Sniper Elite 3 – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

sniper-elite-3-walkthrough

Sniper Elite è una serie un po’ strana. Iniziata come una decente esperienza in terza persona a tema “Seconda guerra mondiale”, ha visto un’evoluzione nel 2012 con Sniper Elite v2, aggiungendo alla serie la ormai nota caratteristica della Killcam, che segue il percorso del proiettile nei corpi dei soldati nemici, cosa a dir poco viscerale! Sniper Elite III è costruito quasi interamente intorno a questa caratteristica, che in questa versione mostra una quantità incredibile di particolari grazie anche alla potenza delle nuove console.

SCHEDA DI GIOCO

Titolo: Sniper Elite 3
Genere: Action, Sparatutto
Data di uscita: 27 giugno 2014
Sviluppatore: Rebellion
Publisher: 505 Games
Piattaforme: PC, PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One
Localizzazione: completamente in italiano

Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, Sniper Elite 3 è  uno sparatutto in terza persona, nel quale vestiremo i panni del tenente Karl Fairburne alle prese con i tedeschi, che si dice abbiano un arma in grado di fargli vincere la guerra. Ora, quando dico “Seconda Guerra Mondiale”, la prima cosa che potrebbe venire in mente è la solita ambientazione nelle più comuni regioni europee, con una tavolozza di colori tendente al grigio. Con Sniper Elite 3 il registro cambia, ci troveremo infatti ad affrontare i tedeschi nella campagna d’Africa, location poco sfruttata quando parliamo di giochi del genere, passando quindi da giungle di cemento a canyon e città deserte e coperte di sabbia.

Mentre i suoi predecessori erano composti da livelli sostanzialmente lineari (con pochi edifici aperti per l’esplorazione), Sniper Elite III ha un approccio molto più aperto, grazie anche ad un buon level design. Qui infatti potremo affrontare gli obiettivi da diverse angolazioni, utilizzare tetti o torri come punti di osservazione o per taggare i nemici da eliminare, o sabotare veicoli e fare rumore per coprire il suono del nostro fucile.

sniper-elite.03

Ogni livello, che apparentemente è tre volte più grande di quelli trovati in Sniper Elite v2, inizia con un filmato che spiega la situazione attuale, suggerendo l’equipaggiamento da utilizzare. Verrà quindi data la possibilità di scegliere e modificare il loadout, che comprende un fucile principale, un’arma automatica, una pistola, e vari altri elementi, quali le mine, bende, etc… Inoltre la nostra arma potrà essere upgradata trovando i vari componenti disseminati nel livello.

Uno dei vantaggi dell’approccio open world, ed un miglioramento generale dell’IA del gioco, è che i nemici reagiranno in maniera molto meno prevedibile. Se in Sniper Elite v2, una volta scoperti, i soldati nemici erano costretti a venirti in contro, causa la linearità dei livelli, qui ci sarà per loro spazio in abbondanza per circondarvi e reagire ogni volta in maniera diversa, rendendo così importanti le varie scelte strategiche. Si potrebbero infatti utilizzare trappole anti fanteria, come ad esempio le mine, oppure evitare i soldati nemici e colpire solo coloro che si trovano sulla nostra strada, nascondendo i loro corpi in luoghi appartati. Potremmo anche decidere di aiutare il bilancio di guerra degli Alleati spendendo il minor numero di proiettili possibile, distraendo le guardie con il lancio di sassi o appiccando incendi con la “pietra focaia”.

sniper-elite-3-pc_2gqd

Una delle note positive di questo titolo è come i diversi livelli di difficoltà influenzino il gameplay: se altri giochi tendono ad aumentare la precisione dei nemici, dare loro più salute, o semplicemente aumentare la quantità di danni che i proiettili infliggono al nostro personaggio, in Sniper Elite III, oltre a tutto ciò, assisteremo, nei quattro livelli di difficoltà, ad un andamento realistico della componente sniping, con l’aumentare di questi, infatti, dovremo compensare diversi fattori, come lo spostamento d’aria e la gravità. Potremmo inoltre esercitare il controllo su ogni fattore, difficoltà nemici, mira assistita, gravità e spostamento d’aria con il livello di difficoltà “Custom”.

Al di fuori della campagna, che dura circa 11 ore, abbiamo anche alcune modalità multiplayer molto divertenti, potremo giocare l’intera campagna in Co-op con un amico, oppure ad una sorta di modalità orda, contro ondate di soldati nazisti, o affrontare delle missioni specifiche assieme ad un amico che ci supporterà mentre cecchiniamo da postazioni fisse. Infine anche le solite modalità competitive come i classici team death match.

Tuttavia, Sniper Elite III non è privo di difetti. Su Xbox One, gli utenti saranno subito accolti da una patch da ben 16 GB se si acquista la copia fisica. Un problema, se si ha una connessione lenta, e se si vuole godere immediatamente del gioco. E se il titolo ha innegabilmente effetti di luce spettacolari, alcune texture sono semplicemente inguardabili. Il framerate sembra vacillare quando si muove la telecamera, e nella versione Xbox One si ha un significativo effetto di screen tearing, ma che si può alleviare notevolmente tramite l’opzione VSync attivabile nel menu del gioco.

sniper-elite-3-1

Inoltre come nei capitoli precedenti, l’IA può essere un po’… imprevedibile. Si potrebbe, per esempio, sparare a colpo sicuro con la pistola Werlod, mancare il target di circa due centimetri e nessuno se ne accorgerà, o mancare un headshot ed allarmare una guardia vicina anche se questa ha sempre guardato dall’altra parte. Può capitare inoltre che si venga scoperti anche se ben nascosti o accovacciati in zone poco illuminate, o addirittura ignorati in una zona aperta molto luminosa. Fortunatamente questi difetti, presenti anche nei capitoli precedenti, e meno evidenti in questo,  non vanno a rovinare la giocabilità del titolo.

Commento finale

In definitiva Sniper Elite III è un gioco divertente, non eccellente, ma buono. Mentre la Killcam è una caratteristica unica, e può essere sadicamente divertente da guardare, è davvero l’unica cosa che differenzia questo titolo dagli altri sparatutto in terza persona. Il level design aperto e gli obiettivi opzionali consentono una pianificazione tattica e maggiore libertà nel compiere le missioni, ma la traballante intelligenza artificiale e le meccaniche di tiro banali potrebbero rovinare un buon gioco. Consigliato agli amanti della serie, mentre per i curiosi suggeriamo di attendere una diminuzione del prezzo.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up