The Incredible Adventures of Van Helsing – Recensione

The Incredible Adventures of Van Helsing - cover ok
Dopo Diablo, il genere hack and slash ha avuto una esplosione che ancora oggi non accenna a diminuire, con software house e team indipendenti costantemente alle prese con nuovi esponenti del genere, alcuni semplici copie del titolo Blizzard e altri intrinsechi di qualità peculiari.
Noto per la serie King Arthur: The Role-playing Wargame, anche il team ungherese dei Neocore Games ha deciso di sbarcare su questo genere con The Incredible Adventures of Van Helsing, titolo che mira a mescolare un’ambientazione dai tratti gotici, fantasy e steampunk con il figlio di un personaggio di impatto, Van Helsing, proposto nelle sembianze del cacciatore di mostri armato fino ai denti del film omonimo, anziché nella figura dell’anziano occultista-scienziato come originariamente concepito dalla mente di Bram Stoker.

SCHEDA DI GIOCO

Titolo: The Incredible Adventures of Van Helsing
Data di uscita
: 22 maggio 2013
Sviluppatore: Neocore Games
Publisher
: Neocore Games
Numero di giocatori
: 1-8
Piattaforme: PC (Windows, Mac)
Localizzazione: parlato in inglese, testi in italiano

NOTA: La versione analizzata è comprensiva dei seguenti tre DLC: Arcane Mechanic, Thaumaturge e Blue Blood

TRAMA

Il gioco si apre con un filmato introduttivo che vede l’arrivo di una richiesta di lavoro indirizzata al leggendario Van Helsing per sventare una incombente minaccia non identificata.
Non essendo più avvezzo al richiamo dell’avventura e delle battaglie come un tempo, l’incarico viene preso in mano dal figlio, anch’esso un cacciatore di mostri ed esperto del sovrannaturale, che decide di dirigersi nel luogo richiesto, Borgova, località transilvana liberata dagli esseri maligni dal padre molti anni addietro. Ad accompagnarlo, vi sarà la sua fidata compagna Lady Katarina, spettro dall’aspetto seducente e dalla lingua pungente al servizio della famiglia Van Helsing dai tempi della liberazione di Borgova.
L’imboscata nella quale cadranno i due sarà solo il preludio dell’avventura, che li trasporterà all’interno di una inospitale Europa dell’est, dai remoti villaggi e paludi nefaste animate dalle più classiche creature maligne, fino a una cittadina scossa da creature sconvolte da un uso improprio della tecnologia.

The Incredible Adventures of Van Helsing - Van Helsing

Come spesso accade per questo genere di videogiochi, la trama funge prevalentemente da elemento funzionale al gameplay e all’atmosfera, restando relegata a ruolo di intermezzo tra un scontro e l’altro, con quest primarie e secondarie lineari e poco varie e con personaggi piatti di sfondo.
Nonostante ciò, non mancano piccoli colpi di scena e l’accoppiata Van Helsing e Lady Katarina si dimostra vincente, accompagnando positivamente l’evolversi dell’avventura tra frequenti battibecchi, citazioni e frecciatine, con il risultato di conferire un minimo di spessore alla narrazione e smorzando quella potenziale noia dovuta all’incessante mietitura di orde nemiche.
L’unica parte in cui la trama arranca è il finale, un po’ troppo frettoloso ed inadatto, lasciando l’amaro in bocca, persino per un titolo che si sapeva avrebbe avuto un seguito.
Risulta non dovutamente utilizzato il potenziale che poteva avere un nome come quello di Van Helsing all’interno di un videogioco, che viene mostrato come lo stereotipo del personaggio cupo e sbruffone amante dell’azione senza catturare per carisma.

GAMEPLAY

Nonostante l’approccio classico adottato, con il giocatore intento ad intensificare le proprie statistiche fisiche, abilità ed equipaggiamento attraverso una moltitudine di combattimenti frenetici aventi come protagonisti orde sconfinate di mostri, il gameplay di The Incredible Adventures of Van Helsing può ritenersi solido e di ottima fattura, grazie ad una varietà degna di nota a livello di abilità, bestiario e personalizzazione, a cui si somma un pizzico di novità.

The Incredible Adventures of Van Helsing - Marco

Nella versione standard è possibile utilizzare unicamente la classe Cacciatore, personaggio capace di maneggiare ed alternare armi bianche e da fuoco e di attingere ad alcuni poteri elementari per i propri attacchi.
Grazie ai DLC Arcane Mechanic e Thaumaturge è possibile avere accesso a due classi aggiuntive: il Guaritore, un essere arcano che preferisce affidarsi a potenti attacchi elementari e alla manipolazione durante i combattimenti, e il Meccanico Arcano, un guerriero che trae giovamento dalle più sofisticate tecnologie per combattere il male.
A differenza di quanto si possa pensare, avere un’unica opzione a livello di classe non rappresenta un fattore negativo, in quanto il Cacciatore può adattarsi a molti stili di gioco e può permettersi di sperimentare una miriade di varianti. Di conseguenza, a meno che non si abbiano particolari preferenze, i DLC sopracitati rappresentano un’aggiunta facoltativa e non una necessità o pezza per colmare una assenza di varietà.

