PSVR 2 dovrebbe annullare il Motion Sickness (senso di nausea) durante il gioco

Secondo i brevetti depositati da Sony si starebbe cercando di annullare del tutto la chinetosi sofferta dai giocatori su questa generazione di PSVR.

Il VR di Playstation ha già preso ampiamente la scena nel mondo dei videogiochi, rivoluzionando l’esperienza classica che potremmo definire come schermo – controller, in favore di un’immersione completa all’interno delle nostre avventure. La problematica che, però, ha decisamente segnato in negativo questa prima generazione di PSVR è stata sicuramente la chinetosi (sensazione di nausea simile al mal d’auto o al mal di mare) sofferta dai giocatori durante le sessioni di gioco.

Proprio per questo motivo, stando alle indicazioni fornite dalla stessa Sony nei suoi brevetti depositati, la seconda generazione di VR punterà ad annullare questa spiacevole sensazione con un programma all’interno del nuovo visore. PSVR 2 dovrebbe, infatti, vedere il suo avvento con l’uscita di PS5 e stando a quanto descritto da Sony:

Sarà presente un metodo di riduzione della motion sickness, attraverso un programma con il quale è possibile ridurre ulteriormente la chinetosi. Uno schermo indossabile per la testa viene dotato di un display, che si trova di fronte agli occhi dell’utente quando l’utente utilizza lo schermo indossabile. Un’unità tremolante può fare tremare la testa dell’utente che utilizza lo schermo indossabile. Un sistema di intrattenimento fa in modo che l’unità display mostri un’immagine in movimento che rappresenti uno scorcio da quel punto di vista. Il dispositivo di intrattenimento [il gioco, ndr] può controllare il tremolio dell’unità tremolante, in accordo con le condizioni di accelerazione e con il punto di vista sull’immagine in movimento mostrata sull’unità display”. 

Una rivoluzione interessante e sicuramente necessaria per permettere ai più di godersi uno strumento da molti accantonato proprio per questo problema che porta all’ingiocabilità del dispositivo.