Scribblenauts Unlimited (versione Wii U) – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

scribble

Titolo: Scribblenauts Unlimited
Sviluppatore: 5th Cell
Publisher: Warner Bros
Numero giocatori offline/online: 1-4
Localizzazione: completamente in italiano audio e testi

Dopo due capitoli usciti su Nintendo DS ecco arrivare Scribblenauts Unlimited, questa volta in uscita su Nintendo 3DS, PC e Wii U: abbiamo preso in analisi proprio quest’ultima versione essendo la più completa (per motivi che spiegherò più avanti), vediamo quindi come ci è sembrata l’ultima fatica di 5th Cell.

scribble

Maxwell sembra un ragazzo come tanti, se non fosse che possiede un taccuino decisamente particolare: qualsiasi oggetto o addirittura persona ci venga scritta sopra si materializza dal nulla. Un potere non da poco, e citando lo zio Ben di Spider-Man: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Una lezione che Maxwell imparerà sulla sua pelle e su quella della povera sorella Lily. Maxwell infatti usava i poteri del taccuino in modo egoistico e sbagliato facendo continui scherzi, finchè un giorno fece un tiro mancino alla persona sbagliata: un vecchio affamato chiese del cibo al ragazzo, e lui materializzò una mela, ma mentre il vecchio la addentava aggiunse l’aggettivo “marcia” per fare uno scherzo. Peccato che il vecchio non fosse una persona qualsiasi, e lanciò una maledizione su Lily, che poco alla volta si sarebbe trasformata in pietra. Uno dei fratelli di Maxwell (uno dei 42!!!) disse al nostro “eroe” che per spezzare la maledizione erano necessarie le Starite, ovvero delle stelle che si ottengono dalla felicità delle persone. Maxwell partirà quindi in viaggio per il mondo aiutando tutte le persone che incontra, usando il potere del suo taccuino per fare del bene e rendere felici gli altri, così da accumulare abbastanza Starite per curare sua sorella.

scribble

La trama quindi è un mero pretesto per dare un minimo senso all’anima vera e propria del gioco: avanzare per i vari scenari e risolvere enigmi più o meno semplici usando la nostra perspicacia e fantasia. Per capire lo spirito di Scribblenauts Unlimited basta vedere la prima persona bisognosa d’aiuto in cui Maxwell si imbatterà dopo il tutorial, ovvero una bambina che ci chiede di recuperare il suo gattino rimasto bloccato in cima ad un albero. La prima cosa che mi viene in mente è materializzare una scala, arrampicarsi, recuperare la bestiola e restituirla alla bambina. Missione compiuta e Starite ottenuta. Ripensandoci però anche una situazione banale come quella poteva essere affrontata in altri modi, riavvio così il livello e provo le varie idee che mi erano passate per la testa, come creare un jetpack per volare fino in cima all’albero, usare un paio di ali su Maxwell o mettere le ali al gattino, oppure giocare con gli aggettivi e rendere il gattino “coraggioso” per farlo saltare giù da solo oppure rendere l’albero “minuscolo” e recuperarlo senza troppi problemi. Tutte soluzioni valide, dalla più semplice alla più articolata.

Scribblenauts Unlimited è sinonimo di creatività, e il numero di vocaboli riconosciuti dal gioco è immenso, tanto da darvi potenzialmente accesso a qualsiasi cosa vi venga in mente (ma su questo argomento ci tornerò tra poco), anche non necessariamente legata ai vari enigmi.

