Una donna per amica – Recensione

Cinema Recensioni Cinema 1.0

Nel 1984 Billy Crystal a.k.a. Harry Burns in Harry ti presento Sally semplificò il segreto (o l’imbroglio) con cui uomini e donne avrebbero potuto essere solo amici. L’epilogo del film smontò le sue tesi regalando al cinema una delle commedie più riuscite sull’argomento. Per un po’ di tempo sembrò che Nora Ephron avesse scritto praticamente tutto sull’invisibile filo del rasoio che lega maschi e femmine, ma oggi dopo la gelosia di Julia Roberts al Matrimonio del mio migliore amico, dopo gli Amici di letto Mila Kunis e Justin Timberlake, dopo l’appuntamento annuale in One day di Anne Hathaway e Jim Sturgess, dopo Dieci inverni e tante altre commedie, l’arcano riemerge dalla relazione italo-francese di Giovanni Veronesi. L’esplosiva Laetizia Casta (Claudia) e il rassicurante Fabio De Luigi (Francesco) potranno essere soltanto amici?

una-donna-per-amicaLa risposta la conoscono tutti tranne gli interessati. Valeria Solarino, sorella-antitesi di Claudia, cerca di metterla in luce stringendola all’angolo, ma la francese non cede. La nuova fidanzata di Francesco (Valentina Lodovini) vuole essere ottimista, ma non ha dubbi: l’intimità giocosa e confidente che ha con l’altra e che lo rende ridicolo è anche l’ostacolo alle sue relazioni. Intanto lo stimato avvocato nonché uomo-satellite sopporta misteriosi attacchi di raucedine (simpatiche avvisaglie emotive per De Luigi) mentre l’amica gli balla davanti senza inibizioni.

Corse sotto i lampioni di un caldo Salento, scherzi, fiducia e favori fino al bacio alticcio che cambia ogni cosa. La replica di Giovanni Veronesi al dubbio amletico di ogni generazione viaggia sulla superficie della commedia, ma raccoglie i tumultuosi e reconditi sentimenti di innamorati silenziosi. Non è male affacciarsi sulla storia dei due protagonisti, ma il limite del film è nella mancanza di dialogo tra di loro. La verità si apre e si chiude con un bacio e lì vi resta, senza attese, senza sforzi, in una visione adolescenziale di scelte in bianco o nero. Brave le spalle a proprio agio in ruoli definiti e indovinati come l’aggressiva-ferita Geppi Cucciari e la comica-logorroica Virginia Raffaele.
Una donna per amica avanza senza pretese dentro la chiara posizione del regista che la scrive e la inquadra al meglio nel doppio finale, dove commuove la Casta e fa ridere De Luigi.

<<Ci siamo baciati dopo quattro anni…>>
<<Siamo gente riflessiva>>.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=dOrHKSATgcU]

Scheda film

Titolo: Una donna per amica
Regia: Giovanni Veronesi
Sceneggiatura: Giovanni Veronesi, Ugo Chiti
Cast: Fabio De Luigi, Laetitia Casta, Monica Scattini, Geppi Cucciari, Virginia Raffaele, Valeria Solarino, Valentina Lodovini, Adriano Giannini, Flavio Montrucchio, Antonia Liskova
Musiche: Andrea Guerra
Genere: commedia
Durata: 88’
Produzione: Fandango con OGI Films con il sostegno di Apulia Film Commission Regione Lazio – Fondo regionale per l’audiovisivo
Distribuzione: Warner Bros. Pictures
Nazione: Italia
Uscita: 27/02/2014.

Anna “MissKdiCinema” Scali
"Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso"

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com