Free Birds – Tacchini in fuga – Recensione

Cinema Recensioni Cinema 1.0

Reggie, un tacchino molto loquace, graziato dal Presidente degli Stati Uniti, viene rapito da Jake un tacchino con una missione: salvare tutta la specie dal Giorno del Ringraziamento. Con una macchina del tempo tornano al 1621, al primo Giorno del Ringraziamento, per portare a termine la missione.

 free-birds-tacchini-in-fuga-trailer-e-poster-italiani-2_news[1]

Il primo lungometraggio in computer grafica realizzato dal Reel FX Animation Studios di Dallas, non si allontana dal solco tracciato da quasi tutte le opere prime, in precario equilibrio fra pregi e difetti. L’esagerata voglia di raccontare, di mettere carne al fuoco dei due sceneggiatori non facilita l’approccio al film, un intrigo inestricabile di argomenti e citazioni: dalla presa di coscienza del protagonista Reggie, ad un passo dall’ essere cotto in forno, a Galline in fuga; dalla grazia del Presidente degli Stati Uniti con figlia troppo simile alla Agnes di Cattivissimo me, alla comparsa di Jake, personaggio invece, troppo simile ai pinguini di Madagascar; dalla macchina del tempo al super computer dall’ingegno sottile e dai modi alla Hal 9000. Quando Reggie e Jake tornano indietro nel tempo, finalmente il film rallenta, comincia a descrivere, a delineare comprimari, caratteri e relazioni, sembra raggiungere anche un buon equilibrio fra azione, racconto e ironia, appoggiandosi all’idea migliore, quella di rappresentare i tacchini con le fattezze e lo spirito dei nativi americani. Purtroppo l’armonia dura poco, il vortice del racconto risucchia tutte le buone idee  ricominciando la corsa, fra western, azione, fantascienza e gli immancabili riferimenti (Ritorno al futuro). Il finale è disneyano che più disneyano non si può, morale limpida e bene in evidenza, abbracci fra buoni e cattivi (coloni e indiani che mangiano insieme la pizza), scelte prevedibili, l’amore sopra ogni cosa, porte aperte per un eventuale sequel.

Acerbo, incerto, discontinuo: poco adatto ai bambini per i riferimenti alla Storia americana, ma abbastanza noioso per gli adulti. Forse una buona idea non basta a fare un film, ma è l’unico appiglio che mantiene a galla Free Birds.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=rZqbVNEqwdM]

Scheda del film

Titolo: Free Birds – Tacchini in fuga (Free Birds)
Regia: Jimmy Hayward
Cast: Owen Wilson, Woody Harrelson, Amy Poehler, George Takei, Colm Meaney, Dan Fogler, Keith David, Jimmy Hayward
Genere: Animazione
Durata: 91′
Produzione: Relativity Media, Reel FX Creative Studios
Distribuzione: Adler Entertainment
Nazione: USA
Uscita: 28/11/2013

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com