Bound By Flame – Recensione

La nuova generazione di console è arrivata da qualche mese e le uscite di nuovi giochi sono molto rare, cosa abbastanza normale, ma già dalla fine dell’anno potremo gustarci alcuni titoli only-next-gen. Nel frattempo i ragazzi di Spiders Studio ci provano con il loro action GDR Bound By Flame, titolo cross-gen in’uscita su Xbox 360, Ps3, Pc e Ps4 (niente versione Xbox One). Tra i precedenti lavori della casa di sviluppo troviamo Mars War Logs e Of Orcs and Men, titoli senza troppe pretese che non hanno ottenuto molto consenso dalla critica. Questa volta, approfittando del periodo di magra e migliorando il gameplay di Mars War Logs, Spiders riprova a conquistarsi una piccola fetta di fan di giochi come The Witcher grazie ad un sistema di crafting niente male e la possibilità di potenziare il proprio personaggio in molti modi, lasciandoci una certa libertà (sulla carta). Andiamo a scoprire come se la cava il gioco.

Titolo: Bound By Flame
Sviluppatore: Spiders Studio
Publisher: Focus Home
Piattaforma: Ps4, Ps3, Xbox 360 e Pc
Localizzazione: audio inglese, sottotitoli italiani

Fantasy

La storia che ruota intorno al gioco è molto classica nel mondo fantasy e ricorda opere come Il Signore degli Anelli e Games of Thrones. Insieme al vostro personaggio dovrete contrastare un’armata di morti guidata dai signori del nord che incombe sulla regione, minacciando di portare morte e distruzione nei villaggi e nella città di Shadowcold. Per fortuna, voi e gli altri mercenari delle Lame Franche (compagnia rinomatissima), insieme a dei monaci tenterete di scoprire come fermare la legione demoniaca. Vestirete i panni di un membro delle Lame (maschio o femmina, dovrete scegliere), e poco dopo l’inizio del gioco, un demone prenderà possesso del vostro corpo, conferendovi poteri magici che consumeranno pian piano la vostra anima. Insomma trama classica e con poco mordente.

Deja-vu

Giocare a Bound By Flame provocherà un forte senso di deja-vu per chi avesse giocato a Mars War Logs; infatti il precedente action-gdr di fantascienza di Spiders presenta meccaniche simili a Bound By Flame, sia nei combattimenti che nell’esplorazione. Come in ogni buon gdr avremo molti potenziamenti da applicare, tramite punti esperienza e tramite crafting, qui discretamente realizzato. Avrete tre stili di combattimento: guerriero, ovvero il classico uso di armi pesanti e scudo, assassino, dove userete armi leggere e potrete effettuare schivate, ed infine c’è il piromante che sfrutterà i poteri del demone lanciando incantesimi potenti, ma a prezzo della vostra anima. Per avere sottomano armi e incantesimi, potrete posizionarli nella classica ruota e richiamarli col tasto assegnato. Nel nostro peregrinare non mancheranno molti personaggi con cui parlare (dialoghi noiosissimi con sottotitoli ita) e alcuni ci affideranno missioni secondarie. Tutto ciò non sarebbe affatto male, ma la gestione della mappa di gioco è alquanto scomoda, e dove si riscontrano difficoltà nell’orientarsi. L’ampiezza del mondo di gioco non è di certo paragonabile a quella di Skyrim, ma come dimensioni ricorda più The Witcher 2. I movimenti del nostro personaggio sono “legnosetti” e penalizzano il gameplay, che uniti ad una storia con poco mordente, dialoghi scialbi e scarso orientamento nella mappa di gioco, rendono Bound By Flame adatto solo agli appassionati.

Come un fumetto

L’aspetto tecnico del titolo è scarsino, nonostante i 1080P e un frame-rate con punte di 60 fps (vistosi cali con molti nemici a schermo) il gioco presenta personaggi senza espressività e ambienti all’aperto poveri di dettagli. Migliori alcune parti al chiuso, dove risalta di più lo stile grafico particolare che ricorda un fumetto. Insomma decisamente sotto gli standard di Ps4. Meglio le musiche, classiche dei prodotti fantasy, che si lasciano ascoltare tranquillamente.

Commento finale

In definitiva Bound By Flame è un action-gdr godibile dagli appassionati, che troveranno nel sistema di crafting e nel ben fatto menù dei potenziamenti, pane per i loro denti. Mentre per tutti gli altri consiglio un calo di prezzo o di passare direttamente ad altri titoli, a causa di una trama che non decolla e ad altri aspetti poco curati.

 


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.