Giffoni Film Festival 2014: i premi a Dylan O’Brien e Claudia Gerini

Cinema Featured Giffoni Film Festival

La seconda settimana del Giffoni Film Festival inizia con una serie di film in concorso, proiettati durante la prima mattinata tra la sala Truffaut e quella Lumière del Village della cittadina campana. Tra i più interessanti, si segnalano il sud-coreano Han Gong-Ju (categoria +16) e il sudafricano Four Corners (categoria +18), che hanno destato entusiasmo tra i membri delle giurie. La mattinata si è conclusa con il Blue Carpet della bella attrice italiana Margareth Madè. Il piovoso lunedì giffonese è proseguito con le proiezioni del primo pomeriggio per la categoria +6, tra le quali il tedesco The Pasta detectives, una delle pellicole maggiormente apprezzate finora. Alle ore 17:00 ha preso il via il secondo Blue Carpet della settimana, con protagonista l’attore statunitense Dylan O’Brien, lo Stiles Stilinski della fortunatissima serie-tv Teen Wolf. Atteso da centinaia di fan in visibilio, il giovane attore si è trattenuto per qualche minuto per le foto di rito e per firmare qualche autografo alle proprie supporters.

L’attore è anche protagonista assoluto della trasposizione cinematografica di Maze Runner – Il labirinto, primo capitolo della trilogia fantasy di James Dashner, diretto da Wes Ball in arrivo in sala per 20th Century Fox il 18 settembre. Una volta giunto in sala Truffaut, O’Brien ha parlato con i giurati, rivelando alcuni dettagli della sua carriera professionale e del suo carattere: “Sono una persona molto timida e riservata, per cui fare l’attore per me è davvero una sfida, mi sprona a migliorare questo lato della mia personalità. Mi capita spesso di fare delle cose che mi mettono in difficoltà sul set, per cui cerco di fare leva su questo aspetto per dare il massimo. Noi attori, in fondo, siamo delle persone comuni, ed ognuno di noi ha le proprie ansie e preoccupazioni”.

Alle 18:00 circa è stato il turno di Claudia Gerini, arrivata sul Blue Carpet in forma decisamente smagliante. Sorridente e cordiale, la Gerini ha concesso alcuni scatti ai fotografi per poi dirigersi in Sala Truffaut, dove ha ricevuto il Giffoni Experience Award. La giornata si è conclusa con le proiezioni serali, tra cui il bel film Io rom romantica di Laura Halilovic e il cartoon Hocus Pocus Alfie Atkins riservato alla categoria +3.

Nato nel 1985, sin da piccolo si è sentito attratto dal mondo delle arti: il cinema, la pittura e la musica. Tra una partita a calcetto e una pizza con gli amici, a poco a poco si lascia rapire da esse ed inizia a studiarle a fondo. Chitarrista provetto e discreto ritrattista, nel 2005 si diploma al Liceo Artistico C.Levi di Eboli (SA) ma capisce presto che il suo campo preferito è quello cinematografico, e non lo abbandona più. Passa gran parte dell’adolescenza a guardare centinaia di film e ad approfondire la storia della settima arte. Nel 2013 si laurea all’Università degli studi di Salerno al Da.Vi.Mus. (Discipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo) e inizia a collaborare con svariati portali online – Iovo.it, SupergaCinema.it, Cinefilos.it – dove scrive, recensisce e si occupa della sezione cinema. Egli si ritiene un appassionato non un fervido critico, lavora tuttora sodo per ampliare le sue conoscenze. All’inizio del 2014 entra a far parte dell’associazione culturale di Eboli, la sua città natale, con cui inizia ad organizzare eventi. Nel gennaio 2014 diventa direttore artistico della prima edizione di “CineProspettive”, una rassegna cinematografica che ottiene un buon successo. E’ alla ricerca costante di nuove sfide, di obiettivi da raggiungere. Oltre a scrivere recensioni e news, gli piace viaggiare, ascoltare la musica, disegnare ritratti a matita di personaggi famosi, strimpellare la chitarra e passare del tempo con le persone che ama. Si ritiene un ragazzo ordinario, non straordinario. Vive lasciando vivere gli altri, inseguendo i suoi sogni e cercando di seguire il vento.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up