Quindici milioni di pezzi tra personaggi e set, quasi sei anni di lavoro per una storia animata interamente in digitale 3D, ma con un realismo da stop motion. The Lego Movie riprende l’essenza di un’azienda che dal 1958 ad oggi ha fatto del divertimento creativo il suo marchio di fabbrica. A dirigere il gioco sono i registi di Piovono polpette Phil Lord e Christopher Miller i quali basandosi su un racconto di Dan & Kevin Hageman hanno“costruito” un’avventura su scala epica.

The-lego-movie-itaColorati mattoncini crescono, precisamente: mettono su casa, fabbriche e norme a premi nella cittadina di Bricksburng. Una luminosa e ridente comunità carburata con ritornelli pop e con istruzioni quotidiane che spengono il cervello dell’uomo medio. Tra i dipendenti di Lord Business (Presidente di tutto) c’è l’operaio Emmet, tanto ordinario da risultare anonimo, pusillanime per sua ammissione, ma degno del migliore e ingenuo ottimismo. Una bizzarra profezia (che è vera perché fa rima) lo coinvolge in una battaglia universale nella quale viene designato come Pezzo Forte: l’unico in grado di salvare il mondo dal super cattivo che vuole arrestare la creatività dei Mastri Costruttori. Aiutato da Wildstyle, una Trinity mechata e geniale fidanzata di Batman (punta di comicità del film), Emmet raggiunge l’incerto status di Quello Speciale combattendo così contro l’ossessione della perfezione di Lord Business.

Nostalgia canaglia e innovazione in computer graphics, The Lego Movie usa omini e fantasia per acciuffare i piccoli di ieri e immergerli nella medesima (e notevole) sensazione tattile dei costruttori d’oggi. Un set miniaturizzato e curato al millimetro (basta guardare il casco rotto dell’astronauta degli anni Ottanta) per un viaggio di ingegno dove la battaglia è affrontata a suon di improvvisazione e di (ri)assemblamenti, contro la fissità e gli standard di un ex creativo che ha smesso di divertirsi. Poli opposti per generazioni a confronto che il film incontra sul binario ludico grazie a personaggi comici, navi di Star Wars e talenti di ogni tipo (Superman, Robin Hood, Lincoln, Wonder Woman, Milhouse e La Statua della Libertà per citarne solo alcune).

Rotola sul finale didascalico, ma porta a termine la sua missione nella quale il senso, prima di essere prescelti, è di realizzare ciò che ognuno ha di speciale. Con le istruzioni o con l’immaginazione, in solitaria oppure in gruppo, The Lego Movie è allegoria di condivisione dentro cui le idee differenti si integrano e non si respingono, perchè siano esse “pezzi” comuni o eccentrici, nella vita crescere insieme.. è meraviglioso.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=jtlG3ywRPQ4]

Scheda film

Titolo: The Lego Movie
Regia: Phil Lord, Christopher Miller
Sceneggiatura: Phil Lord, Christopher Miller
Cast: Chris Pratt, Will Ferrell, Elizabeth Banks, Morgan Freeman, Liam Neeson, Charlie Day, Jonah Hill, Channing Tatum, Cobie Smulders
Musiche: Mark Mothersbaugh
Genere: animazione
Durata: 100’
Produzione: Vertigo Entertainment, Lin Pictures
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia
Nazione: Usa, Australia
Uscita: 20/02/2014.

Anna “MissKdiCinema” Scali
"Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso"

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com