FeaturedRecensioni

Serious Sam Collection (Console Edition) – Recensione

Serious Sam 4 è stato rilasciato all’inizio di quest’anno con un’accoglienza che definirei tiepida da parte sia della critica che del pubblico, anche perchè fino ad ora è disponibile solo su Steam o su Stadia. Per cui i proprietari di console che avessero voluto sperimentare l’esperienza di Serious Sam su piattaforme di generazione attuale sono stati a bocca asciutta, almeno fino ad oggi. Alla chetichella, senza grossi annunci o clamori,  Devolver e Croteam hanno appena rilasciato una raccolta ordinata e completa di tutte le precedenti avventure principali di Sam ad un costo veramente interessante. Vediamo quindi assieme se vale la pena investire qualche decina di euro per questa Serious Sam Collection.

Ho sempre considerato i giochi della serie Serious Sam più che gli eredi spirituali di Doom o Quake, una costola di Duke Nukem , ma in parte depurati dalla vena satirica, a volte un po’ troppo fastidiosa, che pervade i titoli del “macho” creato da 3D Realms. In Serious Sam infatti non siamo portati ad esplorare, anche se le mappe presentato molti segreti nascosti come è consuetudine in questo di giochi, ma ad un combattimento serrato contro ondate ed ondate di avversari. Il protagonista è pervaso da un cinismo e da un sarcasmo che lo rendono distaccato da tutto quello che lo circonda, sicuro del fatto suo, ma mai troppo sopra le righe da risultare fastidioso, come a volte succede invece con il nostro amico Duke. Questo franchise ha raccolto attorno a se una bella schiera di appassionati e questa collection era già stata pubblicata in passato su PC, per cui adesso coloro che posseggono una console, possono finalmente tornare a giocare ai primi tre capitoli di questa saga.

The Serious Sam Collection presenta i primi tre giochi della serie, The First Encounter , The Second Encounter e  Serious Sam 3: BFE, il titolo meno amato della serie (per motivi che spiegherò più sotto.) . Include anche The Legend of the Beast e The Jewel of the Nile , espansioni DLC rispettivamente per Second Encounter e Serious Sam 3. Considerando il prezzo di 29.99 € è una ricca incredibilmente ricca di contenuti, che quindi in termini di rapporto qualità-prezzo, sono quasi un acquisto obbligato per chi ha voglia e tempo di dedicarsi ad ore e ore di spappolamento di alieni  senza troppi problemi, perché il gameplay non ci richiede particolari doti esplorative o deduttive, ma solo di saper mirare bene e non essere uccisi.

The First Encounter e The Second Encounter sono i punti salienti della collezione e anche se potrebbero sembrare un po’ datati, non hanno perso un grammo della loro essenza originale e grazie ad un buon sistema di ottimizzazione del comparto grafico, sulla PS4 girano entrambi a 60 fps costanti con texture in alta definizione e decine di avversari sullo schermo contemporaneamente.  Sono sicuramente gli sparatutto più semplici rispetto agli altri, ma non lasciatevi ingannare, perchè la difficoltà anche nei primi livelli riesce a tenere impegnato anche il giocatore più esperto. Il secondo livello di First Encounter ci mette subito alla prova vomitandoci addosso decine di kamikaze urlanti (AAAAAAAARGGGGGHHHHH!!!!) e oltre a dimostrare che il motore grafico è stato ben implementato per non perdere un fotogramma di fluidità, ci mette subito alla prova per vedere quanto siamo veramente tosti. Vi dico solo che lo stesso pezzo l’ho dovuto rigiocare almeno una dozzina di volta prima di capire come fare a uccidere le continue ondate di bombaroli decapitati. Si tratta di  giochi che nascono nei primi anni 2000 e portano con loro l’eredità del decennio precedente, quando la difficoltà era il pane quotidiano per ogni giocatore che si rispetti.

Su Serious Sam 3 BFE voglio aprire un paragrafo a parte, perché ha una sua storia personale molto particolare. È uscito 10 anni dopo il primo capitolo, ma non ha avuto l’apprezzamento che ci si aspettava. Cos’è che cambiò? il fatto che nonostante Croteam avesse fatto un lavoro egregio con l’utilizzo del Serious Engine 2.5, che permetteva di avere su PC un’ottima resa grafica senza compromessi in termini di prestazioni, il cambio del gameplay non fu apprezzato dai fans. Il punto cardine delle precedenti interazione era sempre stata la semplicità, la linearità e il fatto che ogni partita fosse completamente intrisa di scontri veloci ed elettrizzanti, di devastazione allo stato puro, senza alcun compromesso. Il cambiare rotta per rendere invece questo terzo capitolo un po’ più vicino all’esperienza di un CoD, con un lento sistema di progressione e di sblocco dell’arsenale, lo rese inviso a chi amava il Sam originale. In questo episodio prima di trovare un’arma da fuoco dobbiamo esplorare almeno dieci minuti (a meno che non troviate subito un’area segreta), perchè si inizia a mani nude, con poca energia e completamente spersi in una mappa anche troppo grande. Però alla fine, anche se sarà il meno amato, avendolo a disposizione in questa collection, magari anche qualche detrattore della prim’ora, rigiocandoci lo potrà riscoprire e forse anche rivalutare.

Il gioco è stato recensito grazie al codice fornito dagli sviluppatori per Playstation 4, utilizzando una PS4 Pro.

In conlusione

voto - 8

8

La Serious Sam Collection riporta sulle console di current-gen, quindi PlayStation 4 Xbox One e Switch, i primi tre capitoli della saga, con un comparto grafico ottimizzato ed un sacco di contenuti extra. Anche se lasciamo fuori dal novero Seriosu Sam 3 BFE, che non è stato molto apprezzato dagli estimatori di questa ventennale saga di sparatutto, questa collection merita di essere comprata se amate gli sparatutto in prima persona dove l'azione la fa da padrone. Non vi aspettate una trama intricata, ma solo dosi e dosi di adrenalinica ultraviolenza, che dovrete sfogare su centinaia di avversari che metteranno alla prova i vostri riflessi e il vostro istinto di sopravvivenza. Per 29.99 € è un'acquisto quasi obbligato sia per tutti i fan della saga che per coloro che non hanno mai avuto la possibilità di giocarlo su PC o su console di vecchia generazione e amano questa tipologia di giochi.

User Rating: Be the first one !
Mostra tutto

Sergio "Cateye10" Grazzini

Digital dreamer, videogames addicted, wannabe Jedi. An old player that is still capable of wonder.
Back to top button