Pushy and Pully in Blockland – Recensione

Erede dei classici Bomberman E DigDug, Pushy and Pully in Blockland è un puzzle game studiato per i più piccoli, ma che strizza l’occhio anche agli adulti. La sua grafica colorata, i personaggi carini e una colonna sonora accattivante sono tutti elementi che lo rendono attraente ai bambini e che potrebbe essere un interessante passatempo anche per i loro genitori, se non mancasse completamente di profondità e questo non depone sicuramente a suo favore. Andiamo a scoprire insieme se comunque vale la pena di giocarlo nella nostra recensione.

Il primo elemento che lo rende un gioco poco adatto agli adulti è il gameplay troppo semplice, che non rappresenta una vera e propria sfida. Nel gioco dovremo spostare dei blocchi sullo schermo, cercando di eliminare tutti gli avversari presenti e accumulare punti, combinando assieme i simboli che ci sono sulle scatole. Una volta sconfitti tutti gli avversari si passa al livello successivo. La difficoltà consiste fondamentalmente nelle azioni che possono compiere i vari nemici che appariranno in ogni livello. Ognuno di loro ha una caratteristica: si parte dei più semplici mostriciattoli che camminano cercando di catturarci, a esseri che sparano raggi laser, a quelli che appena ci vedono si lanciano contro di noi e altri ancora. La varietà degli avversari compensa un po’ la ripetitività dei singoli livelli, che alla fine risultano essere tutti simili tra loro. Avanzando nel gioco avremo la possibilità di confrontarci con ambientazioni nuove, ma il sistema di gioco rimane sempre lo stesso, ovvero ogni livello viene superato quando tutti i nemici sono stati annientati, entro un limite di tempo prestabilito. Se scade il tempo, il gioco non termina, ma appare un avversario che cercherà in tutti i modi di farci fuori con ostinata determinazione, molto più veloce ed intelligente degli altri.

Ci sono anche dei boss da affrontare, che sono sicuramente molto più impegnativi dei nemici contro i quali ci confrontiamo durante i singoli livelli, ma alla fine non rappresentano un grande scoglio nella nostra progressione, perché una volta studiato il pattern del loro movimento e dei loro attacchi, sarà solo un esercizio di pazienza sconfiggerli. La cosa più complicata è individurare le hitbox dei boss e cercare di colpirli con precisione, per questo parliamo di un esercizio di pazienza più che di destrezza. Anche in questo caso i giocatori più scafati saranno poco soddisfatti dal livello di sfida che ogni boss rappresenta.

Pushy and Pully si sviluppa per cinque sezioni, composte da dieci livelli nelle quali potremo confrontarci da soli contro i nemici, o assieme ad un amico. In entrambi i casi il gioco ha una durata assai limitata e anche la rigiocabilità è veramente bassa. Si possono ottenere per ogni livello, a seconda della velocità con la quale lo termineremo e quandi punti potremo accumulare, da una a tre stelle, ma sinceramente non abbiamo trovato questo un incentivo che ci potrebbe riportare in futuro a riprendere in mano questo titolo. Complice di questo anche una trama che avrebbe potuto rappresentare un valore aggiunto, anche se non necessario, al gioco, ma che alla fine non viene assolutamente approfondita, ma solo accennata da simpatiche scene di intermezzo, ben realizzate, ma abbastanza inutili ai fini della struttura complessiva di Pushy and Pully.

 

 

In Conclusione

Abbiamo trovato l’esperienza di Pushy and Pully in Blockland abbastanza deludente. Non è un gioco fatto male, con problemi tecnici rilevanti o con un gameplay mal strutturato. Il problema principale è che il suo essere stato strutturato e studiato per un pubblico di bambini, lo ha reso troppo semplice e con poche attrattive reali. Va bene pensare un titolo che possa essere apprezzato da una determinata platea, ma alla fine la volontà di renderlo appetibile lo ha reso invece troppo semplice per i bambini sopra i dieci anni e troppo difficile per quelli sotto i sei. Per cui si è limitata troppo la platea, escludendo anche un pubblico più adulto che avrebbe potuto apprezzare questo puzzle game se fosse stata ad esempio inserita una modalità più difficile. Un punto di forza di Pushy and Pully in Blockland è sicuramente la cura della grafica e della colonna sonora, ma purtroppo da soli questi elementi non bastano a far arrivare alla sufficienza la nostra valutazione di questo titolo.

La recensione è stata realizzata grazie al codice fornito dagli sviluppatori per Xbox One. 


5.5
voto