Seconda Guerra Mondiale, gli abitanti di un villaggio delle Alpi credono che a sbranare le loro pecore sia una creatura chiamata “la bestia”. Sebastien è un orfano che vive nel villaggio e trascorre le sue giornate tra le montagne. Un giorno incontra un grosso cane, “la bestia”; lo chiama Belle, si affeziona, lo cura e protegge. I due divengono inseparabili.

belle-e-sebastienne-poster[1]

Mentre la serie animata del 1981 votava tutta la sua anima alla tenerezza e all’amicizia pura tra Sebastien e il cane, il film è percorso dall’inizio alla fine da un velo di tristezza che avvolge tutti i personaggi. Del resto rispetto alla serie, l’azione si sposta in piena Seconda Guerra Mondiale con tutto il carico di drammi e tragedie che questo comporta: alla malinconica storia del ragazzino senza genitori e amici si legano le vicende della guerra, ebrei in fuga, nazisti come cani da caccia. Nonostante lo sforzo di elevare il racconto ad un piano più adulto, è l’amicizia tra il cane e il bambino l’unico motivo di interesse di un film che fa della Storia cornice e dettaglio per allungare un brodo dal sapore noto. La cornice è la guerra con le vittime e le esplosioni fuori campo, l’eco infelice che accompagna le avventure dei protagonisti; il dettaglio, la solita superficialità di chi tratta la materia senza il giusto riguardo, perché l’orizzonte è un altro e perché un film per ragazzi dal profumo accattivante per gli adulti, deve comunque restare un film per ragazzi con azioni spregevoli necessarie, il perdono dovuto a chiunque, nazisti “buoni” che combattono i “cattivoni”. Senza l’inutile fragore di una guerra lontana e di un’analisi storica superficiale ed inutile, Belle & Sebastien splenderebbe di semplicità, perché tenero, sincero e commovente è il rapporto fra i due protagonisti, meravigliosi sono i paesaggi montani che Nicolas Vanier, con la maestria del documentarista, sovrappone alle vicende per amplificarne la forza sentimentale, perché delicata è la mano che accarezza il nucleo familiare di Sebastien. Un film che ammicca agli adulti, ma da guardare con occhi da bambino e animo predisposto ad ignorare le goffagini (la politica, i personaggi secondari poco delineati, Angelina e la scelta del finale), per godere del sentimento sincero della favola e “vivere” il senso di un’ amicizia.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=yq0jFSjQuJo]

Scheda del film
Titolo: Belle & Sebastien (Belle et Sebastien)
Regia: Nicolas Vanier
Sceneggiatura: Juliette Sales, Fabien Suarez, Nicolas Vanier
Cast: Félix Bossuet, Tchéky Karyo, Margaux Châtelier, Dimitri Storoge, Medhi El Glaoui, Andreas Pietschmann, Urbain Cancelier
Genere: Avventura
Durata: 98′
Produzione: Gaumont, Radar et Epithète Films
Distribuzione: Notorious Pictures
Nazione: Francia
Uscita: 30/01/2014

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com