Deadly 30 – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

Deadly30-gamezone

Titolo: Deadly 30
Genere: Azione 2D a scorrimento laterale
Sviluppatore: Ignatus Zuk and Gonzalo Villagomez
Publisher: Headup Games
Numero di giocatori: 1 offline
Cooperativa: Assente
Risoluzione Video: fino a 720P
Piattaforme: PC
Localizzazione: Completamente in inglese

30 giorni di… zombie!

In un periodo dove Walking Dead fa da padrone e gli zombie sono diventati l’ultima moda adottata da un po’ tutti i settori dell’entertainment  ancora una volta ci addentriamo nel settore videoludico. Ci verranno sicuramente in mente i vari Resident Evil e la più recente serie di Left 4 Dead, ecco, bravi ora provate ad immaginare questi spietati nemici affamati di carne umana in uno sparatutto bidimensionale alla Metal Slug con un pizzico di tower defense e avrete un’idea di cosa possa essere questo Deadly 30.

Dopo due anni dall’esordio tramite Greenlight questo Indie approda anche su Steam; è stato sviluppato da un team tedesco di sole due persone, Ignatus Zuk and Gonzalo Villagomez (e si nota aggiungerei).

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=06PIxGOMq9o]

Iniziamo

Dopo un brevissimo filmato introduttivo (in flash) che ci fa fare la conoscenza del nostro alter ego digitale saremo pronti alla battaglia per la sopravvivenza. Impersoneremo un soldato dell’esercito USA che vaga per lande desolate ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, ad un tratto si rende conto di essere circondato da orde di zombie famelici e trova riparo in una casupola abbandonata con tanto di generatore, letto e baule porta-oggetti.
Attivata l’elettricità partirà il countdown dei giorni che dovremo sopravvivere, 30 appunto.

Deadly30_01

Dal tramonto all’alba

Scopriremo che, purtroppo, i soli controlli possibili sono con tastiera e mouse, usando un controller avremmo evitato infatti i fastidiosi bug di puntamento che rendono difficile capire dove sia il mirino e di essere un’ancor più facile preda dei non-morti.  “Superato” questo primo grande ostacolo cominceremo a smembrare zombie a più non posso e difendere quindi la nostra “safe house”. Tramite una porta che porta sul tetto del piccolo edificio avremo una mira migliore su entrambi i fronti, dovremo comunque essere vigili in quanto anche i nostri nemici potranno seguirci di sopra.

Sopravvissuti a colpi di mitragliatrice e machete alla prima notte sarà tempo di avventurarci. Proprio sul ciclo giorno-notte è basato il gameplay di Deadly 30: con la luce dovremo andare in cerca di risorse (pezzi di metallo), munizioni e addirittura altri superstiti, a differenza della notte i non-morti saranno rari mentre e non avremo il campo visivo limitato, quando l’indicatore in alto sullo schermo ci indicherà che si avvicina il tramonto dovremo assolutamente tornare al campo base. Qui grazie al baule presente potremo comprare armi, munizioni, medikit, barricate e armature disponibili, inoltre man mano che trucidiamo infetti riceveremo esperienza e sbloccare upgrade. L’HUD in-game è costituita dalle due barre dell’energia e dell’esperienza, dall’indicatore giorno-notte, dal numero di medikit e delle munizioni.

Deadly30_02Tutta questione di esplorazione

Come già accennato prima, nelle nostre esplorazioni nei vari livelli intorno il bosco dovremo uccidere zombie a più non posso per poter acquisire il maggior numero di esperienza, avendone di più infatti sbloccheremo varie armi (shotgun, mitragliatori, doppiette), armature (upgrade disponibili per stivali e torace), barricate, box  e perfino delle torrette (da installare ai confini della casetta in modo da ritardare l’attacco dei nemici)!
Sul fronte delle risorse oltre a trovarne sul terreno nei pressi dei cadaveri il nostro eroe sarà anche abile nello smantellare carri armati, camion e altri automezzi pur dovendo fare alla svelta.
Infine si avrà la possibilità di trovare altri superstiti (fino ad un massimo di due) che, unendosi, ci daranno man forte nella nostra disavventura.
L’esperienza di gioco man mano che si procede con i giorni risulterà sempre più difficile e frustrante grazie ai nuovi e più numerosi nemici, sarà una vera corsa contro il tempo dover tornare in tempo alla base.

Deadly30_03

Orrore anche nel comparto tecnico

Pur essendo un titolo Indie a basso costo sul lato tecnico presenta delle carenze.
Graficamente il lavoro svolto dal team è accettabile, lo stile fumettistico del gioco si salva, così come le varie caratterizzazioni dei diversi zombie. Non si può dire lo stesso delle ambientazioni, i quattro scenari presenti sono praticamente identici in quasi tutto, si differenziano solo per lo sfondo e dalla diversa disposizione di risorse e automezzi, anche le animazioni, pur essendo abbastanza fluide, sono ridotte all’osso per un gioco del 2012, ci sono flashgames online che se la cavano molto meglio e gratuitamente.
Sul versante sonoro non c’è nulla di eclatante, c’è una sola melodia di sottofondo, alcuni commenti dei protagonisti e i versi degli zombie.
Se ciò non bastasse come ho accennato prima il titolo è affetto da alcuni cali di frame e da un insopportabile bug nel puntamento con il mouse, in particolar modo l’ho notato se si gioca con lo schermo intero. La risoluzione massima non è neanche un full hd (limitata a 1280×720) e non ci sono settaggi grafici (“good” e “bad” sono pressochè identici).
Ultima considerazione: l’imperdonabile mancanza di una modalità multiplayer, anche locale, che caratterizza i giochi di questo genere, soprattutto considerando che sono disponibili fino a tre personaggi diversi da poter controllare “switchando” con i tasti numerici.

Conclusioni

Deadly 30 di base è un titolo divertente e sarebbe stato molto più interessante con un impegno maggiore da parte del team, specialmente nel campo tecnico (di livelli accettabili se consideriamo che titoli come “Dust” sono stati sviluppati da una sola persona) e programmatico (i bug sono snervanti ancor di più se applicati ad una difficoltà non bilanciata). La nota più dolente è senz’altro la totale mancanza di un co-op multiplayer, e quindi il mio consiglio è di comprarlo con i saldi o se proprio non avete altro da giocare al momento.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com