Autoironia Portami Via è il nuovo singolo di Giacomo Cascone

Featured Musica

giacomo2

Dopo il successo radiofonico e di critica del singolo d’esordio Sempre ieri,”Giacomo Cascone, il giovane cantautore di Toscanella (Bo), ritorna con un nuovo ed accattivante singolo che è anche un nuovo videoclip dal titolo Autoironia Portami Via”.

Come “Sempre Ieri” anche Autoironia Portami Via” mostra una struttura a doppio filone narrativo. Nella strofa la storia: fantasiosa e astratta, in cui l’autore rivolge le sue parole esclusivamente al protagonista della vicenda. Nel ritornello la morale, in cui con il protagonista diventa interlocutore anche l’ascoltatore.

Al di là della melodia estiva e dell’atmosfera di spensieratezza che può ironicamente suggerire la parte musicale, Autoironia Portami Via” in realtà non è altro che una favola macabra.

La storia parla di un signore che sembrava odiare il mondo e non riuscire a ridere né di se nè di ogni altra cosa. Un giorno egli scivolò su una buccia di banana e cadde… battè la testa, sanguinò… gli restò a mala pena il tempo per ripensare al volo fatto… e per la prima volta ridere della sua morte.

Un ironico tentativo di spaventare coloro che si lasciano sopraffare dalla tristezza, dalla malinconia, dalla rabbia e da tutto ciò che tende a minacciare il sorriso, seguito da un immediato richiamo alla riflessione.

“C’è un modo per ridere ogni istante”, dice Giacomo, Rido la mia follia, la mia fantasia… cioè derido il mio desiderio di voler fare musica a tutti i costi in un mondo così ostile all’arte, derido il mio stesso irrazionale continuare a provarci… e rido… rido il mio non essere nessuno e il mio stupido soffrire per questo… rido il mio voler cantare e il mio rozzo saper fare”.

L’autoironia è la chiave dei sorrisi perenni, della pace interiore… Lasciamo portarci via.

Il videoclip documenta un’avventura ai limiti delle possibilità umane. Una freccetta lanciata a caso su una mappa dell’Italia determina la destinazione di un imperdibile viaggio in autostop. Appena venti euro in tasca, chitarra e videocamera in spalla… 48 ore di tempo per tornare a casa.

Un’immediata e sincera espressività di immagini da Toscanella (Bo) a San Benedetto del Tronto (Ap).

Giacomo Cascone nasce il 22 Luglio 1991 a Castel San Pietro Terme (BO) a tredici anni i primi disordinati testi Hip-Hop, a quattordici il primo concerto e a sedici l’incisione del primo demo coi”Senza Fiato”, la storica band autrice della sua folle adolescenza.

Il 2011 è l’anno della motivante esperienza ai bootcamp di X Factor, poi il 2012, col diploma, i consigli del Music Village e le sue rivoluzioni, e il 2013, con l’avvento di “Lavia Dimezzo”: un progetto che racchiude l’intera storia dell’artista, che presenta testi, collaborazioni e consapevolezze tutte nuove, e uno spirito in parte diverso di fare musica.

“Sempre ieri” il suo primo singolo ottiene molti consensi di critica e un notevole numero di airpaly.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up