ASUS MeMo Pad 8 – Recensione

Recensioni Tech 1.0 Tech

asus memopad0a

Asus presenta il suo nuovo tablet, l’ASUS MeMo Pad 8, sicuramente il più economico per le dimensioni comprese tra i 7′ e i 10′. Vediamolo nel dettaglio e scopriamo se riuscirà a differenziarsi in un mercato ormai saturo di questi prodotti.

Caratteristiche tecniche

  • Sistema: Android 4.2 Jelly Bean
  • Processore: Quad Core 1,6 GHz
  • Memoria: Interna: 16 GB / Slot per memoria: microSD / Capacità max.: 64 GB
  • RAM: 1 GB /
  • Display: 8,0 pollici / retroilluminazione LED WXGA / Risoluzione: 1280×800 pixel / 189 ppi
  • Fotocamera: 5 MP / Video: registrazione video 1080p / Frontale: 1,2 MP
  • Wireless: Bluetooth: 3.0 / Wifi: IEEE 802.11 b/g/n
  • Connessioni: jack audio 2-in-1 (auricolare / microfono) / micro USB
  • Sensori: bussola digitale, sensore di gravità, giroscopio
  • Batteria: 3950 mAh
  • Dimensioni: 212.8 x 127.4 x 9.95 mm
  • Peso: 350g

Contenuto della confezione

La confezione del tablet non contiene nulla di particolare, troviamo l’immancabile adattatore usb da parete, il cavo micro-usb e un piccolo quanto utile pezzo di plastica che farà da stand, permettendo di usare il tablet in piedi e rendendolo perfetto durante la riproduzione di film o uno slide-show.
A parte è possibile comprare anche l’Asus MeMo Pad TriCover, speditoci insieme al tablet, una cover in gomma antiscivolo estremamente comoda che rende posizionabile il MeMo Pad in svariati modi oltre che offrire una copertura in più ed avere una maggior presa.

asus memopad3

Design

Il MeMo Pad 8 si presenta in modo estremamente lineare e compatto, di colore nero lucido ed una cornice anch’essa nera, sul fronte troviamo la fotocamera anteriore da 1.2Mp e il logo metalizzato ASUS in basso.
Sul retro oltre al logo e alla fotocamera da 5Mp troviamo lo speaker audio nella parte inferiore, al tatto tutta la superficie dà una buona sensazione di presa essendo in policarbonato. Sopra abbiamo il jack audio standard, la presa mini-usb e il microfono; sul lato sinistro lo slot micro-sd non chiudibile ed infine nella parte destra troviamo il tasto Power e il controllo volume. In mano risulta molto comodo (anche con la TriCover montata), forse a chi non è abituato a maneggiare tablet potrà sembrare un po’ pesante ma comunque il peso è ben equilibrato, ci farete subito l’abitudine.

asus memopad1

asus memopad2

Display

Il punto forte di questo prodotto infatti è proprio quel 30% di superficie in più rispetto ai classici tablet da 7’ qui in versione IPS per poter offrire una gamma di colori assolutamente perfetta, con neri e bianchi ben equilibrati. Inoltre grazie ad un software proprietario chiamato “Splendid” potremo ottimizzare saturazione e temperatura a nostro piacimento. Buono anche l’angolo di visuale esteso, l’unica pecca che ho trovato è che leggendo dei fumetti digitali si nota davvero troppo la bassa risoluzione di 1280 x 800px, nella visione dei film, nella lettura e nella navigazione invece nessun problema. In presenza di forte luce diurna tende a riflettere un pò troppo (come si può notare nelle foto), impossibile leggere con il sole diretto

asus memopad4

Configurazione iniziale

Appena accenderemo il MeMo Pad dovremo procedere alla prima configurazione attraverso diverse schermate, in ordine dovremo: selezionare la lingua, connetterci tramite wi-fi, sincronizzare i dati con l’account di Google, attivare o disattivare il GPS, impostare data e ora e decidere se usare dei servizi chiamati “Inspire Asus”.
Il tablet si presenta subito uno spettacolo per gli occhi, con colori vividi e un buon contrasto, di default è attivata la modalità a risparmio energetico e nonostante ciò non ho sentito il bisogno di regolare la luminosità.

Software

Basato su Android 4.2.2 il launcher proprietario di ASUS funziona abbastanza bene, ci sono tools interessanti come le Floating app, richiamabili attraverso la pressione prolungata sul “tasto” Home, dove troviamo alcune app utili (e personalizzabili) come note, calcolatrice, ricerca vocale, broswer e altro; simile è anche il Lancio rapido, tramite il primo “tasto” a sinistra nella barra inferiore infatti richiameremo un piccolo menù dove sono presenti le applicazioni più utili (convertitore, lettore video, cronometro, bussola), anche qui si possono completamente personalizzare.

La schermata delle applicazioni (su griglia 5×5) è davvero gradevole agli occhi, si può interscambiare con quella dei widget, personalizzare e ordinare le icone alfabeticamente. Presente la possibilità di vedere solo quelle scaricate o più utilizzate.
La barra delle notifiche permette di avere davvero tutto sotto controllo: wi-fi, controllo luminosità (assente quella automatica), Impostazioni, Modalità lettura, Bluetooth, GPS, Silenzioso, ecc.
Tra le altre applicazioni ASUS preinstallate troviamo anche un wizard per l’audio, app per il backup e lo storage online direttamente con ASUS, SuperNote (interessantissima app per prendere appunti e disegnare sketch), la Mail (presente direttamente nella schermata Home) e MyLibrary (perfetto per poter leggere libri), la Galleria è davvero ben realizzata graficamente e funzionante.

