Dungeons & Dragons – Che il gioco abbia inizio

Dungeons & Dragons e` da sempre il punto di riferimento di ogni giocatore di fantasy.
Ora , produrre da un gioco di successo un film puo` sembrare molto semplice.
Il punto e` che, riuscire a distruggere completamente tutto cio` che di buono esisteva impone un impegno non indifferente.
Inizialmente l’idea di copiare L’ambientazione, i personaggi,( la storia dal piu` grande gioco di ruolo del ventesimo secolo pareva vincente: il fascino di orchi, draghi, ladri, maghi eccetera e` sempre molto molto forte, quindi porta di sicuro un gran numero di spettatori.
La differenza tra il combinare bene questi elementi ( Un certo Signore Degli Anelli ) e questo film sta nel fatto che la creatura di Tolkien riesce ad appassionare e Dungeons and Dragons – Che il gioco abbia inizio riesce a far odiare il fantasy.
Nani più alti del normale, budget ridotto al minimo, assurdi tagli nella trama che lasciano anche il finale ( il finale !?!?) in sospeso, effetti speciali costruiti in tutta fretta rendono quanto di buono ( ed è poco ) un completo fallimento.
Un film da guardare durante una crisi epilettica e un mal di testa folgorante.


One Response

  1. fullmetalalchemist25

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.