Recensioni

Spongebob Squarepants: Battle for Bikini Bottom – Rehydrated – Recensione

Fare un tie-in, ovvero un videogioco basato su film o un cartone animato visto sul grande o piccolo schermo, a volte può essere difficile, perchè si rischia di deludere le alte aspettative dei fan. Il gioco di cui vi parlerò oggi è riuscito a sfatare non una volta, ma ben due, la cattiva fama delle trasposizioni. La prima nel 2003, quando è stato rilasciato sulle ormai console old gen, e la seconda ai giorni nostri nel 2020, quando gli hanno concesso una remastered. Ecco la mia personale esperienza con Spongebob Squarepants: Battle for Bikini Bottom – Rehydrated.

Purple Lamp Studios, lo studio che si è occupato della realizzazione e dello sviluppo del titolo, attraverso la pubblicazione curata da THQ Nordic, è riuscito a riportare in auge uno dei titoli appartenenti alla old gen dando la possibilità di poter rigiocare a una perla rara o di far rivivere l’adolescenza per alcuni di noi che l’hanno già giocato ai tempi d’uscita.
In Spongebob Squarepants: Battle for Bikini Bottom – Rehydrated la storia è rimasta in pratica la stessa, con l’aggiunta di contenuti tagliati dalla versione originale. Mi pare doveroso fare un piccolo ripasso su di essa: Plankton, in preda a un altro dei suoi piani malvagi, costruisce una macchina fabbrica-robot con la quale vuole creare il suo esercito personale, così da poter finalmente conquistare la città di Bikini Bottom, il mondo in cui si svolgono le avventure dei nostri protagonisti in TV e al cinema. Purtroppo, non solo per lui, imposta l’intelligenza dei robot sulla leva “Non Obbedire” e, di conseguenza, il suo esercito meccanico non lo riconosce come leader cacciandolo dal suo locale e iniziando a creare caos e confusione in tutto il mondo sottomarino. In contemporanea, Spongebob e Patrick desiderano che i loro robottini giocattolo prendano vita così che sia più gradevole giocarci assieme, ma quando il giorno dopo si ritrovano invasi da robot impazziti se ne pentono amaramente e sarà loro compito sconfiggere ogni essere metallico presente in ogni parte di Bikini Bottom. Dopo un breve, ma esaustivo, tutorial ci viene spiegato che tra i nostri compiti ci sarà quello di recuperare gli oggetti scintillanti, ovvero la valuta del gioco, il cui valore viene suddiviso da una diversa colorazione per ognuna di essi. Le spatole d’oro, che ci verranno donate dopo aver portato a termine un determinato compito o che  potremo trovare una volta completato un livello e i calzini di Patrick, che dovremo riportargli e in cambio ci donerà una spatola d’oro ogni dieci unità. Nei panni di Spongebob, Patrick e Sandy dovremo scorrazzare in giro per tutti i luoghi iconici del cartone animato, prodotto da Nickelodeon, per mettere fuori gioco la moltitudine di nemici e quindi riportare ordine e pace nel mondo di Bikini Bottom.
Ogni livello infatti, dovrà essere attraversato e concluso eliminando i nemici, rimettendo a posto lo scompiglio che hanno creato, ma in molte occasioni dovremo scambiare il personaggio in uso con un altro a disposizione. Non saremo però noi a scegliere quali elementi del fantastico trio selezionare, in quanto essi sono predefiniti in ogni livello.
Ognuno dei personaggi ha una sua abilità peculiare che meglio ci permette di superare un puzzle ambientale: Spongebob ha la capacità di utilizzare le bolle di sapone per attaccare i nemici o lanciarle così da interagire con oggetti lontani, oltre che a trasformarsi in una palla per andare più veloce. Patrick può raccogliere le casse Tiki o altri oggetti per lanciarli e attivare pulsanti troppo distanti mentre Sandy può saltare più in alto degli altri e utilizzare il suo lazo per planare e raggiungere distanze più lunghe. A differenza dell’originale, in questa remastered è stata introdotta anche una modalità multiplayer, sia online che offline, nella quale potremo combattere tutti contro tutti o in gruppi per affrontare ondate di nemici.

Dal punto di vista tecnico Spongebob Squarepants: Battle for Bikini Bottom – Rehydrated si presenta con un comparto grafico ben strutturato e rimodernato di tutto punto, pieno di sfondi colorati e ricchi di dettagli e di oggetti con cui poter interagire. Le colonne sonore contribuiscono alla buona riuscita di questa remastered, composte da musiche per niente noiose e che richiamano le atmosfere del cartone animato, oltre ad avere effetti sonori di tutto rispetto. Confermato il doppiaggio in lingua italiana, con le voci ufficiali che siamo abituati ad ascoltare durante gli episodi in TV.

In Conclusione

Spongebob Squarepants: Battle for Bikini Bottom – Rehydrated è un gioco che riesce a divertire senza troppe pretese qualunque videogiocatore. Che siate fan della serie oppure no, questa remastered riporta in auge un buon platform, ambientato in un mondo colorato e divertente. Non è sicuramente un gioco difficile, anche perché destinato ad un pubblico giovane e i giocatori un po’ più smaliziati lo potrebbero trovare un tantino noioso a causa della sua ripetitività nel lungo periodo. Rimane comunque un titolo che si lascia giocare tranquillamente mentre percorriamo i luoghi iconici della serie, con un ottimo doppiaggio audio in italiano con le voci originali dei doppiatori del cartoon.

La recensione è stata realizzata grazie al codice fornito dal publisher per Xbox One.

Mostra tutto
Back to top button