Colpi di fortuna – Recensione

Cinema Recensioni Cinema 1.0

Alla Filmauro l’appuntamento pre natalizio con la comicità italiana è storia seria e puntuale. Anche quest’anno arriva al cinema la veterana christmas comedy e volenti o nolenti c’è sempre chi si sbellicherà dalle risate oppure rimarrà perplesso. Per Colpi di fortuna si paga uno (biglietto) e si prende tre (episodi), resta Neri Parenti alla regia insieme a De Sica e Lillo & Greg del 2012, si aggiungono alla trama Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Francesco Mandelli.

colpi-di-fortunaTre episodi differenti collegati dal leit motiv della (s)fortuna con al timone la vicenda milionaria  di Luca & Paolo. Vincitori al Lotto con ricevuta scomparsa e impegnati a ritrovarla dopo la sbornia colossale dell’ultimo. Con l’eco di Una notte da leoni i due amici ricostruiscono tutti i tasselli mancanti imbattendosi in pericoli e rivelazioni d’amore.
Superstizione e avversità si incontrano invece per l’affare della vita di Gabriele Brunelli (Christian De Sica): imprenditore di successo scaramantico e affiancato dall’interprete Mandelli, reo di essere l’incarnazione della malasorte e capace di calamità iettatorie senza precedenti.
L’ultima parte è affidata a Lillo & Greg, fratelli per eredità che vanno a convivere sotto lo stesso tetto. Lillo è un ex ballerino che ora insegna danza in una casa di riposo, Greg è l’imprevisto: folle, fissato e un tantino pericoloso che sconvolgerà la sua vita.

Già dall’anno scorso De Laurentiis si era congedato dal tipico tormentone natalizio portando in sala la commedia romantica Colpi di fulmine. Tuttavia cinepanettone o non-cinepanettone la missione è rimasta quella di far ridere – dice Parenti – , di anestetizzare la crisi o almeno provarci, perché <<se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo>>. Questo il principio di Colpi di fortuna che parte con le migliori intenzioni, ma soffre di una comicità altalenante e in alcune situazioni vuota. È il caso di Luca & Paolo, freschi di contratto quadriennale con Filmauro, ma che purtroppo appaiono fiacchi e carenti della minima verve richiesta (e non si chiede poi tanto). Fanno avanzare il film senza particolare slancio verso il secondo capitolo, che si riprende grazie agli “esorcismi” (in latino e in italiano) di uno scattante  De Sica. Uomo d’affari con munizioni di peperoncini e di rituali propiziatori. La sua collaborazione col malocchio in persona offre maggiori occasioni per il caratteristico mix di umorismo e disavventura, il ritmo sale e “per fortuna” resta in equilibrio per la terza parte. Atto finale che non aggiunge e non toglie, ma grazie a Lillo & Greg chiude il palcoscenico delle gag con spirito dosato e più convincente. Restano gli equivoci, le battute fulminee e il cameo della Carrà,  tra le scene meglio riuscite la partita di tennis immaginaria di Lillo e Greg: chiaro esempio di quanto si possa colpire il pubblico senza alcuna scurrilità.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=xjcFw6ic8nE]

Scheda film

Titolo: Colpi di fortuna
Regia: Neri Parenti
Sceneggiatura: Neri Parenti, Domenico Saverni, Alessandro Bencivenni, Volfango De Biase
Cast: Christian De Sica, Pasquale Petrolio, Claudio Gregari, Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Francesco Mandelli
Genere: commedia
Durata: 97’
Produzione: Aurelio De Laurentiis & Luigi De Laurentiis
Distribuzione: Filmauro
Nazione: Italia
Uscita: 19/12/2013.

Anna “MissKdiCinema” Scali
"Quando sei in dubbio, Meriadoc, segui sempre il tuo naso"

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com