Playstation: saranno meno le Ps5, rispetto alle PS4, prodotte nel primo anno.

Sony prevede di produrre meno unità di PS5, durante il primo anno di vita, di quante non furono le PS4 nel loro anno di lancio.

Probabilmente questa generazione di console è agli sgoccioli, ma il suo tempo non sembra ancora essere terminato del tutto. Secondo un interessante report redatto da Bloomberg, infatti, Sony produrrà meno PS5 nel 2021 (primo anno di vita della console) rispetto alle Ps4 che furono prodotte nell’anno immediatamente successivo di lancio (2014).

A riguardo, Sony ha confermato che Playstation intende distribuire dai cinque ai sei milioni di pezzi durante l’anno fiscale che si concluderà a marzo 2021. L’attuale generazione era andata decisamente meglio però, riuscendo a piazzare ben 7,5 milioni di unità di PS4 nello stesso identico arco di tempo.

Ovviamente le motivazioni di tale scelta non sono state rese note, ma si ipotizza che Sony si stia preparando di fatto ad affrontare una dura battaglia contro la next-gen di Microsoft. Il primo grande scontro ancora non c’è stato, visto che Sony per ora ha presentato solo il proprio nuovo controller, glissando ulteriori dettagli sulla console. Gli esperti ipotizzano come primo vero banco di prova la comunicazione dei prezzi al pubblico, che sveleranno anche quale fetta di mercato la next-gen andrà a toccare.

Inoltre anche l’emergenza Coronavirus sta seriamente spaventando, a livello economico, le grandi aziende, spingendole a rivedere gli asset per garantire l’equilibrio tra offerta e domanda. Domanda, che in effetti, potrebbe non essere così alta vista la situazione che ci apprestiamo ad affrontare.