A seguire alcuni screenshot, nell’ultima immagine si possono notare i vari effetti applicabili alle fotografie.

asus1

asus2

Fotocamera

Il comparto fotografico non è di certo il punto forte di questo ASUS, ma considerando che dovrebbe essere solo una funzione in più ci si può tranquillamente accontentare. I 5MP della fotocamera posteriore si difendono bene, lo stabilizzatore è abbastanza reattivo anche se tende a sfuocare anche al più piccolo movimento, i video a 720p invece sono gradevoli e con un buon audio, ma si risente della totale mancanza di un flash/led. La fotocamera anteriore da 1.2MP è accettabile.
Le foto, grazie ad una galleria con una forte implementazione social, sono subito modificabili e facilmente condivisibili anche in cloud.

kr

kr

Prestazioni e utilizzo

Per l’hardware che monta, il prezzo risulta abbastanza alto (ufficialmente 249 €), Il processore Rockchip montato è un quad-core da soli 1.6 GHz e la RAM è da 1GB, e l’impatto sulle applicazioni si vede tutto: i rallentamenti durante le sessioni di gioco o semplicemente navigando sono abbastanza frequenti, in particolar modo nel multitasking. Nulla da dire invece sulla memoria interna: circa 15 GB utilizzabili, che riempirete difficilmente a meno che non scaricate film direttamente nel tablet o grossi giochi, espandibile di altri 64GB con le classiche micro-sd.

Vediamo come si comporta nelle varie situazioni. Nella navigazione senz’altro dà il meglio di sé, il broswer proprietario di ASUS è davvero potente (non ho avuto necessità di installarne altri infatti), Flash è già presente e sarà sempre con una piccola barra laterale che ci faciliterà lo scrolling (in particolar modo a chi ha delle dita grosse), il Pich to Zoom l’ho trovato leggermente lento, ma è dovuto all’hardware. Per i giochi ho provato diversi titoli anche abbastanza “pesanti”, sia fps che racing e non ho mai notato cali di frame. Essendo un patito di fumetti ne ho scaricato qualcuno dal pc e tramite “ACV”, app free davvero ben realizzata, ho avuto modo di leggere diversi titoli e diversi formati, il risultato è stato davvero piacevole, anche i comics Marvel e DC, nettamente più grandi rispetto ai manga, si leggono bene riadattati al display, come accennato prima però, se si legge ad una distanza troppo ravvicinata si noterà la bassa risoluzione del prodotto, a parte questo tutto bene. La lettura, al contrario, è perfetta, con una bassa luminosità e una vera e propria “Modalità di lettura” (attivabile nel menù superiore a scomparsa) cambieranno luminosità e temperatura per affaticare di meno la vista, e direi che il risultato è più che raggiunto.

Per il comparto video l’ASUS MeMo Pad 8 se la cava più che bene: legge sia files MP4 che MKW ma stranamente non i DivX. Perfino nei video in Full HD va fluidissimo! Ascoltando musica tramite Google Play Music si nota un volume molto alto e che non distorce, il suono è abbastanza pulito seppur manca di bassi, del resto è pur sempre un tablet. Utilissimo il tool “AudioWizard” che ci verrà in aiuto nella stabilizzazione.

A seguire un benchmark con AnTuTu, si può notare come sia più in basso anche al Galaxy Note 2, uscito l’anno scorso.
asus memopad benchmark

Batteria

Per rilassarsi sul divano mentre si vede la tv il tablet è davvero il device perfetto, non ci sono dubbi. Con un uso vario di navigazione, video su YouTube, lettura di scan e libri, il tutto sempre connesso in wi-fi e con la luminosità al minimo (è particolarmente luminoso) la batteria è durata tranquillamente due giorni, davvero i 3950 mAh si fanno sentire tutti. Il vero calo è quando si abbinano wi-fi ed applicazioni pesanti come i giochi, ma anche in tal caso a fine giornata arriverete senza problemi.

Conclusioni

Bè eccoci giunti alle conclusioni su questo nuovo prodotto ASUS, il MeMo Pad 8 si difende abbastanza bene ma solo considerando un acquisto ad un prezzo decisamente ineriore ai 249 € di listino (su Trovaprezzi arriva anche a 130 €). A prezzo pieno infatti vi consiglio di spostarvi decisamente su qualcosa di più performante (LG G Pad 8.3 e Samsung Galaxy Tab 3 ad esempio).
Il display da 8 pollici è senza dubbio l’aspetto migliore del prodotto, a seguire l’ergonomia (si riesce a tenere tranquillamente anche con una sola mano) e la durata della batteria più che sufficiente. I software di ASUS inoltre facilitano l’esperienza d’uso, cosa che ci renderà la vita un pò più comoda.
Gli aspetti negativi racchiudono in primis la mancanza di una luce led, di un comparto sim per poter utilizzare il 3G e il non poter connettere il tablet ad un’entrata video vista l’assenza di una porta HDMI.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up