Trials Fusion – Recensione

trials-fusion-600x337

Titolo: Trials Fusion
Sviluppatore: RedLynx
Publisher: Ubisoft
Piattaforme: Xbox One, PlayStation 4, Xbox 360, PC
Numero giocatori offline: 1-4
Numero giocatori online: max 4
Localizzazione: audio inglese, sottotitoli in italiano

Una moto da cross, un circuito bidimensionale pieno di ostacoli e tante, troppe, infinite imprecazioni che a confronto persino un gioco come Dark Souls impallidisce. Di cosa stiamo parlando? Ma della serie di Trials ovviamente, che arriva per la prima volta su next-gen con Trials Fusion.

Trials-Fusion-Screenshot-Multiplayer2_1393436943

Appena avviato il gioco la canzone principale del menù ci accoglie con un “Welcome to the future”, ed è proprio questo l’aspetto che salta subito all’occhio: i capitoli precedenti erano caratterizzati da piste sporche, fangose e immerse nella natura, mentre Trials Fusion punta più su location futuristiche e quasi da fantascienza sci-fi. Buona parte dei tracciati sarà costituita quindi da laboratori tecnologici, palazzi di metallo cromati, luci al neon e tutti i clichè di un prossimo futuro, ma non mancheranno comunque piste “old style” ambientate in foreste, deserti e rovine antiche, garantendo quindi una sorprendente varietà di scenari.

Anche l’aspetto estetico de nostro pilota sarà più cybernetico e potrà essere personalizzato con una grande quantità di elementi sbloccabili, così come si potranno cambiare componenti e colori dei vari mezzi disponibili.

Questi variano dalla classica moto da cross base a modelli che prediligono potenza e peso oppure velocità e leggerezza, fino ad arrivare alla cara vecchia bicicletta BMX e al Quad.

trials-review-screen-2

Il gameplay di Trials Fusion è rimasto sostanzialmente invariato rispetto ai capitoli precedenti: i due dorsali del pad controllano l’accelerazione e il freno della moto, un tasto ci permetterà di ricominciare dall’ultimo checkpoint e infine con la levetta sinistra si può regolare la posizione del pilota e il conseguente bilanciamento del peso. La fisica giocherà quindi un aspetto fondamentale e calcolare la giusta angolazione di atterraggio tra un salto e l’altro e soprattutto spostare il peso avanti o indietro a seconda della situazione sarà la chiave del successo, ma preparatevi comunque a provare e riprovare fino allo sfinimento se volete migliorare il vostro tempo e battere quello dei vostri amici o del resto del mondo.

Per i maniaci del completismo inoltre sono presenti una serie di sfide opzionali su ogni tracciato che metteranno a dura prova la vostra abilità ma soprattutto i vostri nervi.

Non mancano comunque delle piccole novità anche sul gameplay, ovvero l’introduzione dei trick: queste evoluzioni si possono effettuare con lo stick destro durante un salto, ma spesso si rivelano ostiche da padroneggiare e scomode da eseguire, e ad eccezione degli eventi in cui sarà espressamente richiesto di eseguire più trick possibili difficilmente li sfrutterete in gara.

TrialsFusion6-760x443

Anche se in un gioco come Trials Fusion la grafica è l’ultimo dei pensieri va sottolineato come dal punto di vista tecnico la versione PlayStation 4 è la migliore con i suoi 1080p nativi, mentre su Xbox One ci si accontenta di 800p (900 scaricando la patch del day one). Quantomeno l’elemento fondamentale per un gioco del genere, ovvero il frame-rate, è stabile a 60 fotogrammi al secondo su tutte le versioni.

Trials Fusion inoltre viene commercializzato per la prima volta anche in versione retail, ma ad un prezzo maggiorato giustificato dalla presenza del Season Pass per le espansioni future.

Non che a Trials Fusion manchino i contenuti, tutt’altro: la quantità di piste e modalità di gioco è più che soddisfacente anche senza DLC, inoltre come sempre la community giocherà un ruolo attivo grazie all’editor dei tracciati, per cui potremo sbizzarrirci a creare e condividere con gli altri le nostre creazioni, anche se serve un po’ di pratica prima di riuscire a costruire una pista interessante.

Il multiplayer al momento è disponibile solo offline fino a 4 giocatori, ma Ubisoft ha già confermato che verrà aggiunto il multiplayer online tramite un aggiornamento gratuito.

xl_trials-fusion7-1

COMMENTO FINALE

Trials Fusion è tutto ciò che si è sempre amato o odiato della serie: piste infernali, sfide al limite della frustrazione, e un’immensa soddisfazione quando si riesce a completare un tracciato che ci sembrava impossibile. L’introduzione dei trick non risulta però convincente ed è più un difetto che un pregio, ma per fortuna ad eccezione di alcuni eventi dedicati non sono obbligatori. Se avete amato i precedenti episodi e avete voglia di cimentarvi in una nuova sfida Trials Fusion fa al caso vostro, mentre se la serie no vi ha mai attratti oppure speravate in numerose novità in occasione della next-gen potreste rimanere delusi.


Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.