Lone survivor è l’adattamento cinematografico dell’omonimo best seller del New York Times scritto dall’unico superstite del gruppo di soldati americani scelti Navy Seal in missione segreta tra le montagne ostili dell’Afghanistan durante l’operazione segreta per scovare una delle più temute cellule terroristiche di Al-Qaeda.

Un racconto che trasuda coraggio ed eroismo, ma soprattutto parla di sopravvivenza estrema nelle lande desolate e insidiose di un paese dove la speranza sembra non aver mai messo piede. Ed è l’incredibile capacità del regista Peter Berg (Hancock, Battleship) a portare lo spettatore ad immergersi a 360° nella missione, ricreando con un ritmo serrato un realismo palpabile, portandolo fino in fondo al cuore del dramma.

Una pellicola che affronta un tema cosi attuale con estrema capacità di regia senza eccedere mai in stereotipi o cliché. Un susseguirsi di azioni drammatiche dovute ad una scelta difficile che l’intero cast artistico riesce a sostenere in quella che per l’intero arco filmico non è più una semplice narrazione, ma si infonde palesemente nell’animo degli attori che danno vita ad una impeccabile e veritiera messa in scena.

Protagonista e produttore della pellicola è Marc Wahlberg (Four brothers, The departed) che inquadratura dopo inquadratura riesce a dimostrare una naturalezza d’azione, quasi in totale empatia con il personaggio in cui traspare una certa simbiosi.  Ma è proprio nella catarsi maggiore del proseguimento cinematografico, che il regista velocizza con stupore tutti gli avvenimenti dopo il combattimento clou della storia, come a voler accelerare senza motivo apparente il susseguirsi degli eventi solo perché arrivato al rush finale del minutaggio consentito in sala. Una pecca che fa sentire gravemente il suo peso in quello che sembrava dopo tanto tempo un prodotto all’altezza delle aspettative.

Le parti semi documentaristiche aprono bene la proiezione iniziale trovando un’ottima coesione con la sezione cinematografica, a dimostrazione che il film riesce bene a tenere saldo lo spettatore sulla poltrona durante le due ore di spettacolo, ma poi ad un certo punto la direzione cede verso un epilogo molto veloce e furioso.

Senz’altro un’opera molto sentita, ma che spreca la sue carte vincenti a metà partita.

Scheda film

Titolo: Lone Survivor
Regia: Peter Berg
Cast: Mark Wahlberg, Taylor Kitsch, Emile Hirsch, Ben Foster, Yousuf Azami, Ali Suliman, Eric Bana, Alexander Ludwig
Genere: azione
Durata: 121’
Produzione: Envision Entertainment, Film 44, Foresight Unlimited
Distribuzione: Universal Pictures Italia
Nazione: Usa
Uscita: 20/02/2014.

Ex studente presso il cfc nazionale di cinema. Vincitore di alcuni video contest, sceneggiatore, regista e insegnante di regia cinematografica. In buona sostanza un'amante della narrazione cinematografica a 360 gradi.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com