Titolo: Charlie Murder
Sviluppatore: Ska Studios
Publisher: Microsoft
Genere: picchiaduro a scorrimento
Giocatori: 1-4
Risoluzione: 720P-1080P
Piatteforme: Xbox 360
Localizzazione: inglese con sottotitoli in italiano

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=ZwFC_FoTpDA]

Avete nostalgia degli anni 80-90? Vi mancano i cari picchiaduro a scorrimento che tanto andavano di moda nelle sale gioco? Bene, non dovrete preoccuparvi perché Ska Studios ha pensato a voi e ha creato un Beat’ em up che ci riporta indietro nel tempo, totalmente in 2d e con orde di mostriciattoli deformed da (ri)spedire all’inferno. Charlie Murder poi fa sfoggio di bellissime musiche punk-rock da ascoltare in sottofondo mentre avanzeremo per i livelli affrontando orde demoniache e membri di band musicali dall’aspetto terrificante. Il piccolo team di sviluppatori (quelli di The Diswasher) ha inserito anche una solida componente RPG, con potenziamenti per il nostro personaggio, reliquie e abiti cool in grado di renderci più forti. Vi stuzzica il gioco? Andiamo a vedere la storia che fa da sfondo al punk-massacro.

Apocalisse!

La semplice trama del gioco racconta di Charlie e il suo gruppo intenti a fermare l’apocalisse scatenata da Lord Mortimer, arrabbiato con il nostro Charlie per avere formato una band senza di lui. Avanzando nei livelli dovremo quindi abbattere i nuovi compagni di Mortimer e ogni tanto assisteremo a dei semplici filmatini in-game che ci racconteranno la vita di Charlie e soprattutto il motivo di tanto odio da parte di Lord Mortimer (scoprirete chi è in realtà). Non aspettatevi chissà quale storia o grandi colpi di scena, tutto fila via tranquillo e in modo piacevole. D’altronde la parte più importante di questo picchia-picchia è il gameplay, che non delude ma non entusiasma come dovrebbe, andiamo a vedere perché.

Beat’em up-Rpg:

Come dicevamo sopra, il genere a cui appartiene Charlie Murder è quello dei beat’em up, un tempo famosi e amati dal pubblico. Ora che i tempi sono cambiati, gli sviluppatori avranno pensato di rinvigorire la classica formula dei picchiaduro a scorrimento, inserendo una componente ruolistica importante nelle meccaniche del gioco: tramite il nostro smartphone dovremo potenziare le abilità del nostro personaggio (voci come forza, velocità, difesa e anar-chi) spendendo i punti che guadagneremo sul campo. Ma non finisce qui, infatti nei quadri di gioco potremo trovare (o acquistare nei negozi che troveremo) degli indumenti particolari che ci doteranno di abilità migliorate, possiamo farci fare dei tatuaggi che andranno ad aggiungere i poteri Anar-chi, ovvero una sorta di mosse speciali. Il numero di power-up da raccogliere è  veramente enorme, così come le armi che troveremo sparse in giro: esse dopo alcune volte che le utilizzeremo si romperanno, lasciandoci a mani nude contro i cattivi. Come avrete capito la varietà di elementi presenti in Charlie Murder è veramente elevata, questo aspetto lo si riscontra anche nelle fila nemiche. Sempre varie e davvero ben caratterizzate. Dove “casca l’asino” è nel caos che si crea giocando in 3 o 4 giocatori, dove diventa davvero difficile capire cosa succede a schermo (potrete giocare via Live o in locale), altri fastidi sono da riscontrare nella difficoltà di stabilire la prospettiva del piano 2d, quindi a volte si fa fatica a colpire un nemico o oggetti sottili, portando a momenti di frustrazione. La difficoltà del gioco è su livelli medio-alti, specialmente giocando da soli, dove negli ultimi livelli si avanza a fatica, complice anche il pessimo sistema di salvataggio, che ci fa ricominciare il livello una volta morti.

Il ritorno del 2D:

Il comparto visivo del gioco è abbastanza carino, presenta una buona caratterizzazione dei personaggi e una varietà di nemici eccellente. Le ambientazioni, che presentano elementi distruttibili come barili e auto, sono realizzate bene anche se con alti e bassi. Dove convince di più Charlie Murder è nella componente sonora: musichette orecchiabili e altre davvero ben realizzate, capaci di “sotterrare” produzioni ben più blasonate.

VERDETTO FINALE:

Charlie Murder è un gioco carino, capace di tenerci impegnati per qualche ora (almeno 8), dà il meglio di sé giocato con qualche amico, nonostante il caos che si crea a schermo. Consigliato a tutti i giocatori nostalgici che vogliono passare un po’ di tempo con un buon picchiaduro a scorrimento.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com