FeaturedNotizie

Grand Theft Auto V è il videogioco più costoso della storia

Sviluppare un titolo come Grand Theft Auto V non deve essere una passeggiata… E questo appare scontato.
E la conferma di ciò, viene sancita dal quotidiano The Scotsman, che pubblica le cifre di produzione di uno dei titoli più attesi degli ultimi anni.
Stando al quotidiano, Grand Theft Auto V sarebbe costato a Rockstar Games ben 265 milioni di dollari (170 milioni di sterline), e ben 5 anni di duro lavoro da parte del team.
Con queste tempistiche e questi costi, il titolo sembra intenzionato a far impallidire anche i più blasonati kolossal hollywoodiani.
Basti pensare che i costi sono superiori a campioni d’incassi come: Avatar, Harry Potter e il Principe Mezzosangue e Spider-Man 3.
Solo Pirati Dei Caraibi: Ai Confini Del Mondo risulta essere la produzione più costosa: ben 300 milioni di dollari.
Queste cifre, dovrebbero dare l’idea della qualità e del duro lavoro alle spalle del titolo più atteso degli ultimi anni.
Ma tutti sono fiduciosi del fatto che Grand Theft Auto V riuscirà a stupire critica e pubblico, e a superare abbondantemente i costi di produzione grazie alle vendite.
Intanto i preorder sono già a quota 2,5 milioni  e gli analisti prevedono che il titolo riuscirà a superare il suo predecessore che è riuscito a piazzare la notevole base di 25 milioni di unità.

Il titolo è previsto l’ormai prossimo 17 settembre, su PS3 e Xbox 360.

Mostra tutto

max kelevra

Videogiocatore vecchio stile (predilige il singleplayer alle modalità online), si avvicina ai videogame alla tenera età di 9 anni con Resident Evil e Metal Gear Solid, divenendone immediatamente stregato. Amante del rock e del metal (o della buona musica in generale), la notte diventa il Cavaliere Oscuro, a patto che sia quello scritto e diretto da Christopher Nolan (e non quello di Tim Burton o l'aborto di Joel Schumacher). Del regista britannico è un grande sostenitore, mentre la sua vita è costantemente accompagnata dalle musiche di Hans Zimmer. Ama i gatti e i cani.
Back to top button