Inazuma Eleven 3: Fuoco Esplosivo / Lampo Folgorante – Recensione

Recensioni Videogiochi 1.0 Videogiochi

ina

Titolo: Inazuma Eleven 3: Fuoco Esplosivo/Lampo Folgorante
Sviluppatore: Level-5
Publisher: Nintendo
Numero di giocatori Offline: 1-4
Numero di giocatori Online: non gestito
Piattaforme: Nintendo 3DS
Localizzazione: testi e audio in italiano

Campi da calcio sconfinati, mosse stravaganti, giapponesi che giocano meglio di argentini e italiani. Il primo pensiero sentendo queste cose andrebbe immediatamente all’intramontabile Holly e Benji, ma da qualche anno a questa parte il testimone è passato alla serie Inazuma Eleven, che ha ripreso tutte le caratteristiche di Capitan Tsubasa (nome giapponese di Holly e Benji) e le ha portate all’estremo, con ragazzini in grado di evocare muri di roccia, eseguire acrobazie che farebbero impallidire un circo e tirare colpi talmente potenti da incendiare il pallone. Il successo della serie è fenomenale, e naturalmente non potevano mancare anche dei videogiochi dedicati. Nel 2010 in Giappone esce Inazuma Eleven 3 su Nintendo DS, e a distanza di tre anni il gioco è finalmente arrivato anche in Europa in due versioni, ovvero Inazuma Eleven 3: Fuoco Esplosivo (la versione testata) e Inazuma Eleven 3: Lampo Folgorante.

ina

DUE GIOCHI, UNA SOLA ANIMA

L’originale giapponese in realtà prevedeva anche una terza versione del gioco (chiamata The Ogre) dedicata al film in uscita all’epoca, ma da noi sono arrivate solo due versioni. Tuttavia questo non rappresenta un problema, infatti esattamente come la serie Pokemon le differenze sono minime: a seconda della versione nella storia si approfondiranno le vicende di alcuni personaggi rispetto ad altri, si incontreranno alcune squadre diverse da affrontare e alcuni giocatori avranno tecniche diverse, ma tutto il resto e la storia rimangono identici e godibili qualunque sia il gioco acquistato.

ina

TORNIAMO CON I PIEDI PER TERRA!

Rimanendo in tema di trama, questa è ambientata subito dopo la fine del precedente episodio in cui i protagonisti hanno sventato addirittura una minaccia aliena sconfiggendoli a calcio (!!!).

In Inazuma Eleven 3 la storia torna ad assumere toni più realistici (sempre tenendo in conto cosa si intende per realistico in questo universo), e Mark Evans si ritrova ad essere capitano della Inazuma Japan, ovvero la squadra che rappresenterà il Giappone nel torneo mondiale chiamato Football Frontier International. Si inizierà quindi partendo dalle selezioni per scegliere i membri che formeranno la squadra tra molti volti noti ai fan della serie, passando per le qualificazioni e tutte le fasi del torneo, ma non mancheranno intrighi, giochi di potere e sottotrame che incuriosiranno il giocatore.

La trama verrà quindi snocciolata attraverso testi, dialoghi e filmati a cartone animato (o Anime se preferite) di pregevole fattura, e una menzione speciale va anche all’ottima localizzazione in italiano, infatti buona parte delle battute oltre al testo scritto sono state anche doppiate sfruttando gli stessi doppiatori della serie animata.

Ottima anche la longevità: per portare a termine la storia vi occorreranno dalle 15 alle 20 ore.

ina

GOOD OLD STYLE

A livello di gameplay Inazuma Eleven 3 segue la stessa formula adottata dai precedenti capitoli, e si presenta come un curioso ibrido tra un JRPG e un titolo calcistico.

Non passeremo infatti tutto il tempo tirando calci al pallone, ma avremo tutta una serie di aree da esplorare, personaggi con cui interagire, scrigni da aprire (nemmeno fosse un fantasy) e sfide casuali da affrontare.

