia del console onorario francese a Venezia durante l’occupazione nazista, si fa passare per ebrea e si fa catturare per stare accanto all’uomo che ama, l’ebreo Max Sereni. Insieme, riescono a fuggire dal treno che li sta deportando in un campo di concentramento in Polonia. Catturati, sono separati e ognuno dei due finirà per credere che l’altro sia morto. Ma non è così. Max è sopravvissuto a un massacro, Hélène è diventata la vittima prediletta di un giovane ufficiale nazista sadico, Thomas Koeller, ma è riuscita infine a fuggire da lui. Oggi, siamo nel 1960, Max ritorna dalla cortina di ferro. La sua vita ha un solo scopo: trovare Thomas Koeller e vendicare Hélène. Infiltrandosi tra i neonazisti, Max scopre infine dove e come si nasconde il mostro. Ma scopre anche che Hélène è viva e che si rifiuta di testimoniare contro Koeller. Sarà per Max il momento della verità, costretto a decidere tra vendetta, giustizia e compassione.
Il progetto ha ottenuto un sostegno dalla BLS di 340,000,00 euro, le riprese sul territorio altoatesino dureranno circa quattro settimane e si svolgeranno tra Bolzano e Merano.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up