The Incredible Adventures of Van Helsing - classi

Oltre ad avere un ruolo narrativo, Lady Katarina potrà dare man forte al giovane Van Helsing, trasformandosi in un essere dalle fattezze demoniache in grado di attaccare corpo a corpo oppure da distanza il nemico a seconda delle nostre preferenze.
Ma non è tutto: gli sviluppatori hanno avuto la brillante idea di predisporre una gestione e uno sviluppo per Lady Katarina, ricalcando in misura minore quanto visto con Van Helsing. Infatti, si avrà accesso ad un inventario, si potrà equipaggiarla con vari oggetti e, soprattutto, aumenterà di livello, con la possibilità di incrementare le caratteristiche fisiche e di sbloccare/potenziare alcune abilità attraverso un apposito albero. Considerando anche il DLC Blue Blood che introduce un ulteriore albero delle abilità, si ha a che fare con un panorama di tutto rispetto per un personaggio di supporto.

The Incredible Adventures of Van Helsing - Lady Katarina

Interessante ed azzeccata introduzione è la Rabbia, una feature secondaria accumulabile durante i combattimenti il cui consumo permetterà di infondere in tempo reale degli effetti secondari ad alcune abilità, come l’incremento del raggio d’azione o dei danni di un determinato attacco.
Dal punto di vista della difficoltà, i quattro livelli a disposizione offrono un grado di sfida da non sottovalutare anche a livello normale, rivelandosi particolarmente soddisfacente per gli amanti delle situazioni impegnative.
Sul versante rigiocabilità, il titolo si presenta debole, in quanto non offre nessuna motivazione e stimolo per una ulteriore partita, se non una difficoltà più accentuata e un cambio classe. Un peccato, visto che la longevità si attesta ad un livello basso, sulla quindicina di ore tra missioni primarie e secondarie, se confrontato con altri esponenti del genere.
Sebbene il gioco contempli una componente online, con la possibilità di giocare la storia in cooperativa fino a 4 giocatori e con la modalità Battaglia Reale per scontrarsi con un massimo di 8 giocatori, la quasi totale assenza di giocatori la rende accessoria, se non inutile.

ATMOSFERA

L’elemento che più risalta dell’intera produzione è l’ambientazione, che sa ritagliarsi una propria identità in mezzo a tutti gli altri hack and slash.
La direzione artistica presenta una realtà gotico-fantasy dai connotati steampunk, offrendo un level design convincente e ben caratterizzato e un bestiario diversificato e coerente alla realtà rappresentata. Le mappe disponibili sono di dimensioni notevoli, spaziando da boschi verdeggianti a realtà sconvolte da un sinistro progresso scientifico, ricche di contenuti di vario genere, tra cui forzieri, trappole, sub-quest e easter eggs, ed invase da flotte di avversari dalle più disparate fattezze, con creature tipiche del mondo vampiresco e fantasy ed esseri mutati dall’abuso di tecnologia.

The Incredible Adventures of Van Helsing - gameplay_01

Nonostante i requisiti minimi sembrino alla portata di tutti, essi non riflettono propriamente la realtà, in quanto il titolo necessita di una macchina abbastanza recente per essere fruito al meglio, soprattutto vista spesso l’esigenza di gestire contemporaneamente un quantitativo abnorme di nemici, animazioni ed effetti su schermo. Inoltre, in controtendenza allo sfoltimento generale delle opzioni grafiche, gli sviluppatori hanno predisposto un gran numero di impostazioni avanzate tra cui sbizzarrirsi, il cui utilizzo può portare la resa grafica a livelli degni di nota.
Rispetto agli iniziali problemi, l’uscita di numerose patch correttive ha ridimensionato i numerosi bug, riducendo i problemi a qualche crash e sporadico rallentamento nei caricamenti e nelle situazioni più caotiche.

The Incredible Adventures of Van Helsing - gameplay_02

Il comparto audio si comporta discretamente, offrendo soundtrack orecchiabili ed azzeccate ed effetti sonori nella media. Il doppiaggio in inglese si distingue positivamente con Van Helsing e Lady Katarina, avendo delle cadute con alcune interpretazioni fuori luogo di alcuni personaggi secondari. Sebbene sussista la traduzione in italiano e nel complesso sia fedele al parlato inglese, alcune frasi sono inspiegabilmente tagliate oppure non tradotte.

VERDETTO FINALE

The Incredible Adventures of Van Helsing si è dimostrato un titolo valido e un traguardo degno di nota per gli ungheresi Neocore Games, che hanno saputo concepire un prodotto forte di una direzione artistica dal sapore gotico, fantasy e steampunk di tutto rispetto e di un gameplay compatto, vario e con qualche accenno di originalità.
Sebbene il team sia riuscito a ritagliare una propria identità alla sua creatura, discostandosi dalla marea di H&S finora usciti, e si faccia giocare in maniera piacevole e senza particolari problemi, l’eccellenza risulta ancora lontana, specialmente a causa della trama e del personaggio di Van Helsing non pienamente sfruttati e sviluppati e della longevità non proprio altisonante per il genere di appartenenza.
Nonostante ciò, la parsimonia degli sviluppatori per limare il titolo e l’invidiabile rapporto qualità-prezzo ne fanno un acquisto accattivante.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.