Thief: Hands-on e prime opinioni

Featured Videogiochi

Thief. Questo nome mi dice qualcosa. Forse non ai più giovani, ma in molti ricorderanno l’ormai lontano 1998, anno in cui, tastiera in una mano e mouse nell’altra, nei panni di Gareth, si cercava di rubare gli artefatti più preziosi e rari, rimanendo eternamente nell’ombra. Oggi a più di 10 anni dall’uscita del terzo capitolo della saga, Thief: Deadly Shadows, Eidos Montreal da nuova vita al “Ladro”, realizzando un nuovo titolo in salsa Next Gen, denominato semplicemente Thief.

Thief è quindi un reboot della storica serie, tecnicamente e graficamente attualizzato, che la redazione di MyReviews.it è stata invitata a provare con mano in un evento hands-on organizzato da Halifax che sarà il distributore del titolo per l’Italia.

Iniziamo con la giornata in Halifax. L’impatto scenografico realizzato per l’evento è stato incredibile. Nella stanza è stata ricreata la tipica ambientazione tenebrosa che ritroveremo nel gioco. Il tutto arricchito con bauli pieni d’oro e gioielli, spadoni medievali, libri antichi, candele e un immenso scorcio della Città su di una parete che ci ha catapultati direttamente nell’atmosfera nella quale ci muoveremo silenziosi di li a poco.

Joseph Khoury di Eidos Montreal ci ha presentato il titolo, evidenziando le caratteristiche che sono state riprese dalla vecchia serie e illustrando successivamente in che modo queste fossero state attualizzate per realizzare un titolo moderno, ma che mantenesse, nonostante tutto, la continuità con il passato.

Gareth ritornato nella Città, dopo un lungo periodo, la ritrova sotto il controllo di un tiranno: il Barone. La situazione è drammatica: i cittadini sono sempre più poveri e affamati mentre i ricchi continuano a vivere sulle loro spalle. La missione finale di Gareth è quella di debellare il Barone. Sulla base di questa missione di Gareth, viene enfatizzato ovviamente il lato stealth, che è il fulcro di tutto il titolo. Gareth è il ladro per eccellenza e quindi per svolgere le proprie missioni deve rimanere rigorosamente nel buio, muovendosi da un edificio all’altro con agilità, sfruttando il più possibile l’ambiente a proprio vantaggio. Enfatizzata anche la ricchezza di dettagli dell’ambiente nel quale ci muoveremo, la Città, suddivisa in diversi quartieri nei quali compieremo le nostre missioni, commissionati dall’unico amico (se così si può definire) che Gareth abbia.

In questo titolo viene introdotta la facoltà del “Focus“, che mette in evidenza parti dell’ambiente che sono di fondamentale importanza per la nostra azione: ad esempio candele che possono essere spente con un gesto della mano per ripristinare le tenebre oppure tubi e grate che permettono a Gareth di scalare facilmente edifici per sottrarsi ai nemici o per raggiungere le stanze nelle quali abbiamo localizzato gli artefatti da rubare. Inoltre il Focus rallenta il tempo e ci permette di attaccare agevolmente i nemici o derubare con maestria le vittime designate. Le armi di Gareth saranno un arco flessibile che può essere utilizzato per offendere i nemici oppure per distruggere le fonti di luci, di un BlackJack per stordire le guardie e infine di artigli. Le ricompense per le missioni possono essere spese per acquistare particolari utensili che facilitano la vita di Gareth nelle sua azioni furtive oppure per acquistare diverse tipologie di frecce da utilizzare con il nostro arco.

A questo punto passiamo alla prova del gioco e alle impressioni. Il comparto grafico mi ha particolarmente colpito. Realizzato con il motore grafico Unreal Engine 3, che Eidos ha opportunamente modificato per la nuova generazione, il titolo è risultato ricco di dettagli e di ambientazioni visivamente incredibili. Girando per i tetti della Città, gli scorci sono quasi fotografati e addentrandosi nelle camere delle abitazioni dei ricchi cittadini i dettagli dell’arredamento e degli oggetti che ruberemo ai poveri mal capitati è notevole. Bisogna inoltre tenere presente che quello che ci è stato mostrato era chiaramente una beta e che il titolo uscirà solo a Marzo del 2014, quindi sicuramente il potenziale del gioco sarà ancora più elevato.

A questo punto però iniziano le perplessità. La reazione immediata che ho avuto appena iniziato il gameplay è stata “Ma non è Dishonored vero?” . Il titolo risulta molto simile a Dishonored. In maniera anche eccessiva. Non penso che sia il massimo della vita per chi deve presentare al mondo videoludico un nuovo titolo, che tra l’altro durante l’E3 era stato incluso da molti nella cerchia dei giochi NextGen più attesi e interessanti.  Magari in Dishonored mancheranno le passeggiate sui tetti degli edifici in stile “Assassino” che in Thief sono presenti, ma se mettessimo a confronto Corvo con Gareth, le differenze non sarebbero tante. Consideriamo ad esempio il Focus di Gareth e la Visione Oscura di Corvo: sono identici. Equipaggiamento. Arco per Corvo e arco per Gareth. Le somiglianze iniziano a diventare troppe e questo è un importantissimo contro. Sinceramente, da videogiocatore, per un nuovo titolo realizzato per la nuova generazione di videogiochi, vorrei novità che in termini tecnici sono evidenti ma purtroppo non in termini di storia. Vorrei innovazione. E secondo me in questo titolo manca.

In conclusione, possiamo dire che è apprezzabilissimo il lavoro svolto da Eidos nella realizzazione del titolo, ma le eccessive somiglianze evidenziate precedentemente con altri titoli di successo di questa generazione, potrebbero avere delle ripercussioni negativamente importanti sul destino del “Ladro”.

Ricordiamo che Thief uscirà il 28 febbraio in Europa e in Giappone il 28 febbraio 2014 per Microsoft Windows, PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3 e Xbox 360.

Lascia una Risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Password Persa

Sign Up

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com