Gli sprite dei personaggi e lo stile in generale richiamano pesantemente la serie Pokemon (con cui condivide anche la peculiarità di avere diverse versioni dello stesso gioco), e i calciatori stessi possono essere paragonati ai mostri tascabili di Game Freak, infatti proseguendo nella storia e completando le partite questi ottengono esperienza, salgono di livello e sbloccano nuove mosse speciali, inoltre è possibile equipaggiarli con vari accessori per migliorare le statistiche e usare oggetti per ripristinare i Punti Tecnici e Punti Azioni necessari per eseguire gli attacchi più potenti e coreografici.

L’azione si svolge sullo schermo inferiore, per cui il 3D è assente per gran parte del gioco.

Inazuma Eleven 3 tradisce quindi le sue origini di titolo nato su Nintendo DS, infatti le scene 3D si limitano alle animazioni delle mosse speciali dei vari giocatori.

ina

Il fulcro del gioco rimangono comunque le partite di calcio, e una volta deciso lo schema di gioco e la formazione arriva il momento di prendere in mano il pennino della console: questo infatti servirà per tracciare sul touch screen il percorso di ogni giocatore in campo, mentre con un leggero tocco possiamo scegliere dove tirare o passare il pallone. Se due personaggi vengono a contatto il gioco si mette automaticamente in pausa e mostra le varie opzioni e mosse disponibili, e dovremo scegliere in base alle caratteristiche di ogni personaggio e alla situazione: ad esempio la scivolata di un difensore sarà sempre più efficace di quella di un attaccante, oppure scegliere lo Scatto in un contrasto se si comanda un personaggio grosso fisicamente non si rivelerà una scelta saggia.

Nel corso della partita dovremo gestire con parsimonia le varie mosse speciali di ogni calciatore considerato che il numero di Punti Tecnici richiesto di solito permette di usare una tecnica segreta pochissime volte in tutto il match, ma sapere quando è il momento migliore per sfoggiarle sarà il segreto per la vittoria.

Infine tenendo premuto il tasto L o R si attiva la modalità Furore, grazie alla quale per un breve periodo di tempo tutte le statistiche della squadra saranno aumentate e si consumeranno meno Punti Tecnici per le mosse speciali.

ina

Se avete giocato ai vecchi capitoli e avete letto fin qui probabilmente avrete pensato: “Ok, fin qui è praticamente identico ai giochi precedenti…cosa c’è di nuovo in sostanza?”.

La risposta è: nulla.

Ad eccezione della nuova trama, dell’effeto 3D e di alcune tecniche che coinvolgono tutta la squadra la base e il gameplay di Inazuma Eleven 3 è esattamente identico a quello dei suoi due predecessori, e anche a livello strettamente tecnico di progressi non se ne sono visti essendo comunque un gioco di 3 anni fa, e se all’epoca poteva avere un qualche minimo impatto ad oggi si sono visti titoli che hanno saputo sfruttare decisamente meglio l’hardware del Nintendo 3DS.

Va tuttavia specificato che ciò non è necessariamente un male, infatti la formula è già stata sperimentata e risulta comunque divertente e interessante, ma se avete spolpato i vecchi Inazuma il senso di “già visto” sarà sempre onnipresente.

ina

VERDETTO FINALE

Inazuma Eleven 3 non introduce praticamente nessuna novità e preferisce andare sul sicuro riproponendo il medesimo stile e gameplay delle sue precedenti incarnazioni, che rimangono comunque sempre buone. Il peso degli anni di ritardo di sentono e il riadattamento al 3D è estremamente limitato, ma se siete fan accaniti delle gesta di Mark Evans e compagni oppure non avete mai provato un gioco di questa serie l’acquisto di Inazuma Eleven 3 rimane comunque consigliato, mentre se non siete dei neofiti potreste aspettare un drastico calo di prezzo e recuperare il gioco più avanti visto che altrimenti vi ritroverete con una versione praticamente identica alle vecchie a parte la trama.

I videogiochi non sono solo una passatempo per Andrea: da anni ormai scrive su riviste e siti specializzati, trasformando così la passione in lavoro. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e collector's edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com