Nether – Recensione

Nether Cover

Titolo: Nether
Genere: MMO-FPS
Sviluppatore: Phosphor Games
Publisher: Nether Productions, LLC
Numero di giocatori: 1 online
Risoluzione Video: fino a 1080P
Piattaforme: PC
Localizzazione: Completamente in inglese

Introduzione

Negli ultimi mesi c’è stata una vera e propria invasione di MMO incentrati su una meccanica survival su Steam. Prima DayZ e poi Rust e Infestation stanno divertendo e incuriosendo i giocatori immergendoli in un contesto apocalittico di desolazione dove sopravvivere è l’obiettivo comune, indipendentemente dal fatto che ci si dovrà difendere da zombie o umani. Nether prende molto proprio da DayZ (nato da una mod di Arma II e poi uscito stand-alone) e da Fallout, immergiamoci in questa apocalisse survival.

I Nether

Come in tutti le opere che vogliono raccontare una situazione post-apocalittica (che siano essi film, fumetti o videogames) si parte sempre da un evento che ha messo in ginocchio la razza umana e Nether non è da meno, “The Cull”, questo il nome della catastrofe che dieci anni prima ha decimato l’umanità e aperto degli squarci dimensionali attraverso i quali delle mostruose creature chiamate appunto Nether attaccano i pochi superstiti, per il resto la trama è abbastanza oscura.
Dopo aver scelto come sarà il nostro personaggio verremo subito catapultati in una decadente metropoli semi-deserta e dopo un magro tutorial impersoneremo il “survivor” di turno e dovremo vagare per le strade. La mappa di gioco è incredibilmente vasta e lo scenario ben caratterizzato: muri distrutti, edifici a pezzi, detriti, automobili dilaniate renderanno l’atmosfera ancora più cupa e spaventosa, se ciò non bastasse ci imbatteremo spesso nei Nether, terribili e spaventosi esseri mutanti con il simpatico potere di teletrasportarsi alle spalle cercando di farci secchi, ne esistono di varie dimensioni e forme ed ognuna di essi ha un diverso modus operandi: alcuni sputano un liquido scuro rendendoci momentaneamente ciechi, altri volano e attaccano dall’alto, altri ci verranno incontro caricandoci, questa diversità renderà gli scontri ancora più frenetici e adrenalinici e spesso ci lasceremo le penne, e ciò sarà in modo definitivo…

Neither 02

Survivors vs survivors

Infatti il nostro personaggio più vivrà e maggiore esperienza spenderà aumentando varie abilità (mirare, curarsi, parare, ecc.), maggiori saranno anche le munizioni, i medikit e le armi che troveremo negli edifici abbandonati, oltre a tutto ciò ci sono anche delle “safe zone”, avvistabili con del fumo nero, dove non verremo attaccati dai mostri, potremo anche acquistare ed elaborare gli oggetti trovati nelle nostre esplorazioni o comprati dai vari mercanti, consegnare dei pacchetti da una safe zone all’altra, potersi alleare ad una tribe e così via, attenzione però perché queste zone dovranno essere difese più volte e potrebbero subìre danni, in tal caso dovremo riparare dei trasmettitori.
Oltre ai Nether non sarà difficile imbatterci in altri sopravvissuti, difatti ogni server può ospitare fino a 64 giocatori contemporaneamente (anche se per ora non ne troverete così tanti) divisi in varie “tribes” (tribù) a cui affiliarsi, di conseguenza avrete quindi anche dei nemici umani che cercheranno di farvi fuori per poter accaparrarsi le vostre scorte o semplicemente per conquistare un territorio nemico.

Neither 01

Se moriremo sarà definitivamente, perderemo tutto quello che abbiamo raccolto e i nostri progressi nell’esperienza, cancellando così anche giorni di gioco! Per ovviare a questo inconveniente gli sviluppatori però hanno legato un certo livello anche all’account stesso, così da avere comunque una miglioria di base.
Purtroppo ho notato che non esista nessuna “tutela” ai nuovi arrivati, i giocatori alle prime armi infatti saranno preda facile di quelli più esperti e con un equipaggiamento superiore rendendo le prime ore di gioco assolutamente frustranti, spero che con l’uscita definitiva del titolo i ragazzi di Phosphor Games ovviino anche a questo aspetto.Neither 04Aspetto tecnico

Il titolo è da poco uscito definitivamente su Steam, non più in early access, quindi.
Graficamente il titolo si presenta abbastanza curata: l’ambiente circostante è ben realizzato, i palazzi sono quasi tutti visitabili in una mappa che è in continua espansione (sarà davvero enorme una volta completata), macerie, carcasse di autovetture, erba che ricresce, l’unica cosa che forse si poteva sistemare meglio è che il tutto è un po’ ripetuto, difatti non c’è molta variazione e si sente la mancanza di una certa varietà, tuttavia apprezzerete un livello superiore rispetto agli altri titoli del genere e si spera anche in una migliore ottimizzazione delle risorse richieste, forse un po’ più alte del dovuto.
Presenti un po’ di bug a volte fastidiosi (scale, blocchi invisibili) ma il team sta lavorando per rendere il tutto “liscio”.

Il lato sonoro è caratterizzato da una musica d’atmosfera molto bassa perfettamente in sincronia con il resto e da effetti ben elaborati specialmente nelle ore notturne, morirete di paura ad ogni ruggito o batti d’ali, garantito.

Neither 03

Conclusioni

14 €, questo il costo su Steam di questo nuovo MMO-FPS, ne vale la pena? Il prodotto è senza dubbio affascinante, sia che siate nuovi del genere o che, al contrario, avete apprezzato Day-Z dovreste dargli una possibilità, graficamente è uno dei migliori in questo genere. Peccato per i vari bug che appesantiscono un gameplay acerbo quanto difficile (almeno inizialmente) e con tempi morti, gli sviluppatori lo aggiornano frequentemente, speriamo risolvano visto il progetto interessante, in definitiva se siete fan del genere dovreste senza dubbio provarlo, magari scontato.

Requisiti minimi:

– Windows Vista/7/8 64bit
– Scheda video Nvidia GeForce GTX 460, ATI Radeon HD 5850
– 2.4 GHz processore Quad Core
– 1.5 GB RAM o più (2.5GB per Vista/7/8)
– 2 GB di spazio libero su disco


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.