Ogni tanto infatti è bello cedere al “lato oscuro”, quindi perchè non creare un drago sputafuoco che bruci la città, assemblare un robot gigante armato di lanciamissili e dare ad ogni persona che troviamo un mitra e delle granate? Così, giusto per vedere il caos che ne esce fuori, e nel caso la situazione degeneri (il che non è affatto raro) possiamo sempre resettare il livello mantenendo le Stariti guadagnate fino a quel momento.

scribble

Parlando dei livelli, questi sono tanti e ben caratterizzati, ognuno con diversi personaggi da aiutare. La maggior parte vi proporrà enigmi e situazioni abbastanza semplici che possono essere risolte in pochi secondi, e il premio sarà un frammento di Starite, e con 10 frammenti avremo una Starite intera. Altri invece daranno il via a delle vere e proprie missioni più articolate per guadagnare una Starite direttamente intera, e spesso si capita in situazioni davvero bizzarre, come ad esempio salvare una centrale dei pompieri invasa dagli zombie o aiutare uno chef a preparare pietanze che soddisfino clienti fuori dal comune come vampiri, robot, mummie o gente che mangia…motociclette. Bha, i gusti…

Scribblenauts Unlimited comunque non è un gioco difficile, e i momenti in cui si rimane bloccati sono molto rari, e il più delle volte la difficoltà sta nel capire quali sono le soluzioni pensate dagli sviluppatori.

Ed è qui che si inizia a capire che Scribblenauts Unlimited non offre tutta quella libertà che ci si era immaginati, ma che purtroppo il progetto ambizioso e innovativo di 5th Cell si deve scontrare con la dura realtà e che nonostante il mastodontico lavoro la mente umana è imprevedibile, e alcune soluzioni che nella teoria potrebbero essere valide in pratica nel gioco non vengono riconosciute semplicemente perchè non erano state contemplate in fase di progettazione.

scrible

Dal punto di vista tecnico Scribblenauts Unlimited  si difende piuttosto bene, con uno stile minimale ma funzionale e coloratissimo, mentre una critica va fatta alla gestione degli schermi: come sappiamo il pad di Wii U ha uno schermo integrato, e la tastiera dove scrivere le parole per il taccuino appare solo qui, costringendoci quindi a passare più tempo con la testa rivolta verso il pad che verso la TV. Almeno sul pad appare anche tutto il resto dell’azione, e ben presto si capisce che se si vuole evitare un torcicollo dovuto al continuo cambio di visuale ci si deve concentrare unicamente sullo schermo del pad, rendendo la TV praticamente inutile.

scribble

Come detta all’inizio della recensione la versione Wii U di Scribblenauts Unlimited è comunque la più completa, e questo per due caratteristiche assenti nella versione PC e 3DS.

La prima è la possibilità di “evocare” i personaggi iconici del mondo Nintendo come Super Mario, Link e Zelda per aiutarci in alcuni enigmi o anche solo per fanservice, ma il vero ago della bilancia è l’editor.

Questo permette di creare da zero o modificare qualsiasi oggetto, personalizzarlo in ogni dettaglio e richiamarlo in qualsiasi momento.E’ possibile inoltre rendere pubblici gli oggetti creati e scaricare quelli fatti dagli altri utenti, e la community ha già dato prova di saper creare le cose più assurde e impensabili.

L’editor aggiunge quindi un ulteriore fattore di creatività che può quasi essere considerato un gioco a parte in cui dar sfogo alla nostra vena creativa, pur dovendo sempre fare i conti con alcuni limiti tecnici.

scribble

VERDETTO FINALE

Scribblenauts Unlimited parte da un concept grandioso e innovativo, ma che purtroppo non è ancora maturo e si scontra con alcuni limiti che ne intaccano la base, ovvero la creatività del giocatore. Rimane comunque un ottimo titolo da provare, anche solo per “staccare la spina” dai giochi iperfrenetici e guidati a cui siamo ormai abituati e rilassarci nel mondo colorato e spensierato di Maxwell, risolvendo bizzarri enigmi dove uno tira l’altro e le ore passano piacevolmente senza che ce ne accorgiamo, oppure semplicemente dar sfogo alla fantasia e creare la prima cosa che ci passa per la testa.

I videogiochi non sono solo una passatempo per Andrea: da anni ormai scrive su riviste e siti specializzati, trasformando così la passione in lavoro. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e collector's edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com