LEGO Marvel Super Heroes – Recensione (Current Gen)

lego

Titolo: LEGO Marvel Super Heroes
Piattaforme: PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox360, Xbox One, PlayStation Vita, Nintendo DS/3DS/2DS, PC
Sviluppatore: Traveller’s Tales
Publisher: Warner Bros. Interactive Entertainment
Numero Giocatori: 1-2
Localizzazione: audio inglese, sottotitoli in italiano

 

Il successo della serie LEGO sembra non avere fine, e dopo aver parodizzato praticamente tutte le serie cinematografiche più famose (come Star Wars, Harry Potter, Indiana Jones e Il Signore degli Anelli) e del fumetto con i due capitoli dedicati a Batman e l’universo DC, ecco arrivare LEGO Marvel Super Heroes, nuovo capitolo con protagonisti gli eroi e i villan di casa Marvel. Vediamo se il gioco risulta all’altezza delle aspettative.

lego

La trama di LEGO Marvel Super Heroes vede Silver Surfer partire alla ricerca di un pianeta adatto all’appettito del suo padrone Galactus, il divoratore di mondi, e arrivare (ovviamente) sulla Terra. Qui però viene abbattuto dal Dottor Destino, e la sua preziosa tavola da surf viene distrutta in tanti “mattoncini cosmici”: Destino si allea così con Loki e raduna i più famosi villain Marvel per recuperare i mattoncini dal grande potere. E come fare per contrastare il più grande gruppo di super cattivi mai visto? Naturalmente radunando il più grande gruppo di super eroi mai visto.

Ecco quindi che vestiremo i panni (o meglio, i mattoncini) di eroi del calibro di Capitan America, Thor, Hulk, Iron Man, Occhio di Falco, Wolverine e tanti altri in una avventura composta da 15 missioni ambientate in altrettanti luoghi familiari agli appassionati dei fumetti.

Tra una missione e l’altra sarà possibile esplorare liberamente New York, che fungerà da enorme hub centrale, e portare a termine alcune missioni secondarie (disponibili dopo aver raccolto un certo numero di mattoncini d’oro), aiutare cittadini in difficoltà, prendere parte a gare di velocità o semplicemente andare in giro e creare caos come più ci aggrada.

A New York si aggiunge un’ulteriore area esplorabile, ovvero l’enorme eliveivolo dello S.H.I.E.L.D, da cui tra l’altro potremo letteralmente buttarci e raggiungere la città sottostante in una spettacolare sequenza di volo.

lego

Il gameplay è rimasto quello tipico della serie, e dovremo alternare fasi di combattimento e puzzle ambientali in cui bisognerà usare al meglio le abilità speciali uniche di ogni personaggio. Hulk ad esempio può usare la sua smisurata forza per sollevare oggetti pesanti o abbattere muri, Iron Man può usare il suo laser per sciogliere o tagliare determinati oggetti e Mister Fantastic può sfruttare la sua elasticità per passare in mezzo a grate e strettoie oppure assumere la forma di strumenti utili in base alla situazione.

Come da tradizione una volta completato un livello potremo rigiocarlo in modalità libera, usando più personaggi e quindi più abilità, necessarie per esplorare a fondo ogni scenario e trovare tutti i segreti altrimenti inaccessibili durante l’avventura.

La longevità si assesta su ottimi livelli, e la sola trama principale vi terrà occupati sulle 10-12 ore, a cui ne vanno aggiunte molte altre se ci si dedica a tutti gli extra secondari.

Anche a livello tecnico si è fatto un passo in avanti, con giochi di luce ed effetti speciali veramente di pregevole fattura, che fanno sembrare i blocchettosi personaggi vivi come non mai. Purtroppo la copia inviataci per la recensione era quella per Xbox360, per cui al momento ci è impossibile fare un confronto con le controparti next-gen per Xbox One e PS4.

lego

Nota negativa invece per il doppiaggio, non tanto sulla qualità (anzi, le voci sono sempre adatte e alcuni personaggi possono vantare addirittura i doppiatori originali, come l’agente Coulson), quanto per il fatto che un prodotto del genere è rivolta anche e soprattutto ai giocatori più piccini, e mantenere l’audio in inglese con i sottotitoli in italiano non li aiuta.

Per quanto sia un amante del doppiaggio originale capisco che un bambino possa avere difficoltà a seguire la trama così, e infatti ne ho avuto la prova facendo giocare mio fratello di 10 anni che si è subito lamentato di non fare in tempo a leggere le varie frasi.

Tra l’altro spesso ci sono situazioni in cui parlano più personaggi contemporanemente oppure la frase è particolarmente lunga, e persino io ho faticato non poco a leggere tutto prima che le scritte scomparissero.

Un vero peccato, specialmente considerato che il gioco è stato interamente localizzato nell’audio in praticamente tutte le lingue presenti sul disco, ad eccezione dell’italiano dove sono presenti unicamente i sottotitoli.

lego

VERDETTO FINALE

LEGO Marvel Super Heroes si conferma come un degno titolo per la serie LEGO, se non il migliore fino ad ora. I personaggi presenti sono veramente tanti e faranno la felicità di ogni appassionato di fumetti, New York è liberamente esplorabile e ricca di attività secondarie e la varietà non manca mai, il tutto condito con la vivacità e l’umorismo tipico dei giochi LEGO. Peccato solo per il neo del doppiaggio in inglese che mina la comprensione della trama ai più piccoli, ma per il resto LEGO Marvel Super Heroes rimane un titolo assolutamente da provare per passare qualche ora di allegra spensieratezza.


Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.